Gino Maringola

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gino Maringola in una scena di Così parlò Bellavista

Gino Maringola (Napoli, 17 novembre 1917Napoli, 26 maggio 2011) è stato un attore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Venne scritturato come cantante solista da Alfredo Thomas quando aveva circa vent'anni. Con la compagnia di Thomas girò per molti teatri d'Italia. La sua carriera, esclusivamente come cantante, durò sino al 1940, quando venne chiamato da Salvatore Cafiero, per far parte della rinata Cafiero-Fumo, nota compagnia dalla quale sono nati artisti come Nuccia e Nunzia Fumo.

Ha lavorato nelle compagnie più importanti con attori quali Amedeo Girard, Achille Pansini, Raffaele e Gennaro Di Napoli. Negli anni Cinquanta lo troviamo al teatro del Popolo, prima sotto la direzione di Vittorio Viviani e poi con Mario Mangini, in compagnia di Luisella Viviani, Ugo D'Alessio, Gennaro Di Napoli. Ha lavorato sul palcoscenico con Gino Cervi, Emma Gramatica, Elsa Merlini e Nando Gazzolo.

Tra le sue interpretazioni migliori e più note, quelle con Eduardo De Filippo a teatro e in diverse riprese teleteatrali, tra le quali: Uomo e galantuomo (1975, nel ruolo del commissario), De Pretore Vincenzo, Natale in casa Cupiello (1977, nel ruolo di Pasquale Cupiello), Le voci di dentro (1978, nel ruolo di Pasquale Cimmaruta), Quei figuri di tanti anni fa (1978, nel ruolo del delegato di polizia), Il sindaco del rione Sanità (1979, nel ruolo di Vicienzo 'o Cuozzo), Il contratto (1981, nel ruolo di Giacomino Trocina).

Muore il 26 maggio 2011 a quasi 94 anni[1].

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN233445569 · SBN: IT\ICCU\NAPV\081793 · ISNI: (EN0000 0004 1978 5493