Cittadella (fortezza)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Veduta della Cittadella di Vauban a Besançon.

Una cittadella è una fortezza atta a proteggere una città, talvolta con un castello nel mezzo. Le cittadelle sono spesso impiegate per proteggere una guarnigione o i Governanti dagli abitanti della città che nominalmente dovrebbe difendere. Erano progettate per assicurarsi la lealtà della città che difendevano.

In una fortificazione alla moderna, la cittadella è la parte più forte del sistema, talvolta collocata ben all'interno dei muri esterni e dei bastioni, ma spesso costituisce parte delle mura esterne per questioni di risparmio. È posizionata per essere l'ultima linea di difesa nel caso il nemico faccia breccia nelle altre componenti del sistema difensivo. Spesso nonostante la città si arrendesse la cittadella era in grado di resistere anche molto a lungo, non di rado venendo infine soccorsa durante un ritorno offensivo del proprio esercito.

Cittadelle famose[modifica | modifica wikitesto]

Nautica[modifica | modifica wikitesto]

La cittadella nelle navi militari del XIX e della prima metà del XX secolo, quali le corazzate o i grandi incrociatori era un’area blindata, protetta da una corazzatura, all’interno della nave, usata anche su navi non da guerra. Nelle navi da guerra tale area veniva anche chiamata ridotto.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità GND: (DE4139778-2 · BNF: (FRcb15086573j (data)