Antofillo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Antofillo è un termine botanico che designa una foglia modificata che partecipa alla costituzione del fiore[1] . Si possono distinguere:

  • Antofilli sterili: sepali, tepali, petali; facilmente distinguibili come foglie trasformate, essi costituiscono il perianzio (formato dal calice con i sepali e dalla corolla con i petali) nelle Dicotiledoni; o il perigonio (tepali in 2 verticilli: uno esterno ed uno interno) nelle monocotiledoni.
  • Antofilli con funzione riproduttiva: stami e carpelli più o meno profondamente modificati dalla funzione che compiono sono considerati alcuni maschili: stami che formano l'androceo; altri femminili: carpelli che formano il gineceo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ antofillo, in Vocabolario on line, Istituto Treccani. URL consultato il 4 gennaio 2021.
Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica