Stame

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stami di Hippeastrum
In primo piano le antere cariche di polline
Androceo monoadelfo.

Gli stami costituiscono l’androceo (parte fertile maschile) del fiore delle Angiosperme e possono essere liberi o riuniti in gruppi. Sono inseriti nel ricettacolo.

Uno stame è composto dal filamento col quale esso si inserisce sul supporto e dall’antera formata a sua volta dalle logge dove maturano i granuli pollinici.

Gli stami possono essere liberi o saldati per i filamenti:

  • quando formano un solo gruppo gli stami sono detti monadelfi e tutti i filamenti sono saldati a formare una specie di tubo
  • se gli stami formano due gruppi sono detti diadelfi
  • se si formano molti gruppi di stami sono detti poliadelfi.

A seconda della lunghezza gli stami si dicono:

  • omodinami se tutti della stessa lunghezza
  • didinami se sono 4, (2 + lunghi, 2 + brevi)
  • tetradinami se sono 6, 4 + lunghi, 2 + brevi

Se gli stami sono sterili prendono il nome di staminodi.

A seconda del numero degli stami i fiori si dicono:

  • monoandri se posseggono un solo stame,
  • diandri con due,
  • poliandri con molti stami.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica