Ivana Monti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ivana Monti, nata Maria Ivana Monti (Milano, 20 febbraio 1947), è un'attrice italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1966, neppure ventenne, esordisce nel teatro che conta con Giorgio Strehler nel lavoro pirandelliano I giganti della montagna, interpretando il ruolo di Maddalena. Dopo aver frequentato l'Accademia, è Regana nel Re Lear di William Shakespeare (1972). Numerosi i lavori teatrali cui prende parte al Piccolo Teatro di Milano, in cui spazia dal teatro drammatico di Majakovskij con Il bagno, sino alle interpretazioni brillanti, come in Ogni anno punto e da capo di Eduardo De Filippo.

Approda anche in televisione recitando con Dario Fo e Franca Rame in Settimo: ruba un po' meno (1977), con Lando Buzzanca in Settimo anno (1978), con Walter Chiari in Hai mai provato nell'acqua calda? (1978). Negli anni '80 si cimenta anche con le operette e le commedie musicali (Cin Ci La, Eva contro Eva). Nel 1986 avvia il sodalizio artistico con Andrea Giordana presentando un repertorio brillante. In televisione ha interpretato ruoli in diverse fiction, tra cui Distretto di Polizia (2000) nel ruolo di Caterina Scalise e Incantesimo (settima ed ottava stagione) nel ruolo di Liliana Donati.

Nel cinema si ricorda soprattutto il suo ruolo da co-protagonista accanto a Fabio Testi nel film Luca il contrabbandiere di Lucio Fulci.

Dal 1996, anche seguendo il desiderio del marito, il giornalista Andrea Barbato, scomparso prematuramente, si dedica principalmente al teatro contemporaneo, pur continuando a recitare nei grandi classici. Nel 1997 è anche autrice, oltre che interprete, di Mia cara madre. Ricordi e voci della nostra terra dal 1913 alla Liberazione.

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Teatro e Recital[modifica | modifica wikitesto]

  • "I giganti della montagna"
  • "Re Lear"
  • "Taller"
  • "Il bagno"
  • "Processo a l'Avana"
  • "Fede speranza carità"
  • "Una madre"
  • "Ogni anno punto e da capo"
  • "Settimo ruba un po' meno"
  • "Ci ragiono e canto"
  • "Hai mai provato nell'acqua calda"
  • "Il guffo e la gattina"
  • "Cincilla'"
  • "Applause"
  • "Capitolo II"
  • "Tovaritch"
  • "Fiore di cactus"
  • "L'anno prossimo alla stessa ora"
  • "Due dozzine di rose scarlatte"
  • "L'onorevole il poeta e la signora di De Benedetti"
  • "Tradimenti"
  • "Il signore che viene a pranzo"
  • "Coefore"
  • "Album"
  • "Didone"
  • "Regina"
  • "Futurismo e Lili Marlen"
  • "Corpo d'altri"
  • "Lontano da Berlino"
  • "Libere stanze"
  • "Sopra e sotto il ponte"
  • "Cassandra"
  • "La collina"
  • "Elena"
  • "Ritorno a casa"
  • "Sior Todero Brontolon"
  • "La terza moglie"
  • "La villa"
  • "Non era la quinta era la nona"
  • "Sottobanco"
  • "Lo zio"
  • "Indovina chi viene a cena"
  • "Le cose sottili nell'aria"
  • "Il Calapranzi"
  • "Le troiane"
  • "I bottoni di Bettina"
  • "Mia cara madre"
  • "Maria Goia e il delitto Matteotti"
  • "La mia idea non muore"
  • "Sebben che siamo donne"
  • "Risorgimento"
  • "Costituzione italiana"
  • "Migranti"
  • "Migranti II"
  • "Guerra e pace"
  • "Arcipelago donna e arcipelago madre"
  • "Donna, impegno, poesia e parola"
  • "Madri"
  • "66 personaggi in cerca d'attore o... d'attrice"
  • "Poesia e musica del' 900"
  • "Da Dante al' rap"
  • "Lotte sociali tra presente ed attualità"
  • "Scritto sull' acqua"
  • "Un giardino di aranci fatto in casa"
  • "Salomè"
  • "La notte del 16 gennaio"
  • "La voce che andava prima al cuore e poi alla ragione"
  • "L'innocente"
  • "Donne e musiche del risorgimento"
  • "Eseque solenni"
  • "Elephant Man"
  • "Eclisse totale"

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN90306442 · SBN: IT\ICCU\RAVV\235611
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie