Giovanni Garzia Mellini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Giovanni Garzia Millini)
Giovanni Garzia Mellini
cardinale di Santa Romana Chiesa
CardinalCoA PioM.svg
Nato 1562, Firenze
Nominato arcivescovo 1º giugno 1605 da papa Paolo V
Consacrato arcivescovo 12 giugno 1605 dall'arcivescovo Ludovico de Torres (poi cardinale)
Creato cardinale 11 settembre 1606 da papa Paolo V
Deceduto 2 ottobre 1629, Roma

Giovanni Garzia Mellini (Firenze, 1562Roma, 2 ottobre 1629) è stato un cardinale italiano.

Di nobile famiglia, era nipote per parte di madre del cardinale Giambattista Castagna (papa Urbano VII). Inoltre la sua famiglia aveva già dato alla Chiesa cattolica altri tre cardinali: Giovanni Battista Mellini (1405-1478, cardinale dal 1476), Savio Mellini e Mario Mellini.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º giugno 1605 venne nominato vescovo titolare di Colossi. Il 20 giugno dello stesso mese fu nominato nunzio apostolico in Spagna, carica che tenne fino al maggio 1607. Il 7 febbraio 1607 venne nominato vescovo di Imola, carica che mantenne fino al 1611.

Papa Paolo V lo elevò al rango di cardinale nel concistoro dell'11 settembre 1606 ed il 7 gennaio 1608 gli assegnò il titolo di cardinale presbitero dei Santi Quattro Coronati. Fu vicario generale di Roma dal 1610 al 1629. Nel 1616 venne nominato segretario generale della Congregazione per la Dottrina della Fede, carica che tenne fino alla sua morte. Nel 1622 fu nominato arciprete della basilica di Santa Maria Maggiore e rimase tale fino alla morte.

Nell'agosto del 1623 sostituì il cardinale Maffeo Barberini eletto papa, nella carica di camerlengo del Sacro Collegio, che tenne fino al 1625.

Nel 1627 optò per il titolo di cardinale presbitero di San Lorenzo in Lucina.

Dal 1627 fu cardinale protopresbitero, carica che tenne per due anni, fino a quando cioè divenne cardinale vescovo di Frascati, carica però che tenne per poco più di un mese poiché morì il 2 ottobre 1629 all'età di 67 anni. La sua salma venne tumulata nella basilica di Santa Maria del Popolo a Roma.

Conclavi[modifica | modifica wikitesto]

Durante il suo periodo di cardinalato Giovanni Garzia Millini partecipò ai conclavi:

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Arcivescovo titolare di Colossi Successore Archbishop CoA PioM.svg
Filippo Spinelli
1592 - 1605
1605 - 1607 Guido Bentivoglio
1607 - 1621
Predecessore Nunzio apostolico in Spagna Successore Emblem Holy See.svg
Domenico Ginnasi
1600 - 1605
1605 - 1607 Decio Carafa
1607 - 1611
Predecessore Cardinale presbitero dei Santi Quattro Coronati Successore CardinalCoA PioM.svg
vacante
dal 1602
1608 - 1627 Girolamo Vidoni
1627 - 1632
Predecessore Vescovo di Imola Successore BishopCoA PioM.svg
Alessandro Musotti
1579 - 1607
1607 - 1611 Beato Rodolfo Paleotti
1611 - 1619
Predecessore Vicario Generale di Sua Santità per la diocesi di Roma Successore CardinalCoA PioM.svg
Girolamo Pamphili
1605 - 1610
1610 - 1629 Marzio Ginetti
1629 - 1671
Predecessore Segretario della Congregazione della Romana e Universale Inquisizione Successore Emblem Holy See.svg
Pompeo Arrigoni
1605 - 1616
1616 - 1629 Antonio Marcello Barberini
1629 - 1633
Predecessore Camerlengo del Sacro Collegio Successore Pavillon pontifical.png
Maffeo Barberini
1623
1623 - 1625 Marcello Lante della Rovere
1625 - 1626
Predecessore Cardinale presbitero di San Lorenzo in Lucina Successore CardinalCoA PioM.svg
Carlo Emmanuele Pio di Savoia
1616 - 1627
1627 - 1629 Luigi Capponi
1629 - 1659
Predecessore Cardinale protopresbitero Successore CardinalCoA PioM.svg
Carlo Emmanuele Pio di Savoia
1626 - 1627
1627 - 1629 Luigi Capponi
1629 - 1659
Predecessore Arciprete della Basilica Liberiana Successore Protonot.png
Giambattista Leni
1622 - 1627
1627 - 1629 Francesco Barberini
1629 - 1630
Predecessore Cardinale vescovo di Frascati Successore CardinalCoA PioM.svg
Andrea Baroni Peretti Montalto
1627 - 1629
20 agosto - 2 ottobre 1629 Marcello Lante
1629 - 1639
Controllo di autorità VIAF: (EN81407354 · LCCN: (ENn2002067324 · GND: (DE104132051