Piana del Cavaliere

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Piana del Cavaliere
Piana del Cavaliere vista da Oricola.jpg
Piana del Cavaliere
Stati Italia Italia
Regioni Abruzzo Abruzzo
Province L'Aquila L'Aquila
Località principali Carsoli, Oricola, Pereto, Rocca di Botte
Altitudine media: 650 m s.l.m.

Coordinate: 42°02′59″N 13°02′21″E / 42.049722°N 13.039167°E42.049722; 13.039167

La Piana del Cavaliere è un'area della Marsica, in provincia dell'Aquila, che si estende al confine dell'Abruzzo montano con il Lazio. Confina a nord-ovest con la provincia di Rieti (Sabina), ad est con i comuni abruzzesi di Sante Marie e Tagliacozzo, a sud con il parco naturale regionale dei monti Simbruini e ad ovest con la provincia di Roma e l'alta Valle dell'Aniene. Il suo centro più popoloso è Carsoli. Nei territori comunali di Carsoli ed Oricola ricade dagli anni 1970-80 il distretto industriale della piana del Cavaliere[1]. La piana è attraversata dall'autostrada A24 Roma-L'Aquila-Teramo, la Strada statale 5 Via Tiburtina Valeria e dalla linea ferroviaria Roma-Avezzano-Sulmona-Pescara[2].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Carsioli.

Questa terra fu abitata in antichità dai popoli equi. In epoca imperiale, questi popoli strinsero alleanze con i marsi contro la spinta espansionistica di Roma e per l'ottenimento dei diritti legati alla cittadinanza. Al termine della guerra sociale contro Roma, ottenuta la cittadinanza romana, i popoli italici e con essi anche gli equi furono rapidamente inquadrati nelle strutture politico-culturali di Roma. Importante centro pastorale della zona era Carseoli (o Carsioli), situato lungo l'antica via Tiburtina Valeria nell'attuale area della frazione di Civita di Oricola, dove sorse come colonia latina nel 304 a.C.[3] Nel medioevo l'area fu soggetta ai conti di Tagliacozzo e Celano seguendo le vicende della Marsica[4]. Dei territori marsicani fu il meno danneggiato dopo il terremoto del 13 gennaio 1915 per via della diversa conformazione geologica del territorio e delle rocce[5].

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Chiesa di Santa Maria in Cellis di Carsoli

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

  • Premio di pittura contemporanea La Portella a Carsoli[6].
  • Concorso internazionale di pianoforte "Piana del Cavaliere", in memoria di Pietro Iadeluca, si svolge nei comuni dell'omonima piana[7].
  • Concorso di arte e letteratura "Pietro Iadeluca & amici" si svolge annualmente a Pereto[8].
  • Premio Hombres itinerante di poesia, narrativa, giornalismo e immagine. L'evento nei primi anni si è svolto a Pereto[9].
  • Presepe vivente di Pereto[10].
  • Il rito della Comparanza[11].
  • Festival della Piana del Cavaliere, evento culturale estivo, ricco di masterclass di musica, arte, teatro e poesia. Si svolge nei centri dell'omonima piana.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Marsica Portale Marsica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marsica