Porta Ticinese (medievale)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Porta Ticinese
mura medievali di Milano
5903 - Milano - Camillo Boito, Porta Ticinese (1865) -Foto Giovanni Dall'Orto 27-Feb-2007.jpg
Porta Ticinese medievale di Milano
Ubicazione
StatoItalia Italia
CittàCoA Città di Milano.svg Milano
Coordinate45°27′27.36″N 9°10′51.31″E / 45.4576°N 9.18092°E45.4576; 9.18092Coordinate: 45°27′27.36″N 9°10′51.31″E / 45.4576°N 9.18092°E45.4576; 9.18092
Informazioni generali
Stilemedievale
Inizio costruzioneXII secolo
Visitabile
Informazioni militari
UtilizzatoreCoat of arms of the House of Visconti (1277).svg Signoria di Milano
Coat of arms of the House of Sforza.svg Ducato di Milano
Funzione strategicadifesa della città di Milano
voci di architetture militari presenti su Wikipedia

La Porta Ticinese è una delle porte maggiori poste sul tracciato medievale delle mura di Milano.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Conosciuta anche come Porta Cicca, dal momento che era l'unica delle porte cittadine ad avere una sola apertura, venne pesantemente rimaneggiata nel 1861 da Camillo Boito, che ne aprì i due fornici laterali, conferendole il suo aspetto attuale.

L'antica Porta Ticinese medioevale, assieme agli archi di Porta Nuova in via Manzoni, è l'unica sopravvivenza delle antiche mura milanesi dell'XI secolo[2].

Nelle immediate vicinanze della porta si trovano le Colonne di San Lorenzo e l'omonima basilica di San Lorenzo Maggiore.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bonvesin de la Riva, De magnalibus Mediolani (1288), Pontiggia ed. Bompiani, 1974 - Capitolo II, capo VI
  2. ^ Le città d'arte:Milano, Guide brevi Skira, ed.2008, autori vari.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]