Ghain Sielem

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Għajnsielem)
Ghain Sielem
consiglio locale
Għajnsielem
Ghain Sielem – Stemma Ghain Sielem – Bandiera
Ghain Sielem – Veduta
La Cappella di Lourdes, a Mġarr.
Localizzazione
StatoMalta Malta
RegioneGozo
Amministrazione
Data di istituzione30 giugno 1993
Territorio
Coordinate37°01′37.17″N 14°17′24.97″E / 37.026992°N 14.290269°E37.026992; 14.290269 (Ghain Sielem)Coordinate: 37°01′37.17″N 14°17′24.97″E / 37.026992°N 14.290269°E37.026992; 14.290269 (Ghain Sielem)
Altitudine76 m s.l.m.
Superficie72 km²
Abitanti3 153 (marzo 2013)
Densità43,79 ab./km²
Consigli locali confinantiNadur, Qala, Sannat, Xewkija
Altre informazioni
Cod. postaleGSM
Prefisso+356 ...
Fuso orarioUTC+1
ISO 3166-2MT-13
Nome abitantiGħajnsilmiż (m), Għajnsilmiża (f), Għajnsilmiżi (pl)
Cartografia
Ghain Sielem – Localizzazione
Sito istituzionale
Chiesa Parrocchiale di Għajnsielem

Għajnsielem[1] o Ghain Sielem[2] (in italiano storicamente anche Casale Ghain Sielem[3]) è una cittadina dell'isola di Gozo, Malta, e uno dei Consigli Locali dell'isola.

La località ha una popolazione di 2580 persone[4] e è vi situato il porto principale di Gozo, il Porto di Mġarr (Mugiarro), che collega l'isola alla vicina Malta attraverso il canale di Gozo. Il Consiglio Locale comprende anche il territorio dell'isola di Comino e Cominotto. A Ghain Sielem si trova il campus di Gozo del Malta College of Arts and Sciences (MCAST).

Architetture Importanti[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiesa Parrocchiale di Loreto (Knisja Parrokkjali Ta' Loretu)
  • Cappella di Lourdes, Mġarr (Kappella ta' Lourdes, L-Imġarr)
  • Chiesa di Sant'Antonio da Padova (Knisja ta' Sant'Antnin ta' Padova)
  • Fort Chambray
  • Casa di San Giuseppe (Id-Dar ta' San Ġużepp)
  • Torre Kenuna (Torri Kenuna)

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ TCI 2007
  2. ^ 1953
  3. ^ Achille Ferris, Descrizione storica delle chiese di Malta e Gozo, 1866. URL consultato l'11 marzo 2017.
  4. ^ Rilevazione di novembre 2005.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Malta Portale Malta: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Malta