Hypochaeris radicata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Costolina giuncolina
Hypochoeris radicata — Flora Batava — Volume v5.jpg
Hypochaeris radicata
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Superdivisione Spermatophyta
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Asteridae
Ordine Asterales
Famiglia Asteraceae
Sottofamiglia Cichorioideae
Tribù Cichorieae
Sottotribù Hypochaeridinae
Genere Hypochaeris
Specie H. radicata
Classificazione APG
Regno Plantae
(clade) Angiosperme
(clade) Eudicotiledoni
(clade) Tricolpate basali
(clade) Asteridi
(clade) Euasteridi II
Ordine Asterales
Famiglia Asteraceae
Sottofamiglia Cichorioideae
Tribù Cichorieae
Sottotribù Hypochaeridinae
Nomenclatura binomiale
Hypochaeris radicata
L., 1753

La costolina giuncolina (Hypochaeris radicata L., 1753) è una pianta erbacea perenne della famiglia delle Asteracee.[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Detta volgarmente coscia di vecchia[2], è una pianta erbacea perenne, emicriptofita rosulata, con rizoma legnoso.
Le foglie spatolate, pennato-lobate, ricoperte da una sottile peluria, formano una rosetta basale, da cui si diparte un fusto eretto, glabro e privo di foglie, all'apice del quale è presente un capolino composto da fiori di colore giallo.
Il frutto è un achenio provvisto di pappo.
Le parti aeree della pianta secernono un latice biancastro.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

La specie è comune in tutta Europa, sino al Caucaso. In Italia è presente in tutte le regioni, comprese le isole maggiori.[3]
È stata introdotta in America[4], Asia[5], Australia[6] dove è considerata una specie invasiva.

Usi alimentari[modifica | modifica wikitesto]

Le foglie della rosetta basale possono essere consumate crude, in insalata, lessate o ripassate in padella con olio, aglio e peperoncino; diffuso anche l'utilizzo per frittate e per torte salate. Meno frequente l'uso degli scapi fiorali, più amari delle foglie, che si impiegano in frittate. In passato le radici tostate sono state utilizzate come succedaneo del caffè.[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Hypochaeris radicata, in The Plant List. URL consultato il 9 febbraio 2016.
  2. ^ Hypochoeris radicata (PDF), su piantespontaneeincucina.info. URL consultato il 2 gennaio 2020.
  3. ^ Hypochaeris radicata L., su Schede di botanica. URL consultato l'11 febbraio 2016.
  4. ^ (EN) Common Catsear, su The Washington State Noxious Weed Control Board. URL consultato l'11 febbraio 2016 (archiviato dall'url originale il 24 marzo 2016).
  5. ^ (EN) Hypochaeris radicata L., su Flora of China. URL consultato l'11 febbraio 2016.
  6. ^ (EN) Hypochaeris radicata L. - Cat's Ear, su Atlas of Living Australia. URL consultato l'11 febbraio 2016 (archiviato dall'url originale il 16 febbraio 2016).
  7. ^ Hypochaeris radicata (PDF), su Piante spontanee in cucina. URL consultato il 10 febbraio 2016 (archiviato dall'url originale il 28 aprile 2011).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica