Lamborghini Huracán

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lamborghini Huracán
2014-03-04 Geneva Motor Show 1375.JPG
Descrizione generale
Costruttore Italia  Lamborghini
Tipo principale Coupé
Produzione dal 2014
Sostituisce la Lamborghini Gallardo
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 4.459 mm
Larghezza 2.236 (specchietti inclusi) mm
Altezza 1.165 mm
Passo 2.620 mm
Massa 1.422 kg
Altro
Assemblaggio Sant'Agata Bolognese, Italia
Stessa famiglia Audi R8
Auto simili Ferrari 458 Italia
McLaren MP4-12C
Noble M600
Porsche 911 Turbo S
2014-03-04 Geneva Motor Show 1385.JPG

La Lamborghini Huracán LP 610-4 è un'automobile sportiva di lusso prodotta dalla casa italiana Automobili Lamborghini. Erede della Gallardo ha debuttato ufficialmente al Salone di Ginevra 2014. La Huracán combina prestazioni di elevato livello con facilità di guida insieme a una tecnologia innovativa. La Huracán viene prodotta nello stabilimento Lamborghini a Sant'Agata Bolognese. Le consegne ai primi clienti sono iniziate nella primavera del 2014. Per il 2016 è previsto il debutto della versione spider.

Nome[modifica | modifica wikitesto]

Come la maggior parte dei nomi che rappresentano i modelli Lamborghini, Huracán si ispira al mondo delle corride. Il toro da combattimento Huracán[1] della razza spagnola "Conte de La Patilla", divenne famoso per il coraggio e per la forte inclinazione all'attacco. Combatté nell'agosto del 1879 ad Alicante, dove restò imbattuto, venendo perciò ricordato frai migliori tori da corrida.

Design[modifica | modifica wikitesto]

La linea della Lamborghini Huracán unisce frontale, abitacolo e posteriore tramite una sola linea: i finestrini laterali si incontrano, realizzando una forma esagonale incastonata nel profilo della vettura. Alta tecnologia, artigianalità e lusso si fondono fra loro, il design caratterizzato da bordi affilati, volumi monolitici, scolpiti e superfici tese. Elemento innovativo di design è il sistema di illuminazione di luci a LED che, per la prima volta nel segmento delle sportive di lusso, include questa tecnologia in quasi tutte le luci della vettura.

Interni[modifica | modifica wikitesto]

Gli interni sono dominati da un abitacolo innovativo: lo schermo TFT a colori da 12,3 pollici mostra tutte le informazioni necessarie al guidatore, dal contagiri alle mappe del navigatore GPS fino alle funzioni del sistema di infotainment, che è possibile configurare in modi differenti. Gli interni personalizzabili sono realizzati in nappa e Alcantara, mentre i sedili sportivi standard comprendono una regolazione elettrica e longitudinale dello schienale.

Telaio e motore[modifica | modifica wikitesto]

Il telaio ibrido della Lamborghini Huracán è una struttura integrata in fibra di carbonio ed elementi in alluminio[2]. Con un peso a secco di 1.422 kg la scocca consente di raggiungere un rapporto peso/potenza di 2,33 chilogrammi per cavallo vapore, e garantisce anche una precisione di guida come una vettura da corsa. Il motore V10 da 5,2 litri di cilindrata, sviluppa una potenza massima di 448 kW / 610 CV a 8.250 giri/min e una coppia motrice di 560 Nm a 6.500 giri/min. Nel sistema a "Iniezione Diretta Stratificata" IDS l'iniezione diretta ed indiretta di carburante sono combinate per garantire più potenza e più coppia, contestualmente a consumi ed emissioni che rispettano gli standard fissati dalla normativa Euro 6. La velocità massima è di oltre 325 km/h, mentre l'accelerazione da 0 a 100 km/h avviene in 3,2 secondi e da 0 a 200 Km/h in 9,9 secondi.

Dinamica di guida[modifica | modifica wikitesto]

La Huracán dispone di una trasmissione "Lamborghini Doppia Frizione" (LDF) abbinata alla trazione integrale a controllo elettronico. Sulla Huracán possono essere richiamate differenti modalità di guida tramite un selettore sul volante, con tre impostazioni dei sistemi dinamici disponibili: strada, sport e corsa. Le varie impostazioni influenzano il set-up di diversi sistemi come le reazioni di motore e cambio, il suono dell motore della vettura, la trazione integrale e il controllo elettronico della stabilità. Sulla Huracán i freni carbo-ceramici fanno parte della dotazione di serie, per assicurare rilevanti prestazioni in frenata. Lo sterzo a sensibilità variabile "Lamborghini Dynamic Steering" e le sospensioni con ammortizzatori a controllo magneto-reologico sono disponibili come optional, permettendo così di personalizzare anche le dinamiche di guida della Huracán.

Beneficenza[modifica | modifica wikitesto]

Una Lamborghini Huracán LP610-4 è stata donata alla Polizia di Stato italiana[3]: dotata di defibrillatore e di frigo per il trasporto d'organi, plasma e farmaci, supporta il lavoro della specialità Stradale nei casi di massima emergenza[4]. E' il terzo caso di auto sportive donate da case automobilistiche alle forze dell'ordine italiane, dopo le due Gallardo consegnate alla Polizia e la Lotus Evora S consegnata all'Arma dei Carabinieri.

Attività sportiva[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2014 è stata realizzata la Super Trofeo, versione da competizione della Huracan destinata a competere nel campionato Blancpain Super Trofeo assieme alla precedente Gallardo Super Trofeo. Presentata presso il concorso di bellezza di Pebble Beach, la vettura presentava numerose componenti aerodinamiche aggiuntive realizzate in fibra di carbonio e la dotazione di sicurezza era stata costruita conformandosi ai regolamenti stabiliti dalla FIA. Come pneumatici erano impiegati dei Pirelli P Zero da competizione.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Huracan LP 610-4, erede Lamborghini Gallardo, ansa.it. URL consultato il 27-12-2013.
  2. ^ Lamborghini Huracán LP 610-4 - LA BABY DEL TORO CAMBIA PAGINA, IL V10 RESTA, Quattroruote, 20-12-2013. URL consultato il 22 dicembre 2013.
  3. ^ Nuova Lamborghini Huracàn alla Polizia - La vettura entrerà in servizio attivo entro quest'anno, ansa.it. URL consultato il 22-05-2014.
  4. ^ L'auto salvavita: la Lamborghini Huracan della Polizia emoziona il Motor Show, su motori.ilmessaggero.it. URL consultato il 12 gennaio 2016.
  5. ^ Lamborghini Huracan LP 610-4 Super Trofeo: prime immagini e video, supercarteam.com. URL consultato il 15 agosto 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili