Eurocopter EC 725

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Eurocopter EC 725 Caracal
Caracal2552.jpg
Un EC 725R2 Caracal dell'Armée de l'air nel 2009
Descrizione
Tipoelicottero
Equipaggio2 (pilota e co-pilota)
CostruttoreEuropa Eurocopter
Data primo volo27 novembre 2000
Data entrata in servizioFebbraio 2005
Esemplari180 ordini, 97 elicotteri consegnati (giugno 2019)[1]
Sviluppato dalAérospatiale SA 330 Puma
Altre variantiEurocopter EC 225 Super Puma
Dimensioni e pesi
EC 225 Line Drawing.svg
Tavole prospettiche
Lunghezza19,05 m
Altezza4,06 m
Diametro rotore16,20 m
Superficie rotore206,1
Peso a vuoto5 330 kg
Peso carico4.150 kg (9 150 lb)
Peso max al decollo11 200 kg
Capacità29 soldati o 5,670 kg
Propulsione
Motore2 turbine Turboméca Makila 2A1
Potenza2 382 shp, 1,776 kW
Prestazioni
Velocità max324 km/h (201 mph)
Velocità di crociera258 km/h (177 mph)
Autonomia857 km

Dati tratti dal sito ufficiale Eurocopter[2]

voci di elicotteri presenti su Wikipedia

L'Eurocopter EC 725 Caracal è un elicottero da trasporto militare tattico progettato dall'azienda europea Eurocopter, è derivato dall' Eurocopter Super Puma ed ha una versione civile l'Eurocopter EC 225. Si tratta di un elicottero pesante bimotore che può trasportare fino a 29 soldati disposti a seconda delle richieste del cliente, inoltre questo velivolo è utilizzato per operazioni di Combat/SAR e per l'evacuazione di feriti nelle zone di guerra.

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Caracal esposto al Paris air show del 2007.

L'EC 725 è stato sviluppato per soddisfare le richieste dell'Armée de l'air francese che cercava un velivolo adatto alle operazioni di Combat/SAR dopo che l'Eurocopter AS532 Cougar è stato respinto per tale scopo a seguito di numerose prove avvenute tra il 1996 e il 1999. Il Caracal ha effettuato il suo primo volo il 27 novembre 2000 nei pressi di Marignane ed è stato presentato ufficialmente il 15 gennaio 2001. L'Armée de l'air ordinò 6 apparecchi consegnati nel 2005, mentre nel 2002 l'Armée française ordinò altri 8 velivoli.[3]

Storia operativa[modifica | modifica wikitesto]

Gli elicotteri dell'Armée de l'air furono utilizzati per la prima volta nel 2006, quando vennero impiegati per l'evacuazione delle persone provenienti dal Libano. Dal 2007 i Caracal francesi sono impiegati in Afghanistan.

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Paesi in cui si utilizza l' EC 725.
Brasile Brasile

Il Brasile ha annunciato che l'Helibras produrrà 50 unità di Caracal nello stabilimento di Itajubá, Minas Gerais.[4] Tre elicotteri di prova sono stati testati nel 2010 e sono già operativi presso le forze armate brasiliane. Helibras prevede di iniziare l'assemblaggio degli elicotteri nel 2012.[5] Al settembre 2018 sono 32 gli esemplari consegnati alle tre forze armate.[6]

16 ordinati, 13 consegnati all'ottobre 2018.[7][8][9][10]
7 UH-15 multuruolo e 2 UH-15A SAR in servizio all'agosto 2017.[11] 16 ordinati, suddivisi in 8 UH-15 multiruolo e 3 UH-15A SAR in fase di consegna entro tutto il 2017, 5 UH-15B per lotta antinave da consegnarsi tra il 2018 ed il 2022.[12]
18 ordinati, 10 in servizio al settembre 2018.[6]
Francia Francia
A giugno 2019 è stato ordinato 1 nuovo H225M che si andrà ad aggiungere ai 10 esemplari già in organico.[1]
A giugno 2019 sono 8 gli H225M in organico, in quanto un esemplare è andato perso in Burkina Faso nel 2014.[1]
Indonesia Indonesia
6 H225M ordinati nel 2012 e tutti in servizo al gennaio 2019.[13][14][15] Ulteriori 8 H225M sono stati ordinati a gennaio 2019.[15][13][16]
Kazakistan Kazakistan
20 ordini.[17]
Kuwait Kuwait
24 ordinati con consegne a partire dal 2018.[18][11]
6 ordinati.[11]
Malaysia Malaysia
12 esemplari consegnati tra il 2012 e il 2014.[19][20]
Messico Messico
6 H225M ordinati a marzo 2010 e 6 a settembre 2010.[21][22] Un esemplare è andato perso il 30 aprile 2015.[23][22] 11 in servizio all'aprile 2019.[24]
6 H225M ordinati nel 2010.[21][25]
Thailandia Thailandia
4 H225M ordinati nel 2012 (ricevuti nel 2015), 2 nel 2014 (ricevuti nel 2016) e due nel 2016 (ricevuti ad ottobre 2018).[26][27] Ulteriori 4, ordinati a settembre 2018 (saranno consegnati entro il 2021), porteranno a 12 il numero degli elicotteri ordinati.[26][27][28][29]
Ungheria Ungheria
16 H225M ordinati a dicembre 2018.[30][31][32]

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c "L’ARMÉE DE L’AIR RAFFORZA LA PROPRIA FLOTTA DI ELICOTTERI H225M CARACAL", su aviation-report.com, 16 giugno 2019, URL consultato il 17 giugno 2019.
  2. ^ Eurocopter Cougar EC 725 Technical Data (PDF), su eurocopter.com. URL consultato il 12 luglio 2007 (archiviato dall'url originale il 29 settembre 2007).
  3. ^ eurocopter.com Archiviato il 6 agosto 2013 in Internet Archive..
  4. ^ Ivy Farias, Brasil produzirá em Minas Gerais helicópteros para as Forças Armadas, Agência Brasil, 8 settembre 2008. Retrieved on July 11, 2009.
  5. ^ Brazil’s armed forces test-fly EC725, su flightglobal.com. URL consultato il 2 gennaio 2011.
  6. ^ a b "DÉCIMO H225M ENTREGADO AL EJÉRCITO BRASILEÑO", su defensa.com, 24 settembre 2018, URL consultato il 25 settembre 2018.
  7. ^ "Brasile. Consegnato un H225M" - "Aeronautica & Difesa" N. 384 - 10/2018 pag. 69
  8. ^ "Presentato il primo Caracal combat navale" - "Rivista italiana difesa" N. 2 - 02/2017 pag. 20
  9. ^ "HELIBRAS DELIVERS TWO H225M HELICOPTERS TO BRAZILIAN ARMED FORCES" Archiviato il 31 maggio 2017 in Internet Archive., su janes.com, 26 maggio 2017, URL consultato il 29 maggio 2017.
  10. ^ "Força Aèrea Brasileira: un nuovo inizio" - "Rivista italiana difesa" N. 12 - 12/2017 pp. 64-73
  11. ^ a b c "Airbus boosted by Kuwait Caracal order" Archiviato il 6 febbraio 2017 in Internet Archive. su arabianaerospace.aero, 6 febbraio 2017, URL consultato il 10 febbraio 2017.
  12. ^ "HELIBRAS MOVES TOWARD CERTIFICATION FOR BRAZILIAN BABY H225M HELICOPTERS" Archiviato il 10 agosto 2017 in Internet Archive., su janes.com, 9 agosto 2017 URL consultato il 10 agosto 2017.
  13. ^ a b "INDONESIAN AIR FORCE ORDERS EIGHT ADDITIONAL H225M HELICOPTERS", su defence-blog.com, 11 gennaio 2019, URL consultato il 11 gennaio 2019.
  14. ^ "LE PARC AÉRIEN DE LA FORCE AÉRIENNE INDONÉSIENNE EN 2018 ET EN IMAGES", su avionslegendaires.net, 30 dicembre 2018, URL consultato il 7 giugno 2019.
  15. ^ a b "INDONESIA ORDERS ADDITIONAL MEDIUM LIFT HELOS", su janes.com, 9 gennaio 2019, URL consultato il 9 gennaio 2019.
  16. ^ Helicopters: civil helicopter and military helicopter – Eurocopter, an EADS company Archiviato l'11 aprile 2012 in Internet Archive..
  17. ^ EADS Global Website - The Kazakhstan government to acquire 20 multi-role Eurocopter EC725 helicopters Archiviato il 30 luglio 2012 in Archive.is..
  18. ^ "Airbus: Kuwait ordina 30 elicotteri H225M Caracal" Archiviato il 10 agosto 2016 in Internet Archive., su ilfoglio.it, 9 agosto 2016. URL consultato il 24 agosto 2016.
  19. ^ "Le ambizioni della Reale Aeronautica della Malesia" - "Rivista italiana difesa" N. 6 - 06/2016 pp. 48-55
  20. ^ Eurocopter Receives Letter Of Acceptance From Defence Ministry.
  21. ^ a b "H225M COUGAR MEDIUM MULTIMISSION HELICOPTER", su airforce-technology.com, URL consultato il 14 gennaio 2019.
  22. ^ a b "EUROCOPTER EC725 CARACAL IN FUERZA AÉREA MEXICANA", su helis.com, URL consultato il 14 gennaio 2019.
  23. ^ "7 DEAD, 19 WOUNDED, 19 ARRESTED IN JALISCO", su mexiconewsdaily.com, 2 maggio 2015, URL consultato il 14 gennaio 2019.
  24. ^ "EL PODER AÉREO DE LA ARMADA Y LA FUERZA AÉREA MEXICANA", su defensa.com, 29 marzo 2019, URL consultato il 8 aprile 2019.
  25. ^ "EUROCOPTER EC725 CARACAL IN ARMADA DE MÉXICO", su helis.com, URL consultato il 14 gennaio 2019.
  26. ^ a b "THAILAND RECEIVES TWO MORE H225M HELOS", su janes.com, 20 ottobre 2018, URL consultato il 24 ottobre 2018.
  27. ^ a b "THAILAND ORDERS FOUR MORE H225M HELOS", su janes.com, 20 settembre 2018, URL consultato il 20 settembre 2018.
  28. ^ "EUROCOPTER FORNIRÀ QUATTRO ELICOTTERI ALLA ROYAL THAI AIR FORCE", su analisidifesa.it, 20 settembre 2012, URL consultato il 3 novembre 2016.
  29. ^ "Altri Caracal per la RTAF" - "Aeronautica & Difesa" N. 385 - 11/2018 pag. 80
  30. ^ "HUNGARY ORDERS 16 H225M MULTI-ROLE HELICOPTERS", su airbus.com 14 dicembre 2018, URL consultato il 14 dicembre 2018.
  31. ^ "HUNGARY BUYS H225M HELOS WITH HFORCE WEAPONS SYSTEM", su janes.com, 14 dicembre 2018, URL consultato il 14 dicembre 2018.
  32. ^ "L'Ungheria ordina 16 elicotteri H-225M" - "Rivista italiana difesa" N. 2 - 02/2019 pag. 16

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Sito ufficiale Eurocopter, su eurocopter.com. URL consultato il 17 giugno 2012 (archiviato dall'url originale il 13 giugno 2011).