Palazzo Mannajuolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Palazzo Mannajuolo
Palazzo mannajuolo.jpg
Prospetto angolare del Palazzo
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàNapoli
Indirizzovia Filangieri
Informazioni generali
CondizioniIn uso
Costruzione1909 - 1911
StileLiberty
Usoprivato
Realizzazione
ArchitettoGiulio Ulisse Arata
IngegnereGiuseppe Mannajuolo, Gioacchino Luigi Mellucci
CostruttoreGiuseppe Mannajuolo

Il Palazzo Mannajuolo è un palazzo di Napoli ubicato in via Filangieri, nel quartiere Chiaia, e rappresenta uno dei più riusciti esempi di architettura liberty della città.

L'edificio fu realizzato e progettato da Giulio Ulisse Arata con la collaborazione degli ingegneri Gioacchino Luigi Mellucci[1] e Giuseppe Mannajuolo (quest'ultimo proprietario del suolo edificato), utilizzando una delle più moderne tecniche di costruzione: il calcestruzzo armato.
Il palazzo venne eretto tra il 1909 e il 1911.

La struttura è influenzata dalle esperienze moderniste e dalla scelta di utilizzare un linguaggio locale, come l'adozione di neobarocchismi dell'architettura napoletana del Seicento e del Settecento. In particolare, quest'ultima scelta si manifesta nell'impostazione scenografica dell'edificio, che si innalza sul fondo di via dei Mille.

La composizione è impostata sulla parte centrale di matrice ellissoidale, caratterizzata dal gioco di pieni e vuoti e dalla presenza di grandi vetrate; nella parte centrale dell'edificio è alloggiata la scala principale ancora ellissoidale, in marmo a sbalzo e con balaustra in ferro battuto.

Nel 2017 vi sono state girate alcune scene del film Napoli velata del regista Ferzan Özpetek.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Speziali, p. 274.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN294787822 · WorldCat Identities (EN294787822