Mikael Uhre

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mikael Uhre
Mikael Uhre 17. August 2021 (cropped).jpg
Nazionalità Danimarca Danimarca
Altezza 188 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Philadelphia Union
Carriera
Squadre di club1
-2014SønderjyskE17 (1)
2014Skive13 (3)
2015SønderjyskE2 (0)
2015-2016Skive31 (15)
2016-2018SønderjyskE67 (10)
2018-2022Brøndby116 (60)
2022-Philadelphia Union6 (1)
Nazionale
2017Danimarca Danimarca U-211 (0)
2021-Danimarca Danimarca1 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 27 gennaio 2022

Mikael Uhre (Ribe, 30 settembre 1994) è un calciatore danese, attaccante dei Philadelphia Union.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Prevalentemente, viene schierato come punta.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Asante iniziò la carriera nel SønderjyskE e, nel 2014, passò in prestito per metà stagione allo Skive per poi concludere la stagione allo SønderjyskE. Il 17 luglio 2015 ritornò a titolo definitivo allo Skive per una stagione dove impressionò così tanto da convincere il SønderjyskE a riacquistarlo dove ha firmato un triennale.

Il 27 gennaio 2022 firma per il Philadelphia Union.[1][2]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Il 15 novembre 2021 ha esordito in nazionale maggiore in occasione della sconfitta per 2-0 contro la Scozia.[3]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Brøndby: 2020-2021

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DA) Farvel til Uhre, su brondby.com. URL consultato il 30 gennaio 2022.
  2. ^ (EN) Philadelphia Union Sign Forward Mikael Uhre As Designated Player, su philadelphiaunion.com. URL consultato il 30 gennaio 2022.
  3. ^ (DA) Landsholdsoverblik: Sådan er det gået vores spillere indtil videre, su brondby.com. URL consultato il 16 novembre 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]