Girolamo Pamphili

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Girolamo Pamphili
cardinale di Santa Romana Chiesa
CardinalnobishopCOAPioM.svg
Nato 1544
Creato cardinale 9 giugno 1604 da papa Clemente VIII
Deceduto 11 agosto 1610

Girolamo Pamphili (Roma, 1544Roma, 11 agosto 1610) è stato un cardinale italiano nominato da papa Clemente VIII nel 1604.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Girolamo Pamphili, o Pamphilj, nacque a Roma nel 1544 in data imprecisata. Era figlio di Pamphilio Pamphilj e di Orazia Mattei, pronipote di papa Alessandro VI.

Era zio di papa Innocenzo X e prozio del cardinale Camillo Francesco Maria Pamphili. Studiò legge. Fu nominato cardinale nel concistoro del 9 giugno 1604 da papa Clemente VIII col titolo di San Biagio dell'Anello. Dal 1605 fino alla sua morte 1610 ricoprì la carica di cardinale vicario di Roma. Fu decano della Sacra Rota.

Ebbe come direttore spirituale San Filippo Neri con cui si legò di stretta amicizia. Morì a Roma il 11 agosto 1610 evenne sepolto nella chiesa di Santa Maria in Vallicella.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Fonti[modifica | modifica wikitesto]