Obscure Records

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Obscure Records
StatoRegno Unito Regno Unito
   Inghilterra Inghilterra
Fondazione1975
Fondata daBrian Eno
Chiusura1978
SettoreMusicale
ProdottiMusica neoclassica, musica d'ambiente, musica sperimentale

La Obscure Records è stata un'etichetta discografica britannica fondata dal compositore Brian Eno.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Venne aperta nel 1975 da Brian Eno per pubblicare The Sinking of the Titanic (1975) di Gavin Bryars.[1] La Obscure Records pubblicò solamente 10 album prima di chiudere i battenti nel 1978 fra cui Discreet Music, una delle prove più sperimentali di Brian Eno.[2] Secondo le intenzioni di Eno, la musica della Obscure aveva lo scopo di far conoscere la musica sperimentale e minimalista a un pubblico di massa. Sebbene ereditino in qualche modo l'influenza della musica classica del XX secolo, le uscite dell'etichetta sono contemporaneamente lontane dalla musica colta e da quella popolare, e includono opere di Michael Nyman, Penguin Cafe Orchestra e Harold Budd.[1][3][4] La Obscure viene inoltre ricordata per aver cementificato la reputazione di Eno in quanto personalità musicale d'avanguardia.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) An interview with Brian Eno: “I didn’t see Bowie and Lou as my peers”, su uncut.co.uk. URL consultato l'8 gennaio 2018.
  2. ^ a b (EN) Sean Albiez, David Pattie, Brian Eno: Oblique Music, Bloomsbury, 2016, capitolo 3.
  3. ^ (EN) “I Want to be a Magnet for Tapes”, su eno-web.co.uk. URL consultato l'8 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 13 agosto 2018).
  4. ^ (EN) Peter Buckley, The Rough Guide to Rock, Rough Guides, 2003, p. 34.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica