Giambattista Leni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giambattista Leni
cardinale di Santa Romana Chiesa
Template-Cardinal (Bishop).svg
Nato 1573
Nominato vescovo 4 luglio 1608 da papa Paolo V
Consacrato vescovo 20 luglio 1608 dal cardinale Ottavio Paravicini
Creato cardinale 24 novembre 1608 da papa Paolo V
Deceduto 3 novembre 1627

Giambattista Leni (Roma, 1573Roma, 3 novembre 1627) è stato un cardinale e vescovo cattolico italiano.

Apparteneva ad una nobile famiglia romana che si estinse con la sua morte.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Vescovo di Mileto dal 4 luglio 1608, papa Paolo V lo creò cardinale presbitero del titolo di San Sisto nel concistoro del 24 novembre 1608.

Il 3 agosto 1611 fu trasferito alla sede di Ferrara ed il 5 marzo 1618 optò per il titolo di Santa Cecilia.

Nel 1623 fu nominato arciprete della basilica di San Giovanni in Laterano, carica che tenne per circa due anni.

Nel 1626 divenne camerlengo del Sacro Collegio.

Morì il 3 novembre 1627 all'età di 54 anni e fu sepolto nella cappella di San Giovanni Battista della basilica di San Giovanni in Laterano.

Fu l'ultimo rappresentante della famiglia che quindi con lui si estinse. Alla sua morte erede dei suoi beni fu la chiesa di San Carlo ai Catinari di Roma.

Conclavi[modifica | modifica wikitesto]

Il cardinale Giambattosta Leni partecipò a:

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN304918247 · GND (DE1025785371