Melanie Brown

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Melanie Brown
Melanie B 2011.jpg
Melanie B nel 2011
NazionalitàRegno Unito Regno Unito
GenereDance pop[1]
Pop rock[1]
Contemporary R&B[1]
Rap
Adult contemporary music
Pop
Periodo di attività musicale1994 – in attività
EtichettaVirgin, Amber Cafè
GruppiSpice Girls
Album pubblicati2
Studio2
Sito ufficiale

Melanie Janine Brown, conosciuta anche come Melanie B, Mel B e per un breve periodo Melanie G (Leeds, 29 maggio 1975), è una cantante e attrice britannica.

Divenuta nota nel 1996 come componente delle Spice Girls, il gruppo musicale pop che ha venduto milioni di dischi nella seconda metà degli anni novanta con il quale è stata protagonista di diverse iniziative e al quale è rimasta legata la sua immagine, ha debuttato come cantante solista nel 1998 con il singolo I Want You Back, primo in classifica in Gran Bretagna, seguito dal primo album Hot che tuttavia ha riscosso poco consenso.

Ha ritentato la carriera musicale nel 2005 con L.A. State of Mind, secondo album che non ha ottenuto riscontri in classifica. Nella sua carriera ha venduto 87,2 milioni di dischi, 85 milioni come membro del gruppo, e 2,2 milioni come artista solista (100.000 album e 2,1 milioni di singoli), risultando pertanto la quarta componente del gruppo per vendite complessive in carriera, e per vendite soliste.

Negli anni duemila ha anche esordito in ruoli da attrice teatrale e cinematografica e ha condotto alcuni programmi televisivi in Gran Bretagna, USA e Australia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Esordi: Spice Girls[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Spice Girls.

Di origini caraibiche, ha frequentato fin da bambina corsi di recitazione, canto e danza con il sogno di sfondare nel mondo dello spettacolo.

Nel 1994 insieme a Melanie C, Victoria Adams, Geri Halliwell e Emma Bunton è entrata a far parte delle Spice Girls, che fra il 1996 e il 2000 hanno pubblicato tre album e dieci singoli (di cui nove sono giunti al primo posto nella classifica delle vendite), vendendo milioni di dischi nel mondo. Unitamente al successo musicale, è stata scelta insieme alle compagne del gruppo come testimonial di svariate campagne pubblicitarie, iniziative e addirittura un film basato sulla loro carriera, Spice Girls: il film.

Durante la permanenza nel gruppo era conosciuta come Scary Spice, a causa dell'esuberanza che la caratterizzava.

Hot, il primo album da solista[modifica | modifica wikitesto]

Melanie B nel 2012

Nel 1998 ha debuttato come solista pubblicando il singolo I Want You Back, in collaborazione con Missy Elliott, che raggiunse la prima posizione della classifica britannica[2] dei singoli ed entrando nelle classifiche di diversi paesi europei.[3] Del 1999 è invece il suo secondo singolo, Word Up!, cover di un brano dei Cameo prodotta da Timbaland e inclusa nella colonna sonora del film Austin Powers - La spia che ci provava. Il singolo ottenne però meno successo del precedente, arrivando alla quattordicesima posizione della classifica britannica[4] ed entrando in quella dei Paesi Bassi.[5] Questo singolo è stato accreditato come Melanie G, dall'iniziale del suo cognome da sposata (con Jimmy Gulzar), ballerino da cui ha avuto una figlia (Phoenix) nel febbraio del 2000 e dal quale ha divorziato poco tempo dopo.

Sempre nel 1999 comincia la lavorazione del primo album da solista e del terzo album delle Spice Girls. i due dischi, entrambi pubblicati dalla Virgin come i precedenti singoli, sono stati pubblicati a poche settimane di distanza: il 9 ottobre uscì Hot, album di debutto da solista, mentre il 6 novembre fu il turno di Forever, terzo e ultimo disco delle Spice Girls. L'album ha raggiunto una deludente ventottesima posizione in classifica britannica,[6][7][8] mentre i singoli hanno ottenuto maggior fortuna nella medesima classifica: Tell Me ha raggiunto la quarta posizione,[9][10] Feels So Good la quinta[11] e Lullaby la tredicesima.[12][13]

Nel maggio 2001, a causa degli scarsi risultati di vendita, la cantante è stata licenziata dalla casa discografica.[12]

L.A. State of Mind, il secondo album[modifica | modifica wikitesto]

Melanie Brown durante il ritorno del tour delle Spice Girls a Detroit, il 16 febbraio 2006

In seguito ha lavorato principalmente come conduttrice televisiva (il talent-show This Is My Moment, il programma musicale Top of the Pops e varie cerimonie di premiazione) e come attrice (nella serie televisiva Burn It e nel film horror Lethal Dose). Nel 2002 ha debuttato in teatro con I monologhi della vagina, ottenendo un buon successo.

Dal 2003 ha spostato la sua residenza negli USA: ha debuttato a Broadway nel musical Rent e ha recitato nel film The Seat Filler accanto a Kelly Rowland delle Destiny's Child. Nel 2004 ha pubblicato la sua autobiografia (Catch a Fire).

Nel giugno del 2005 ha tentato di riprendere la carriera di cantante, pubblicando un secondo album solista per l'etichetta discografica indipendente Amber Cafè intitolato L.A. State of Mind, accreditato come Melanie Brown, che tuttavia è passato inosservato a critica e pubblico. Dall'album è stato estratto un solo singolo, Today, che ha raggiunto appena la posizione numero quarantuno della classifica britannica.[14]

Attività televisiva[modifica | modifica wikitesto]

A fine 2006 ha suscitato scalpore una sua presunta love-story con l'attore Eddie Murphy testimoniata poi da fotografie scattate da paparazzi. Successivamente si è scoperto che Melanie era incinta dell'attore, ma l'attore intervistato da una tv olandese sostenne di non essere il padre e di voler chiedere il test del DNA. Il 3 aprile 2007 è venuta alla luce in una clinica di Santa Monica (California) la bambina alla quale è stato dato il nome di Angel Iris Murphy Brown. Il 23 giugno venne data la notizia che il test del DNA ha confermato la paternità di Eddie Murphy.

Nel settembre/novembre 2007 ha partecipato alla 5ª edizione di Dancing with the Stars, la versione americana di Ballando con le stelle, dove mostra abili capacità nel ballo tanto da ricevere spesso i massimi voti dalla giuria,conquista la finale arrivando al 2º Posto nonostante avesse avuto i voti più alti dalla giuria e questo scatenò un po' una polemica sulla mancata vittoria. Subito dopo, nel dicembre dello stesso anno, è partita per un tour mondiale della durata di tre mesi insieme alle altre Spice Girls per portare a termine la reunion del gruppo, iniziata nel novembre del 2007 con la pubblicazione di un nuovo singolo, Headlines (Friendship Never Ends) e del Greatest Hits.

Nel marzo del 2008, finito il tour, ha condotto una rubrica all'interno del programma TV americano Hollywood Access, ha creato una linea di moda chiamata Catty Couture, e ha condotto e prodotto un reality show intitolato The Singin' Office. Ha inoltre ricoperto il ruolo di conduttrice a rotazione del programma televisivo britannico Loose Women Nel 2013 ha partecipato al film 12 alberi di Natale. Ha inoltre manifestato l'intenzione di tornare alla carriera musicale rendendo note alcune collaborazione per un futuro terzo album.[15]

Tra il settembre e il novembre 2010 è andato in onda sull'emittente televisiva Style Channel un docu-reality sulla vita della cantante. Da marzo 2011 è parte integrante della giuria della trasmissione X Factor, versione australiana, anche per l'anno successivo. Da aprile 2012 conduce Dancing with the Stars versione australiana.

Fa parte della giuria di America's Got Talent nel 2013, nel 2014 e nel 2015, e nello stesso tempo, nel 2014, fa parte della giuria di The X Factor versione inglese, insieme a Louis Walsh e ai riconfermati Simon Cowell e Cheryl Fernandez-Versini. Il 22 ottobre presenta e conduce i MOBO Awards 2014, insieme alla presentatrice di Xtra Factor Sarah-Jane Crawford.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Il 19 febbraio 1999 dà alla luce la prima figlia, Phoenix Chi Gulzar, avuta dal primo marito Jimmy Gulzar (1998-2000). La battaglia legale per l'affido della bambina venne ampiamente pubblicizzata; Melanie vinse la causa, ma dovette pagare gli alimenti al marito per un valore di 1,25 milioni di sterline.

Dalla relazione con l'attore Eddie Murphy, il 3 aprile 2007 ha avuto un'altra figlia, Angel Iris Murphy Brown. Nel 2007 venne reso noto che il Test del DNA aveva confermato la paternità di Murphy.

Il 6 giugno 2007 ha sposato a Las Vegas il produttore cinematografico Stephen Belafonte, per poi celebrare il matrimonio con le famiglie l'8 novembre 2008 a Hurghada, in Egitto. Il 1º settembre 2011 la coppia ha avuto una figlia, Madison.

Nel 2017 la cantante annuncia di aver chiesto il divorzio dal marito accusandolo di violenza domestica e di averla costretta a fare sesso a tre con altre donne

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Tour[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Biografia di Melanie B su allmusic.com, su allmusic.com. URL consultato il 20 ottobre 2010.
  2. ^ I Want You Back su chartstats.com, su chartstats.com. URL consultato il 2 gennaio 2010.
  3. ^ I Want You Back su hitparade.ch, su hitparade.ch. URL consultato il 2 gennaio 2010.
  4. ^ Word Up (Melanie B) su chartstats.com, su chartstats.com. URL consultato il 2 gennaio 2010.
  5. ^ Word Up (Melanie B) su hitparade.ch, su hitparade.ch. URL consultato il 2 gennaio 2010.
  6. ^ Nigel Packer, CD Review: Melanie B, BBC. URL consultato il 1º luglio 2013.
  7. ^ http://foreverspice.com/spicediscography/melanieb-hot.htm Foreverspice.com Retrieved on
  8. ^ Hot su chartstats.com, su chartstats.com. URL consultato il 1º gennaio 2010.
  9. ^ http://foreverspice.com/spicediscography/melanieb-tellme.htm Foreverspice.com Retrieved on
  10. ^ Tell Me su chartstats.com, su chartstats.com. URL consultato il 2 gennaio 2010.
  11. ^ Feels So Good su chartstats.com, su chartstats.com. URL consultato il 2 gennaio 2010.
  12. ^ a b Mel B leaves Virgin Records, BBC.
  13. ^ Lullaby su chartstats.com, su chartstats.com. URL consultato il 2 gennaio 2010.
  14. ^ Today su chartstats.com, su chartstats.com. URL consultato il 2 gennaio 2010.
  15. ^ Back To Recording -- Plus TV, Clothes Line and Kids -- For Mel B./Dave Coulier & Co. Pressing Forward With Clean Comedy Acts by Marilyn Beck & Stacy Jenel Smith on Creators.com - A Syndicate Of Talent, su creators.com. (archiviato dall'url originale il 14 aprile 2009).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Melanie Brown, Catch a Fire: The Autobiography, Headline Book Publishing, 2002

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN85758507 · ISNI: (EN0000 0001 0802 6342 · LCCN: (ENno99041627 · GND: (DE124450512 · BNF: (FRcb14031931b (data)