Porta Comasina (medievale)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Porta Comasina
mura medievali di Milano
Pianta Porta Comasina medievale.jpg
Pianta della Porta Comasina medievale di Milano
Ubicazione
StatoItalia Italia
CittàCoA Città di Milano.svg Milano
Coordinate45°28′19.73″N 9°11′02.03″E / 45.472147°N 9.183898°E45.472147; 9.183898Coordinate: 45°28′19.73″N 9°11′02.03″E / 45.472147°N 9.183898°E45.472147; 9.183898
Mappa di localizzazione: Nord Italia
Porta Comasina (medievale)
Informazioni generali
Stilemedievale
Inizio costruzioneXII secolo
DemolizioneXVI secolo
VisitabileNon più esistente
Informazioni militari
UtilizzatoreCoat of arms of the House of Visconti (1277).svg Signoria di Milano
Coat of arms of the House of Sforza.svg Ducato di Milano
Funzione strategicadifesa della città di Milano
voci di architetture militari presenti su Wikipedia

Porta Comasina o Porta Comacina era una delle porte maggiori poste sul tracciato medievale delle mura di Milano[1], che dava origine all'omonimo sestiere.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La porta con la realizzazione delle nuove mura spagnole perse ogni funzione difensiva e venne abbattuta nel corso dello stesso XVI secolo, per fare spazio alle nuove fortificazioni circondanti il Castello Sforzesco[2].

Le sculture che ornavano la porta, una raffigurante la Madonna e l'altra Sant'Ambrogio sono oggi conservate nel museo del Castello Sforzesco.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bonvesin de la Riva, De magnalibus Mediolani (1288), Pontiggia ed. Bompiani, 1974 - Capitolo II, capo VI
  2. ^ Antonio Cassi Ramelli, Il centro di Milano. Dal Duomo alla Cerchia dei Navigli. Documenti, note e divagazioni, Milano, Ceschina, 1971 - pp. 28-31

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]