La Gagarella del Biffi Scala

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La Gagarella del Biffi Scala
ArtistaGiovanni D'Anzi
Autore/iGiovanni D'Anzi, Alfredo Bracchi
GenereCanzone popolare
Stiledialettale milanese
Esecuzioni notevoliNanni Svampa, Lella Greco, Liliana Feldmann
Data1941
Durata02:52

La Gagarella del Biffi Scala è una canzone milanese scritta dal duo Giovanni D'Anzi e Alfredo Bracchi nel 1941, dedicata alle "Gagarelle" (versione femminile e diminuitiva di "gagà") cioè le giovani ragazze viziate che sfoggiano vestiti alla moda e vivono mantenute dai ricchi genitori.

La canzone parla appunto di come negli anni quaranta queste ragazze erano solite ad arrivare ai caffè bar al momento giusto per bere il tè, anche a costo di marinare la scuola; racconta come sono vittime della dieta, usano un linguaggio giovanile, fumano le sigarette Camel solo per atteggiarsi.

Gli autori scherzano sui doppi sensi, ironizzando nella prima strofa, dove spiegano come deve essere scritta una canzone milanese cioè in modo crudele e sbarazzino, dove l'aggettivo "crudele" non va preso in senso letterario ma come sinonimo di satirico, goliardico.

D'Anzi e Bracchi pare ci tenessero; tanti, seppur ingenui per l'epoca attuale, erano i doppi sensi che, per farli intuire al pubblico, li evidenziavano con particolari accentuazioni di tono.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Le Canzoni Milanesi di Giovanni D'Anzi - Curci Libri

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]