Project CARS

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Project CARS
ProjectCARS Official Logo.png
Logo del gioco.
Sviluppo Slightly Mad Studios
Data di pubblicazione Novembre 2014
Genere Simulatore di guida
Modalità di gioco Giocatore singolo, multigiocatore
Piattaforma Microsoft Windows, Wii U, PlayStation 4, Xbox One
Motore grafico Madness Engine
Supporto DVD-ROM, Blu-ray, download
Requisiti di sistema Windows (Win)
  • Sistema Operativo: Windows XP SP2, Vista e 7
  • Processore: 3.0GHz Dual-Core, 2.4GHz Quad-Core
  • RAM:2/3GB
  • Scheda Video: da nVidia 9600 GT 512Mb, ATI Radeon HD 4750 512Mb in su
  • Scheda audio: compatibile con DirectX 9.0c
  • Disco Rigido:7 GB
  • Altri: Connessione ad internet permanente (Convalida account)
Fascia di età ESRB: TBR
PEGI: TBR
Periferiche di input Gamepad, volante, tastiera

Project CARS (Community Assisted Racing Simulator, in precedenza conosciuto solo come C.A.R.S.) è un simulatore di guida in sviluppo presso Slightly Mad Studios per Microsoft Windows, Wii U, PlayStation 4 e Xbox One in uscita nel corso del 2014.[1] Gli sviluppatori del gioco sono gli stessi dei due episodi di Need for Speed: Shift, Test Drive: Ferrari Racing Legends ed, in gran parte, dei due GTR e GT Legends.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Project CARS è il primo progetto della piattaforma World of Mass Development, creata per realizzare videogame prodotti dagli stessi giocatori anziché da un vero e proprio publisher. Era infatti possibile iscriversi sul sito ufficiale e acquistare dei "pacchetti" di tipo e valore differenti a seconda di quanto si desideri essere coinvolti nello sviluppo. Ora questo non è più possibile visto che gli sviluppatori hanno raggiunto il budget necessario per concludere lo sviluppo del gioco.

I membri della community non solo possono provare ogni mese o settimana le nuove build del gioco, ma anche fornire le proprie impressioni e, ai livelli più avanzati, dialogare direttamente con gli sviluppatori e presenziare ai meeting. Quando Project CARS verrà pubblicato ufficialmente, infine, il 70% dei ricavi sarà proprio suddiviso, con le proporzioni del caso, fra gli utenti che ne hanno finanziato la realizzazione. Data la natura simulativa del titolo, è presente un motore fisico molto avanzato e realistico e, come si può notare dai video e dagli screen rilasciati[2], grande attenzione è posta al comparto grafico, il gioco si avvale infatti dell'ultima versione del Madness Engine. Su PC il gioco sfrutterà le DirectX 11.

Come negli altri giochi d'auto, ci sarà la modalità Carriera, la quale si svolgerà in maniera realistica, iniziando dai kart o dirt track per poi scegliere tra: Turismo, Ruote Scoperte, GT e Stock Car. Inoltre c'è: la possibilità di creare una propria livrea personalizzata, di elaborare le auto, di interagire con i box e un meteo dinamico più pit stop realistici.

Auto[modifica | modifica sorgente]

Nell'ultima build del gioco sono disponibili le seguenti vetture:

  • Ariel Atom 300 supercharged
  • Ariel Atom Mugen
  • Ariel Atom 500 V8
  • Audi R8 LMS Ultra
  • Audi R8 V10 Plus
  • Audi R18 TDI 2011
  • BAC Mono
  • BMW 1-Series M Coupé
  • BMW 320 Group 5
  • BMW M1 Procar
  • BMW Z4 GT3
  • BMW M1 Procar 1981
  • BMW M3 E30 GroupA 1991
  • BMW M3 E92 GT 2012
  • BMW M3 GTS GT4
  • Caper Stock Car (generica Nascar anni '90)
  • Caterham Seven Classic
  • Caterham Seven R500 Superlight
  • Caterham SP/300.R
  • Ford Capri Zakspeed Group 5 1980
  • Ford Escort Mk1 RS1600
  • Ford Focus RS 2009
  • Ford GT40 MK IV 1967
  • Ford Mustang Boss 302R1
  • Ford Mustang Cobra SCCA Trans Am
  • Ford Sierra RS500 Cosworth Group A
  • Formula A (generica Formula 1)
  • Formula B (generica Superleague Formula)
  • Formula C
  • Formula Rookie (Formula Ford)
  • Formula Gulf 1000
  • Ginetta G40 Junior
  • Ginetta G55 GT3
  • Gumpert Apollo S
  • Kart 125cc
  • Marek RP 339H (LMP1 fittizia)
  • McLaren F1
  • McLaren MP4-12C GT3
  • Mercedes-Benz 190E 2.5-16 Evolution2 DTM
  • Mercedes-Benz 300SEL 6.8 AMG
  • Mercedes-Benz A45 AMG
  • Mercedes-Benz SLS AMG
  • Mercedes-Benz SLS AMG GT3
  • Mitsubishi Lancer EVO X FQ-400
  • Oreca 03 Nissan LMP2
  • Sauber C9 Mercedes-Benz
  • Superkart 250cc
  • Lotus 49
  • Lotus 72D
  • Lotus 78
  • Lotus 98T
  • Palmer Jaguar JP-LM
  • Pagani Zonda Cinque Roadster
  • Pagani Zonda R
  • Pagani Huayra
  • Radical SR3 RS
  • Radical SR8 RX
  • Renault Mègane RS
  • RUF CTR3
  • RUF RGT-8
  • RWD P30 (LMP1 fittizia)

Tracciati[modifica | modifica sorgente]

Tra i circuiti presenti nel gioco ne sono compresi sia di reali che di inventati. Nelle ultime build compaiono i seguenti tracciati (poiché alcuni non sono al momento licenziati è stato tra parentesi indicato il nome nel gioco e fuori parentesi il nome della controparte nella realtà):

Circuiti europei[modifica | modifica sorgente]

Circuiti americani[modifica | modifica sorgente]

Circuiti asiatici[modifica | modifica sorgente]

Circuiti in Oceania[modifica | modifica sorgente]

Tracciati storici[modifica | modifica sorgente]

Tracciati ovali[modifica | modifica sorgente]

Strade[modifica | modifica sorgente]

  • California Highway Flag of the United States.svg
  • Azure Coast Flag of Monaco.svg

Tracciati inventati[modifica | modifica sorgente]

  • Bannochbrae Flag of Scotland.svg
  • Test Track

Tracciati Kart[modifica | modifica sorgente]

  • Belgian Forest Karting Circuit
  • Chesterfield
  • Dubai Kartdrome
  • Glencairn
  • Summerton

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Project CARS non uscirà più su PS3 e Xbox 360
  2. ^ Screen e video della build 192.