Lamborghini Jalpa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lamborghini Jalpa
Lamborghini Jalpa front.jpg
Descrizione generale
Costruttore Italia  Lamborghini
Tipo principale Targa
Produzione dal 1981 al 1988
Sostituisce la Lamborghini Silhouette
Sostituita da Lamborghini Gallardo
Esemplari prodotti 416[senza fonte]
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 4330 mm
Larghezza 1880 mm
Altezza 1140 mm
Passo 2451 mm
Massa 1507 kg
Altro
Stile Marcello Gandini
per Bertone
Altre antenate Lamborghini Urraco
Auto simili Ferrari 328
Lamborghini Jalpa rear.jpg

La Lamborghini Jalpa è una autovettura sportiva del tipo targa, prodotta dalla casa automobilistica italiana Lamborghini dal 1981 al 1988.

Il contesto[modifica | modifica wikitesto]

Motore V8 da 3,5 Litri di una Jalpa al Museo Lamborghini

Dopo che la Lamborghini fu rilevata dai fratelli Jean-Claude e Patrick Mimran, giunsero i capitali necessari per rinnovare la produzione, che venne posta sotto la direzione tecnica di Giulio Alfieri.

Il compito affidato alla Jalpa era quello di sostituire, seguendo il concetto tracciato dalla precedente Silhouette, l'ormai datato modello Urraco del quale eredita la meccanica e il motore V8, portato in questa occasione a 3.496 cm³, montato trasversalmente, con potenza di 255 CV (168 kW); fu questa l'ultima Lamborghini a montare un propulsore con architettura V8.[1] La carrozzeria era stata disegnata da Bertone e veniva realizzata dalla Silver Car di Torino.

Nome[modifica | modifica wikitesto]

Il nome della vettura, come per altre vetture della casa bolognese, è quello di una famosa razza di tori da combattimento, in sintonia con la passione di Ferruccio Lamborghini per la corrida.

Tecnica[modifica | modifica wikitesto]

La velocità dichiarata dalla casa della vettura era di 234 km/h anche se furono rilevate velocità maggiori di questa, mentre il suo peso, completo di tutti i liquidi, era di 1.507 kg. In confronto alla più potente Countach, la Jalpa era più semplice da gestire nel traffico cittadino a bassa velocità[1] e dava al guidatore una visibilità migliore del mondo esterno. Di notte però erano presenti diversi riflessi che potevano distrarre.

Evoluzione e fine produzione[modifica | modifica wikitesto]

Posteriore di una Lamborghini Jalpa 3.5 del 1984 pre-restyling; notare i fari rettangolari e le parti in plastica nera

I primi esemplari prodotti avevano le parti in plastica, i paraurti, le prese d'aria e la copertura del motore, di colore nero, mentre le luci posteriori erano rettangolari come sulla Silhouette.

Nel 1984 le plastiche divennero del colore della carrozzeria e le luci posteriori furono sostituite con altre di forma rotonda.

Nel 1988 le vendite calarono e la Chrysler Corporation, che l'anno precedente aveva acquisito la proprietà della Lamborghini, decise di interromperne la produzione.

La Jalpa ottenne un discreto successo commerciale, totalizzando 416 esemplari costruiti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Jalpa sul sito ufficiale, su lamborghini.com. URL consultato il 21 novembre 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili