Eurocopter EC 135

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Eurocopter EC 635)
EC 135/ H135
118IHELP.jpg
Eurocopter EC135T2 Eliambulanza 118 F.V.G immatricolato in Italia.
Descrizione
Tipo elicottero leggero utility
Equipaggio 1 pilota e 7 Passeggeri
Costruttore Europa Airbus Helicopters
Data primo volo 15 febbraio 1994
Data entrata in servizio 1º agosto 1996
Dimensioni e pesi
Lunghezza 12,16 m
Altezza 3,62 m
Diametro rotore 10,20 m
Superficie rotore 81,7
Peso a vuoto 1 465 kg
Peso max al decollo 2 835 kg
Propulsione
Motore 2 turbine Turbomeca Arrius 2B o PW206B
Potenza 435 kW
Prestazioni
Velocità max 259 km/h
Autonomia 595 km

[senza fonte]

voci di elicotteri presenti su Wikipedia
Eurocopter EC 135 del Bundeswehr.
EC135T1.

L'Eurocopter EC 135 (ora commercializzato come Airbus Helicopters H135)[1] è un elicottero medio-leggero, biturbina monorotore quadripala, costruito dal gruppo Airbus Helicopters (precedentemente noto come Eurocopter) e derivato concettualmente da un ulteriore rielaborazione del MBB Bo 105. Sulla base di quest'ultimo, negli anni ottanta la MBB sviluppò il modello Bo 108 che fu ideato come dimostratore tecnologico. Di particolare interesse l'utilizzo su larga scala di nuovi materiali compositi, come la fibra di vetro e fibra di carbonio, ed il nuovo rotore principale privo di cerniere e cuscinetti. Nel 1992, dopo la fusione tra la MBB e l'Aérospatiale, che portò alla creazione del consorzio Eurocopter, continuarono gli sviluppi sul progetto Bo 108, nel quale fu integrato da parte di Aérospatiale il rotore anticoppia di tipo "Fenestron", precedentemente sviluppato per l'elicottero Gazelle. Nel 1994 fu effettuato il primo volo ad Ottobrunn e due anni dopo ebbe inizio la produzione in serie. La versione militare, denominata EC 635, è stata sviluppata come elicottero d'attacco leggero, ricognizione e trasporto.

Da una unione tra le tecnologie introdotte nell'EC 135 e nel precedente BK 117 è stato sviluppato l'EC 145. Quest'ultimo, ha ereditato dall'EC 135 una nuova fusoliera più grande realizzata in materiali compositi e l'avionica. Il rotore principale e il rotore posteriore anticoppia sono di tipo tradizionale e simili a quelli sviluppati per il BK 117. Nonostante la somiglianza con l' EC 135, l' EC 145 è considerato come una nuova rielaborazione del BK 117 C-1, motivo per il quale viene anche denominato BK 117 C-2.

L' EC 145 è stato proposto anche all'United States Army che lo ha valutato nell'ambito del programma LUH (Light Utility Helicopter) per la sostituzione dei rimanenti Bell UH-1H e di diversi OH-58.

A seguito di tale valutazione, l'U.S. Army ha adottato proprio l'EC 145 denominandolo UH-72 Lakota.

Controversie[modifica | modifica wikitesto]

L'elicottero dell'Aiut Alpin Dolomites presso l'ospedale di Bolzano, e sullo sfondo il monte Macaion

L'Eurocopter EC 135 è anche stato fonte di numerose critiche sia da parte di utilizzatori civili che militari. Specialmente in Svizzera l'EC 135 è stato sottoposto a una serie di critiche da parte della stampa, dopo che l'esercito svizzero aveva valutato l'EC 135 e aveva dimostrato di avere l'intenzione di acquistare alcuni modelli da utilizzare per l'addestramento dei piloti. Il settimanale Facts pubblicò in tale occasione un articolo che metteva in evidenza alcuni limiti di questo elicottero. Secondo quanto riportato dal giornale l'elicottero non sarebbe idoneo al soccorso alpino. La stessa Air Zermatt avrebbe confermato da quanto riferito da Facts, che l'elicottero da loro utilizzato non verrebbe utilizzato per soccorsi in alta quota sopra i tremila metri e in ogni caso, qualora l'elicottero dovesse operare in montagna, sarebbe costretto ad operare con un equipaggiamento ridotto per limitare il peso al decollo. Inoltre il velivolo sarebbe difficile da pilotare e poco adatto per un principiante.

Punto debole di questo apparecchio come addestratore sarebbe dato dal fatto che l'autorotazione del EC 135 T1 sarebbe solo possibile entro un range ristretto di numero di giri. A questo si aggiungerebbe che lo stesso esercito tedesco avrebbe acquistato il velivolo in un assetto modificato per rispondere alle esigenze dei futuri piloti dell'NH90. Lo stesso governo federale tedesco avrebbe quindi incurante dell'opinione contraria del ufficio tecnico della Bundeswehr (Wehrtechnik und Beschaffung) modificato le specifiche del concorso per venire incontro al progetto tedesco pur sapendo dei limiti di questo velivolo. A riprova di quanto riferito dal settimanale svizzero, l'esercito tedesco ha confermato che l'auto rotazione non viene insegnata a bordo degli EC 135, ma viene bensì provata prima in un simulatore di volo e poi a bordo di un Bo 105, presso il campo di aviazione di Celle.

Ciò nonostante anche in ambito dell'elisoccorso questo elicottero si diffuse molto rapidamente, tanto che in Austria è l'unico modello di elicottero che viene utilizzato per questo scopo. A suo favore si può sicuramente citare il suo abitacolo, che pur non essendo enorme è ben organizzato e permetterebbe al medico di operare con facilità sul paziente facendo posto sufficiente a tutta la strumentazione necessaria senza limitare la libertà di movimento dei soccorritori. Anche in Italia l'EC 135 è abbastanza diffuso.

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Civili[modifica | modifica wikitesto]

In Italia l'EC 135 viene utilizzato dagli elisoccorsi di:

Militari[modifica | modifica wikitesto]

Australia Australia
15 elicotteri ordinati nel 2015 e tutti operativi al febbraio 2017.[2]

Modelli[modifica | modifica wikitesto]

EC 135 T2+
  • EC X3: modello sperimentale dotato di due motori posti all'estremità di due alette con diedro negativo e doppia coda, che ha conseguito un record di velocità di 265 nodi.

La lettera T sta per Turbomeca Arrius come propulsione; la P per Pratt & Whitney Canada PW206 Gasturbina. Le altre lettere designano altri allestimenti. Gli ultimimodelli hanno il sistema Instrumenten-Anzeige-System ((EN) Cetral Panel Display System (CPDS)).

Civili[modifica | modifica wikitesto]

  • EC 135 P1: Pratt & Whitney Canada PW 206B
  • EC135 T1 con Turbomeca Arrius 2B1, 2B1A o 2B1A1

Peso massimo al decollo 2720 kg.

  • EC 135 P2: Pratt & Whitney Canada PW 206B2
  • EC 135 T2: Turbomeca Arrius 2B2

Peso massimo al decollo 2835 kg.

  • EC135 P2+ („i“) con PW206B2
  • EC135 T2+ („i“) con Arrius 2B2

Peso massimo al decollo 2910 kg e FADEC. La variante EC 135 T2i ha durata di volo di 2 ore e 25 minuti con un consumo di 225 l/h di cherosene (capacità: 673 litri).[3]

  • EC135 P2+ („e“)
  • EC135 T2+ („e“)

Entrambi i modelli hanno 40 kg in più al peso massimo di decollo di 2950 kg. Le varianti hanni designazione „i“ e „e“ con accanto il „+“.

  • H135 con Turbomeca Arrius 2B2plus (già EC135 T3)
  • H135 con Pratt & Whitney PW206B3 (già EC135 P3)
  • EC135 Hermes

I modelli T3/P3 hanno peso massimo al decollo di 2980 kg, e autonomia di 609 km con velocità di corociera di 252 km/h e temperatura di volo da −35 °C a +39 °C ISA e massima fino a +50 °C. La versione più piccola Hermes-Version (2910 kg) ha autonomia di 635 km.

Militari[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Airbus Helicopters H135M.
  • H135M (già EC635 in versione P/T2+„e“): Versione militare del H135.

Dati tecnici[modifica | modifica wikitesto]

Cockpit del EC 135P1
Elicottero della Polizia austriaca in decollo

one-engine inoperative = OEI

Caratteristica Dato
Propulsione 2 × Turbomeca Arrius-2 B con 609 kW/816 WPS (OEI 30sec Rating, take-off: 472 kW/633 WPS) o
Pratt & Whitney PW 206B con 609 kW/816 WPS
Velocità 259 km/h (140 kts) (MTOW)
Velocità di crociera 230 km/h (124 kts) (MTOW)
Tangenza max. 3045 m (9.990 ft) o 2435 m (7.989 ft) (20 °C; MTOW)
Tangenza massima max. 6095 m (19.997 ft) a 2720 kg
Autonomia ca. 635 km
Peso al decollo max. 2910 kg
Carico utile 1455 kg
Numero giri rotore principale max. 395 min−1
Lunghezza 12,19 m
Altezza 3,51 m
Diametro rotore 10,20 m
Carico utile massimo max. 1455 kg
Carico utile appeso max. 1300 kg
Rateo di salita max. 7,6 m/s

Dati della Airbus Helicopters[4] e Turbomeca.[5]

Incidenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Il 30 novembre 2013 a Glasgow un esemplare in dotazione alla polizia locale si è schiantato sul pub The Clutha provocando 8 morti compresi i tre membri dell'equipaggio[6]
  • Il 31 giugno 2016 in Moldavia un esemplare acquistato nel 2014 in dotazione di SMURD si è schiantato in una foresta nel Distretto di Cantemir. Morto nell'impatto l'intero equipaggio di 4 persone.[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) H135, in Airbus Helicopters. URL consultato il 28/07/2015.
  2. ^ "Australia. Ultimi sei H135" - Aeronautica & Difesa" N. 364 - 02/2017 pag. 66
  3. ^ Datenblatt EC 135 T2i, Zivilschutz-Hubschrauber, Bundesamt für Bevölkerungsschutz und Katastrophenhilfe, abgerufen am 14. Oktober 2014.
  4. ^ (EN) Datenblatt EC 135 P3/T3, Airbus Helicopters.
  5. ^ (EN) Datenblatt Arrius 2B2 (Triebwerk), Turbomeca.
  6. ^ Glasgow, elicottero si schianta su un pub I morti salgono a otto. Almeno 14 i feriti., adnkronos.com.
  7. ^ In Memory of the «SMURD» Emergency Rescue Team Killed in Moldova in 2016, moldovastamps.org.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]