Massimo Quattrini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Massimo Quattrini
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 160 cm
Peso 72 kg
Calcio a 5 Futsal pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Universale
Squadra non conosciuta Bulls Prato
Carriera
Squadre di club
 ????-1995 non conosciuta Ericsson Sielte
1995-1999 Torino
1999-2000 Virtus Verona
2000-2003 Prato
2003-2004 San Michele
2004-2005 Piemonte
2005-2006 Nero e Rosso (Strisce).svg Valdera
2007-2013 Prato
2013- non conosciuta Bulls Prato
Nazionale
1990-2003 Italia Italia 88 (26)
Carriera da allenatore
2003-2004 San Michele
2006-2007 Prato
2009-2013 Prato
2013- non conosciuta Bulls Prato
Statistiche aggiornate al 23 aprile 2013

Massimo Quattrini (Roma, 26 settembre 1968) è un allenatore di calcio a 5 e giocatore di calcio a 5 italiano. Affettuosamente soprannominato fin dall'infanzia Pippo per l'altezza modesta, Quattrini "appartiene a quella piccola casta di campioni senza tempo che hanno fatto la storia del calcio a 5 italiano"[1].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Proveniente dal calcio a 11, a cui giocò con diverse squadre laziali tra cui il Colleferro Calcio[2], si avvicina al calcio a 5 nel 1987, praticando le due discipline contemporaneamente fino al 1990 quando, convinto dall'allora presidende della Ericsson Sielte Nino Pandolfi[3], decide di dedicarsi esclusivamente al futsal. Con la Ericsson Sielte nella stagione 1991-92 perde la finale scudetto per mano della BNL Calcetto, mentre nella stagione successiva è tra i protagonisti della polemica semifinale ripetuta per errore tecnico (e successivamente persa) contro il Torrino. Infortunatosi seriamente nel maggio del 1994 (rottura dei legamenti del ginocchio destro)[3], Quattrini rientra il gennaio successivo, ma già a luglio si trasferisce al Torino dove incontrerà Jesús Velasco. Con i piemontesi Quattrini vince uno scudetto, due coppe Italia e due Supercoppe Italiane. A causa della mancata iscrizione del Torino nella stagione 1999-00 si trasferisce al neopromosso Verona con cui disputa un buon campionato, concluso all'ottavo posto. La stagione successiva raggiunge Velasco al Prato con il quale nei tre anni di militanza vive il suo periodo migliore conquistando due scudetti, una Coppa Italia e una Supercoppa Italiana. Nel 2003-04 accetta il doppio ruolo di allenatore-giocatore del San Michele Poggio a Caiano[4], formazione pratese militante in Serie A2. Nel 2004 nel ruolo di giocatore scende di categoria (Serie B) e ritorna a Torino, sponda Piemonte, insieme agli ex compagni Vito Cucco e Andrea Cristoforetti[5]; il campionato successivo è di nuovo in Toscana (Serie C1) con la formazione del Valdera. Nel 2006-07 è chiamato alla guida del Prato, nel frattempo retrocesso in Serie A2, ma l'esperienza sulla panchina laniera è infelice e la squadra termina il campionato all'ultimo posto, retrocedendo in Serie B[6]. Quattrini resta tuttavia nell'organigramma societario, alternando stagioni in panchina e in campo[7]. Per motivi familiari al termine della stagione 2012-13 lascia la prima squadra cittadina per rivestire il ruolo di allenatore/giocatore dei Bulls Prato in Serie C2[8]. Con i torelli vince il proprio girone di serie C2 e la Coppa Italia regionale, approdando nella categoria superiore ma non alla fase nazionale della Coppa perché il regolamento della manifestazione esclude le società di quinto livello.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel giro della nazionale per tredici anni consecutivi, come massimo riconoscimento in carriera ha la partecipazione con la Nazionale di calcio a 5 dell'Italia a due edizioni del FIFA Futsal World Championship: nel 1992 ad Hong Kong dove gli azzurri sono stati eliminati al primo turno della manifestazione per mano di Paesi Bassi e Iran; e nel 1996 in Spagna dove sono approdati al secondo turno, eliminati da Russia e Spagna. Sempre con la nazionale ha disputato tre fasi finali dello UEFA European Futsal Championship, come miglior risultato la medaglia di bronzo conquistata nel 1999. Il 15 gennaio 2003 colleziona l'ultima presenza con la nazionale italiana, impegnata in un doppio incontro amichevole contro l'Iran[9].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Torino: 1998-99
Prato: 2001-02, 2002-03)
Torino: 1995-96, 1996-97
Prato: 2001-02)
Torino: 1997, 1999
Prato: 2002

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Pippo" Quattrini racconta la leggenda del Prato, nobile decaduta in cerca di rilancio
  2. ^ www.davidcalabria.com davidcalabria.com
  3. ^ a b Florence stasera ospite di Pippo Quattrini newflorencefemminile.it
  4. ^ Brutto inizio d'anno per il San Michele di Quattrini ilcalcioa5.com
  5. ^ Interviste: Pippo Quattrini al Piemonte Calcio a 5 ilcalcioa5.com
  6. ^ www.pratoC5.it pratoC5.it
  7. ^ Prato C5, Fiori lascia la guida tecnica. Quattrini allenatore-giocatore pratoblog.it
  8. ^ Quattrini lascia e sulla panchina arriva Coccia iltirreno.it
  9. ^ Ancora un pareggio per la Nazionale Italiana contro l'Iran (5-5) divisionecalcioa5.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]