Francesco Chimenti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Francesco Chimenti
Francesco Chimenti - SS Sambenedettese.jpg
Chimenti alla Sambenedettese negli anni 1970
Nazionalità Italia Italia
Altezza 178 cm
Peso 74 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centravanti)
Carriera
Giovanili
19??-19?? Bari
Squadre di club1
1965 Bari 0 (0)
1965-1966 Rosso e blu (strisce) 2.svg Putignano 8 (4)
1966-1967 Fossanese 10 (3)
1967-1969 Bitonto 65 (33)
1969-1972 Trani 105 (34)
1972-1980 Sambenedettese 264 (92)
1980-1981 Osimana 9 (0)
Carriera da allenatore
1982-1983 Taranto Vice
1990-1992 Sambenedettese Vice
1994-1995 Sambenedettese Vice[1]
1995 Sambenedettese
2006 Sambenedettese
2006-2007 Sambenedettese
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Francesco Chimenti (Bari, 5 giugno 1945) è un ex calciatore italiano, di ruolo attaccante.

È il fratello di Vito e il padre di Antonio, a loro volta calciatori.[2]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Prelevato dal Trani (nella squadra pugliese aveva segnato 34 reti), è diventato il più grande goleador della Sambenedettese in Serie B. Per otto stagioni è stato il centravanti della squadra marchigiana: in maglia rossoblu ha segnato ben 97 reti (comprese le 2 annullate dalla Lega nella partita con la Torres) in 286 partite, incluse quelle di Coppa Italia (6 le reti realizzate in questa competizione), superando per sei stagioni consecutive (quattro di C e due di B) dal 1972 al 1978, le 10 reti in campionato.

Chimenti nel 1977, capitano della Sambenedettese, contrastato dallo juventino Morini nel corso di un incontro di Coppa Italia.

Nella stagione di Serie C del 1973-1974 vinse la classifica marcatori con 21 reti, più 3 gol non assegnati contro la Torres (partita vinta 3-2 dalla Sambenedettese ma poi data a tavolino alla Sambenedettese per invasione di campo all'85'); la stagione vide la seconda promozione in Serie B per la Samb guidata da Marino Bergamasco, con un attacco formato da Valà, Castronaro, Ripa, Chimenti, Simonato e Basilico.

Si tolse anche la soddisfazione di segnare una rete alla stessa Juventus in Coppa Italia il 21 settembre del 1975: 2-2 il risultato di quella partita, in uno stadio "Fratelli Ballarin" stracolmo di tifosi, accorsi da tutti i paesi limitrofi. In carriera ha collezionato complessivamente 197 presenze e 54 reti in Serie B.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Da allenatore ha guidato a più riprese la Sambenedettese: prima nel 1994-1995 nel campionato di Eccellenza, poi da febbraio a giugno 2006 come quinto allenatore della stagione, così come nella stagione successiva, chiamato a sostituire Alessandro Calori, esonerato dopo sole 5 giornate.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Sambenedettese: 1973-1974 (girone B)
Vigor Trani: 1970-1971 (girone H)

Competizioni regionali[modifica | modifica wikitesto]

Bitonto: 1967-1968 (girone A pugliese)

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni regionali[modifica | modifica wikitesto]

Sambenedettese: 1994-1995 (girone marchigiano)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Almanacco illustrato del calcio 1992, Modena, Panini, p. 344.
  2. ^ Giuseppe Calvi, Chimenti si scopre il migliore a trent'anni, in La Gazzetta dello Sport, 7 dicembre 2000.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]