Marina Rebeka

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Marina Rebeka (Riga, 1980) è un soprano lettone.

Marina Rebeka è una delle più richieste soprano dei nostri tempi e considerata una delle migliori interpreti del ruolo di Violetta ne “La traviata” di Giuseppe Verdi. Inoltre, è ritenuta una delle più grandi voci nel repertorio di Rossini e Mozart.

A partire dal suo debutto al Festival di Salisburgo nel 2009, sotto la Direzione di Riccardo Muti, Marina Rebeka è stata chiamata ad esibirsi nei più prestigiosi teatri d’opera e sale da concerto in tutto il mondo: Metropolitan Opera e Carnegie Hall (New York), Teatro alla Scala (Milano), Royal Opera House Covent Garden (Londra), Concertgebouw (Amsterdam), Bayerische Staatsoper(Monaco di Baviera), Wiener Staatsoper e Musikverein (Vienna) ed Opera di Zurigo.

Ha collaborato abitualmente con importanti direttori d’orchestra come Riccardo Muti, Zubin Mehta, Antonio Pappano, Fabio Luisi, Yannick Nézet-Séguin, Daniele Gatti, Marco Armiliato, Michele Mariotti, Thomas Hengelbrock, Paolo Carignani, Stéphane Denève, Kent Nagano e Ottavio Dantone.

Straordinaria la sua duttilitá vocale con un repertorio che spazia dal Barocco (Händel) al Belcanto (Rossini, Bellini, Donizetti), passando per Verdi (Simon Boccanegra) fino ad arrivare a Tchaikovsky (Eugene Onegin) e Britten (War Requiem).

Attiva e vivace interprete nel repertorio concertistico, si è esibita in recital al Rossini Opera Festival di Pesaro, al “Rudolfinum” Concert Hall di Praga, alla St. John´s Hall di Londra, e in numerosi concerti, tra cui al Teatro alla Scala, Großes Festspielhaus di Salisburgo, Palau de la Música Catalana di Barcellona ed al Festspielhaus di Baden-Baden, accompagnata da celebri orchestre come la Mahler Chamber Orchestra, Royal Scottish National Orchestra, Orchestra Filarmonica Ceca, Orchestra del Teatro Comunale (Bologna), i Wiener Philharmoniker nonché la Filarmonica della Scala.

Il suo primo Album “Mozart Arias” con Speranza Scappucci e Royal Liverpool Philharmonic orchestra è stato pubblicato da EMI (Warner Classics) nel novembre 2013, e il suo album successivo “Amor fatale” – arie di Rossini con Marco Armiliato e la Münchner Rundfunkorchester è uscito con BR-Klassik nell’estate 2017.

Nata a Riga, Marina Rebeka ha avviato i suoi studi musicali nel paese di origine, proseguendoli e perfezionandoli in Italia, ove ha conseguito il diploma di canto presso il Conservatorio Santa Cecilia a Roma (2007). Durante gli studi ha preso parte all’Accademia estiva del Festival di Salisburgo e all’Accademia Rossiniana di Pesaro. È stata la prima artista in assoluto ad essere nominata "Artist in residence" nella stagione 2017/18 dalla BR Münchner Rundfunkorchester di Monaco di Baviera.

Nel dicembre 2016 le è stato conferito l’Ordine delle Tre Stelle, il più alto riconoscimento della Repubblica di Lettonia, per i suoi successi in campo culturale.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Repertorio[modifica | modifica wikitesto]

Repertorio operistico
Ruolo Titolo Autore
Norma Norma Bellini
Leïla Les pêcheurs de perles Bizet
Micaëla Carmen Bizet
Tat'jana Eugene Onegin Čajkovskij
Anna Bolena Anna Bolena Donizetti
Adina L'elisir d'amore Donizetti
Maria Stuarda Maria Stuarda Donizetti
Lucia Ashton Lucia di Lammermoor Donizetti
Marguerite Faust Gounod
Juliette Roméo et Juliette Gounod
Agilea Teseo Händel
Ginevra Ariodante Händel
Nedda Pagliacci Leoncavallo
Thaïs Thaïs Massenet
Elettra Idomeneo Mozart
Donna Anna
Donna Elvira
Don Giovanni Mozart
Fiordiligi Così fan tutte Mozart
Vitellia La clemenza di Tito Mozart
Antonia Les Contes d'Hoffmann Offenbach
Mimì
Musetta
La bohème Puccini
Liù Turandot Puccini
Anna Erisso Maometto secondo Rossini
Contessa di Folleville
Madama Cortese
Il viaggio a Reims Rossini
Anaï Moïse et Pharaon Rossini
Mathilde Guillaume Tell Rossini
Giovanna Giovanna d'Arco Verdi
Luisa Luisa Miller Verdi
Violetta Valery La traviata Verdi
Amelia Grimaldi Simon Boccanegra Verdi

Note[modifica | modifica wikitesto]


Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN299645050 · ISNI (EN0000 0001 3342 0480 · LCCN (ENno2013083481 · GND (DE1034317296 · BNF (FRcb16719268r (data) · WorldCat Identities (ENno2013-083481