Pietrabissara

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pietrabissara
frazione
Pietrabissara – Veduta
Panorama di Pietrabissara
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Liguria.svg Liguria
Città metropolitanaProvincia di Genova-Stemma.svg Genova
ComuneIsola del Cantone-Stemma.png Isola del Cantone
Territorio
Coordinate44°39′28.01″N 8°55′20.89″E / 44.65778°N 8.92247°E44.65778; 8.92247 (Pietrabissara)Coordinate: 44°39′28.01″N 8°55′20.89″E / 44.65778°N 8.92247°E44.65778; 8.92247 (Pietrabissara)
Altitudine278 m s.l.m.
Abitanti76
Altre informazioni
Cod. postale16017
Prefisso010
Fuso orarioUTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Pietrabissara
Pietrabissara

Pietrabissara (Prïa Bisciæa in ligure) è una frazione di 76 abitanti del comune di Isola del Cantone, nella città metropolitana di Genova. Ubicata a 278 metri sul livello del mare, si trova alla sinistra del torrente Scrivia, lungo il tracciato dell'antica via Postumia anteriore.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Altro scorcio

Nel 1648 il marchese di Dernice e Pietrabissara Luciano Spinola (padre del futuro doge di Genova Luca Spinola) costruì palazzo Spinola come residenza nobiliare.

Nell'Ottocento venne costruita la strada regia e poi l'attuale strada statale 35 dei Giovi. Dal 1889 è sede di una piccola stazione ferroviaria sulla linea Torino-Genova dove fermano pochi treni.

Dal 1859, dopo il Decreto Rattazzi a circa 500 m a nord del paese passa il confine tra Piemonte (provincia di Alessandria) e Liguria (città metropolitana di Genova).

Oggi palazzo Spinola dopo esser stato acquistato dallo storico ronchese Lorenzo Tacchella è diventato sede del Centro di Studi Storici e Storico Ecclesiastici, dell'Accademia Olubrense (da Olubria il nome latino dello Scrivia) che è stata riconosciuta anche dal Sovrano Ordine di Malta e dalla Santa Sede.

Nel luglio 1827 Alessandro Manzoni ebbe un incidente con la carrozza a Pietrabissara, rischiando di cadere in un dirupo nello Scrivia.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiesa parrocchiale di Santa Croce.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Ferrovie[modifica | modifica wikitesto]

La stazione di Pietrabissara è la fermata del paese, situata sulla ferrovia Torino-Genova. Vi fermano solo treni regionali che percorrono la linea via Isola del Cantone.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Lorenzo Tacchella, Gli Spinola di Pietrabissara nella Storia dei Feudi Imperiali Liguri, Verona, 1984;
  • Sergio Pedemonte, "Pietrabissara", La Casana n. 3, periodico della cassa di Risparmio di Genova e Imperia, Genova, 1982.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Liguria Portale Liguria: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Liguria