Conviasa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Consorcio Venezolano de Industrias Aeronáuticas y Servicios Aéreos
Conviasa
Stato Venezuela Venezuela
Tipo impresa pubblica
Fondazione 31 marzo 2004
Sede principale Maiquetía
Settore trasporti
Prodotti aviazione civile
Slogan El placer de volar (Il piacere di volare)
Sito web www.conviasa.aero/
Conviasa
Codice IATA V0
Codice ICAO VCV
Descrizione
Hub Aeroporto Internazionale Simón Bolívar
Hub secondari Aeropuerto Internacional del Caribe "Santiago Mariño"
Programma frequent flyer Infinito
Flotta 20
Destinazioni 20
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia

La Conviasa, contrazione di Consorcio Venezolano de Industrias Aeronáuticas y Servicios Aéreos (tradotto dallo spagnolo Consorzio venezuelano di industrie aeronautiche e servizi aerei), è una compagnia aerea statale venezuelana che opera su rotte regionali, nazionali e internazionali.

Istituita nel 2004 per rimpiazzare la precedente Viasa, ha sede a Maiquetía nelle strutture dell'Aeroporto Internazionale Simón Bolívar, e attualmente ricopre il ruolo di compagnia di bandiera dello Stato sudamericano controllato dal Ministerio de Infraestructura (Ministero delle infrastrutture).

Storia[modifica | modifica sorgente]

A causa di grossi problemi finanziari, nel gennaio 1997, dopo 37 anni di servizio, la compagnia di bandiera del Venezuela Viasa cessò di operare. La mancanza di una grande compagnia aerea portò, nel 2001, al progetto di fondare una nuova azienda, concretizzatosi con la dichiarazione da parte dello Stato venezuelano della creazione della Conviasa, rimanendo però congelato fino al 1º ottobre 2003.

Il 30 marzo 2004, il presidente Hugo Chávez firmò un decreto per istituire formalmente la nuova compagnia, pubblicato sulla Gaceta Oficial Nº 37.910 de Venezuela il giorno seguente.

Il successivo 28 novembre venne effettuato il volo inaugurale della compagnia collegando Charallave, nello Stato federale Miranda, all'isola Margarita, amministrativamente nello stato di Nueva Esparta, Mar dei Caraibi, operato da un de Havilland Canada Dash 7 con rotta dall'aeroporto di Caracas "Oscar Machado Zuloaga" all'Aeropuerto Internacional del Caribe "Santiago Mariño"

Il 10 dicembre 2004, Conviasa iniziò ufficialmente a operare su rotte nazionali e internazionali, inizialmente alle dipendenze dell'allora Ministerio de la Producción y el Comercio (Ministero dell'industria e del commercio) ora soppresso.

Il 17 aprile 2006, la direzione venne affidata a José David Cabello Rondón che sostituì Wilmer Castro Sotelo fino ad allora responsabile della Conviasa. Con l'imminente acquisizione dell'incarico istituzionale da parte di Rondón, concretizzatosi il 30 giugno, nel sostituire Ramón Carrizales come Ministro de Infraestructura (Ministro delle infrastrutture), già dal 18 giugno Franklin Fernández venne promosso a Presidente de Conviasa. Dopo la partenza di Franklin Fernández alla presidenza della Conviasa venne temporaneamente sostituito da José Luis Martínez Bravo nel 2008 (Presidente del INAC), il quale venne rimosso dall'incarico a fine 2008 sostituito dal Cap. Noris Negron.

Flotta[modifica | modifica sorgente]

Al dicembre 2012 la compagnia era composta dai seguenti velivoli:

Flotta Conviasa
Velivoli Totali Ordini Passeggeri
(First/Business/Economy)
Rotte Note
Airbus A340-200 1 0 286 ( -36-250) Lungo raggio Operativo
Boeing 737-300 3 0 130 Corto-medio raggio 2 operativi
ATR 42-320 1 0 46 Corto-medio raggio Operativi
ATR 42-400 2 0 46 Corto-medio raggio Operativi
CRJ -700 4 0 78 Corto-medio raggio 3 operativi
Embraer 190 1 0 104 Corto-medio raggio Operativo

Destinazioni[modifica | modifica sorgente]

America[modifica | modifica sorgente]

Argentina Argentina
Cuba Cuba
Dominica Dominica
Grenada Grenada
Saint Vincent e Grenadine Saint Vincent e Grenadine
Trinidad e Tobago Trinidad e Tobago
Venezuela Venezuela

Asia[modifica | modifica sorgente]

Iran Iran
Siria Siria

Europa[modifica | modifica sorgente]

Russia Russia

Incidenti[modifica | modifica sorgente]

Il 15 dicembre 2005, il volo Conviasa 2600, operato da un de Havilland Canada Dash 7, con 36 passeggeri a bordo e 4 membri di equipaggio, è stato costretto a un atterraggio di emergenza all'Aeropuerto Internacional del Caribe Santiago Mariño di Porlamar a causa del malfunzionamento del carrello d'atterraggio. L'elemento di destra non riuscì a uscire dalla sede e, dopo un'ora e mezza di volo, atta a consumare il combustibile rimasto, il pilota del velivolo riuscì a compiere la manovra di atterraggio senza conseguenze per le persone a bordo.[3][4]

Il 29 novembre 2006 il Boeing 737-200 partito con 94 passeggeri a bordo dall'Aeroporto Internazionale La Chinita, nei pressi di Maracaibo, fu costretto a ritornare a terra dieci minuti dopo il decollo a causa di un finestrino rotto.

Il 30 agosto 2008 il Boeing 737-291 marche YV102T con 3 persone a bordo, si schiantò durante la notte contro le pendici del vulcano Cotopaxi nelle vicinanze di Latacunga, a circa 80 chilometri a Sud di Quito, in Ecuador. Il velivolo precipitò cinque minuti prima di atterrare all'Aeroporto Internazionale Cotopaxi dove si stava recando per lavori di manutenzione.[5][6][7][8]

Il 13 settembre 2010 l'ATR-42-320 marche YV1010 che operava con la Conviasa, con 51 persone a bordo di cui 4 membri d'equipaggio, proveniente dalla località turistica dell'Isola di Margarita, mentre si trovava a una decina di chilometri dall'aeroporto di Puerto Ordaz, in Venezuela, si è schiantato vicino agli stabilimenti del gruppo siderurgico Sidor (Siderurgia de Orinoco).[9][10]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (ES) Apertura de vuelos Caracas- La Habana Moscú Aeroflot- Conviasa in Noticia al Dia, http://noticiaaldia.com/. URL consultato il 2 apr 2010.
  2. ^ (ES) Apertura de vuelos Caracas- Moscú Aeroflot- Conviasa in Prensa Latina, http://www.prensa-latina.cu/index.php. URL consultato il 2 apr 2010.
  3. ^ Avión de Conviasa aterrizó de emergencia en aeropuerto de Margarita
  4. ^ ATERRIZAJE DE EMERGENCIA DEL YV-1003 EN MARGARITA, VENEZUELA
  5. ^ (EN) ASN Aircraft accident Boeing 737-291 YV102T Toacaso in Aviation Safety Network, http://aviation-safety.net/index.php. URL consultato il 10 set 2010.
  6. ^ (EN) David Kaminski-Morrow, Conviasa 737 hit volcano during badly-executed approach pattern in Flightglobal, http://www.flightglobal.com/home/default.aspx, 3 giu 2010. URL consultato il 9 set 2010.
  7. ^ Crear cuenta | Ventana Pública
  8. ^ Confirman la muerte de los 3 tripulantes del avión venezolano que se ha estrellado en Ecuador en Noticias24.com
  9. ^ Venezuela: si schianta aereo con 51 a bordo - Mondo - ANSA.it
  10. ^ (EN) ASN Aircraft accident ATR-42-320 YV1010 Puerto Ordaz Airport (PZO) in Aviation Safety Network, http://aviation-safety.net/index.php. URL consultato il 13 set 2010.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]