Pagani Automobili

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pagani Automobili S.p.A
Logo
Stato Italia Italia
Tipo Società per azioni
Fondazione 1999 a Modena
Fondata da Horacio Pagani
Sede principale San Cesario sul Panaro (Modena)
Persone chiave Horacio Pagani (presidente)
Settore Automobilistico
Prodotti Pagani Zonda
Pagani Huayra
Sito web www.pagani.com/it/

La Pagani è una casa automobilistica italiana, specializzata nella produzione di automobili Gran Turismo ad elevate prestazioni.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Una Pagani Zonda C12 S...
... e la sua sostituta, la Pagani Huayra

La casa fu fondata a San Cesario sul Panaro, in provincia di Modena, dall'argentino Horacio Pagani, grande fan del pilota Juan Manuel Fangio. Pagani lavorò per vari anni presso la Lamborghini, prima come componente dello staff interno e successivamente come collaboratore esterno quando nel 1988 fondò la Pagani Composite Research, un'azienda che avrebbe dato un contributo decisivo per la realizzazione di bolidi come la Diablo.
Ma da tempo, Horacio Pagani aveva in mente di dedicarsi alla produzione in proprio di una nuova Gran Turismo, che divenisse il punto di riferimento nel suo segmento di mercato. Fu proprio nel 1988 che apparvero i primi disegni della futura vettura, la Zonda, che all'epoca si chiamava Fangio F1, e nel 1991 Pagani creò anche la Modena Design, che diventa fornitore di produttori di auto sportive, come Dallara, Ferrari, Berman, Lange e Renault.
Nel frattempo gli studi per la Fangio F1: nel 1992 Pagani realizza il primo prototipo del progetto C8 e fu proprio in quell'anno che nacque la ragione sociale della Pagani Automobili. In quel periodo, tramite Juan Manuel Fangio, conosce i vertici della Mercedes-Benz e due anni dopo ottenne la fornitura dei motori AMG, interamente realizzati a mano. I test aerodinamici furono condotti nel 1993 alla galleria del vento della Dallara. La nuova vettura fu terminata nel 1998 con il nome di Zonda[1], una supersportiva costruita a mano con telaio e scocca in fibra di carbonio, il cui design trae ispirazione dagli sport prototipi Mercedes-Benz di Gruppo C[2]. La nuova supercar fu introdotta al Salone di Ginevra del 1999. Il nome di Zonda fu scelto al posto di Fangio F1 per rispetto verso il grande pilota argentino scomparso nel 1995.

La vettura, equipaggiata inizialmente con il V12 M120 da 5987 cm³, esordisce in configurazione regolarmente omologata per la circolazione. Nel 2000 è stata prodotta la versione "S" con motore da 7010 cm³, che dal 2002 passa a 7291 cm³, per una potenza di 558 CV. Viene poi lanciata la versione roadster. Successivamente, oltre alla Zonda C 12 S, sono state messe in commercio altre versioni: la Zonda F (dove la "F" sta per Fangio, in onore del pilota argentino), il cui motore passa da 558 a 602 CV, e la Zonda F Clubsport, dotata sempre del V12 da 7300 cm³, ma che in questa versione arriva a erogare 650 CV. Con una velocità massima intorno ai 350 km/h equivale, se non supera, le prestazioni della vettura di punta della Ferrari, la contemporanea Enzo. Entrambe le varianti sono disponibili in versione a tetto chiuso oppure roadster ed ogni esemplare costa più di mezzo milione di euro. Data l'esclusività delle sue vetture, Pagani ha sempre prodotto un numero ridotto di modelli: la produzione media è di circa venti auto l'anno e nel periodo tra il 2000 e metà 2007 sono state prodotte 80 Zonda, tutte a prezzi esorbitanti.

A inizio 2011 viene svelata la Pagani Huayra, figlia del progetto "C9", il modello che va a sostituire la Zonda e a cui si ispira per l'evoluzione stilistica. La Huayra monta inizialmente un V12 con due turbocompressori marchiato AMG da 5980 cm³ che sviluppa una potenza di oltre 730 CV e una coppia motrice di 1000 Nm che le consentono di toccare una velocità massima di 374 km/h con un'accelerazione sullo 0 a 100 in poco meno di tre secondi.

Nel 2013 la Pagani Automobili ha presentato un'altra vettura con il nome di Zonda Revolucion. Quest'ultima monta un V12 AMG con due turbocompressori, capace di sviluppare una potenza di oltre 800 CV e 730 Nm con un'accelerazione sullo 0 a 100 inferiore ai tre secondi e una velocità massima di oltre 350km/h, con un rapporto peso-potenza di 1,34 kg/cv. La Zonda Revolucion è venduta ad un prezzo di 2.2 milioni di euro, più tasse, e sarà prodotta in 5 soli esemplari.

Modelli[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Zonda è il nome di un vento che soffia nella stagione invernale nelle pampas argentine.
  2. ^ www.racine.ra.it

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]