Lamborghini 400GT Flying Star II

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lamborghini 400GT Flying Star II
Lamborghini Flying Star II Concept front.jpg
Descrizione generale
Costruttore Italia  Lamborghini
Tipo principale Concept car
Produzione nel 1966
Esemplari prodotti 1
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Massa 1320 kg
Altro
Progetto Carlo Anderloni
Stessa famiglia Lamborghini 400 GT
Lamborghini Flying Star II Concept rear.jpg

La Lamborghini 400GT Flying Star II, meglio nota come Lamborghini Flying Star II è una concept car costruita dalla casa automobilistica bolognese Lamborghini nel 1966 su base della Lamborghini 400 GT.

Contesto[modifica | modifica wikitesto]

Venne presentata per la prima volta al Salone dell'automobile di Torino del 1966. Fu progettata da Carlo Anderloni, figlio di Felice Bianco Anderloni, fondatore della Carrozzeria Touring. Fu l'ultima vettura costruita dalla Carrozzeria Touring.

È una Shooting-brake due posti dai lineamenti più spigolosi e geometrici della 400 GT, molto particolare è il tetto che è collegato attraverso un padiglione arquato alla parte posteriore. Altro particolarità di questa vettura è il bagagliaio molto spazioso.

Monta un motore V12 4.0 con una cilindrata da 3929 cm³ e con una potenza massima da 320 CV, può raggiungere i 250 km/h. La Flying Star II è inoltre dotata di: cambio manuale è a 5 rapporti, sospensioni indipendenti e i freni a disco[1].

Non ha avuto seguito produttivo e l'unico esemplare costruito è stato acquistato dal francese Jacques Quoirez.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lamborghini Flying Star, a due posti ma con tanti bagagli, in OmniAuto.it. URL consultato il 26 agosto 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili