Flora Ruchat Roncati

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Flora Ruchat-Roncati

Flora Ruchat-Roncati (Mendrisio, 4 giugno 1937Zurigo, 24 ottobre 2012) è stata un architetto svizzero.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1954 inizia a studiare architettura al Politecnico di Zurigo (ETH), dove si laurea nel 1961. Nello stesso periodo sposa André Ruchat, ingegnere e pilota militare, che morirà prematuramente nel 1960 a Meiringen in un incidente aereo. Da lui ha la prima figlia, Anna. Dopo la laurea svolge attività di praticantato presso Vito Latis a Milano e Tita Carloni a Lugano. Si occupa poi di progetti di vari edifici scolastici e residenziali in Svizzera. Nel 1974, dall'unione con il sindacalista e poeta Leonardo Zanier nasce Elisa. L'anno successivo si trasferisce a Roma dove diviene responsabile del settore progettazione della Lega Nazionale Coop Abitazioni. Tra il 1976 e il 1981 lavora come titolare dello studio di in Via S. Giovanni Laterano 31 a Roma. Tra il 1988 e il 1996 è invece attiva in uno studio professionale con Dolf Schnebli e Tobias Ammann a Zurigo. Dal 1993 lavora su un'opera dell'alta velocità svizzera, la Galleria di base del San Gottardo con Pascal Sigrist. Flora Ruchat Roncati ha insegnato in varie università in Italia e in Svizzera (Università della Calabria, Politecnico di Milano, Università Roma 3, IUAV, Politecnico di Zurigo, Accademia di Mendrisio) ed è stata visiting professor, tra le altre, presso le Università di Syracuse, la Cornell, l'Harvard e La Sapienza a Roma.

Muore a Zurigo il 24 ottobre 2012.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Terri nord.jpg
Residenza universitaria delle grazie.jpg

Pubblicazioni e ricerca[modifica | modifica wikitesto]

  • 1990 “Studio 4: ein Kino ” Zürich (con Fredy Ehrat e Heinrich Helfenstein) Druck:R.Linder/Adliswil
  • 1992 ”Rino Tami-Segmenti di una biografia architettonica” (GTA Institut für Geschichte u. Theorie der Architektur - con Ph.Carrar e WernerOechslin)
  • 1994 La casa di Eva in Paradiso : Controspazio
  • 1996 “Due case di Peppo Brivio” (con Christian Dill) Kirschgarten Basel/ETHZ
  • 1998 “Frauen in der Geschichte des Bauens” ETHZ Lehrstuhl Prof. F.R.R.
  • 1998 “Alberto Camenzind Architekt” ETH -GTA Institut (con Werner Oechslin)
  • 2003 “Milano-Architetture” (con Andrea Casiraghi) ETHZ Lehrstuhl Prof.F.R.R.
  • 2003 “Werner Stücheli Architekt” ETH- GTH Institut (W. Oechslin)
  • 2005 Casabella maggio 2005

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN96275447 · ISNI (EN0000 0000 8168 4758 · LCCN (ENn93109477 · GND (DE118162179 · BNF (FRcb15524458h (data) · ULAN (EN500082740