Dialetto chiavennasco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chiavennasco
Ciavennasch
Parlato in Italia Italia
Parlato in Lombardia Lombardia
Tassonomia
Filogenesi Lingue indoeuropee
 Italiche
  Romanze
   Italo-occidentali
    Occidentali
     Galloiberiche
      Galloromanze
       Galloitaliche
        Lombardo Occidentale
         Chiavennasco
Dialetti lombardi colors.svg
Distribuzione geografica dei dialetti lombardi. Legenda: A - lombardo alpino; B - lombardo occidentale; C - lombardo orientale; D - trentino occidentale; E - dialetti "di crocevia"[1]: emiliani e di transizione lombardo emiliani.

Il dialetto chiavennasco[2] è il dialetto parlato a Chiavenna[3] e, con alcune differenze, nell'intera Valchiavenna. Appartiene alla famiglia del lombardo occidentale e subisce forti influenze dal comasco,[4] a differenza del dialetto valtellinese che ha somiglianze con il bergamasco. Ci sono poi varie parole che derivano dalla vicinanza della Svizzera, precisamente dal cantone dei Grigioni.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ «Lombardi, dialetti», treccani.it. URL consultato il 12 gennaio 2017.
  2. ^ Riconoscendo l'arbitrarietà delle definizioni, nella nomenclatura delle voci viene usato il termine "lingua" se riconosciute tali nelle norme ISO 639-1, 639-2 o 639-3. Per gli altri idiomi viene usato il termine "dialetto".
  3. ^ Zahner, 1989, p. 42
  4. ^ Le magie di Chiavenna, degne di un film Disney, varesenews.it. URL consultato il 12 settembre 2016.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Gérard Zahner, Il dialetto della Val San Giacomo (Valle Spluga), Milano, Vita e Pensiero, 1989.
  • Giacinto Caligari, Chiavenna in dialetto, Sondrio, 1970.
  • AA.VV., Rivista italiana di dialettologia vol. 17, Cooperativa libraria universitaria editrice, 1994.