Torre delle streghe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La Hexenturm di Jülich.
La Hexenturm di Rheinbach.

Torre delle streghe (en. Witch tower o Witches' Tower ; de. Hexenturm) è il nome che identifica, nella struttura fortificata medievale/moderna di una città, una struttura (prigione o dongione) destinata alla cattività dei soggetti accusati di stregoneria.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le Hexenturm si diffusero durante il periodo della "Caccia alle streghe", quando vennero utilizzate per incarcerare i sospetti/colpevoli di stregoneria. Il nome passò poi ad indicare semplici prigioni o torri parte delle mura cittadine.

Le torri delle streghe si trovano in molte città tedesche come Aschersleben, Coburgo, Frankenberg (Eder), Fulda, Gelnhausen, Geseke, Heidelberg, Herborn, Hofheim am Taunus, Idstein, Jülich, Kaufbeuren, Lahnstein, Landsberg am Lech, Marburg, Markdorf, Memmingen, Olpe, Rheinbach, Rüthen, Treysa, Windecken. Molte di queste torri sono oggi utilizzate come musei.

Secondo la leggenda, diverse streghe furono bruciate sul rogo nella torre delle streghe al Wildensteiner Burg. Gli atti del processo sono conservate negli archivi dell'Alta Valle del Danubio.

A Babenhausen, viene prodotta una birra speciale, la Hexe ("Strega") che raffigura sulla sua etichetta la torre delle streghe locale.

A Salisburgo c'è una torre delle streghe parte delle mura cittadine del XV secolo che funse da prigione (oggi da negozio). Nel 1944 fu distrutta da una bomba e le rovine furono demolite. Solo una foto sulla facciata di Wolf Dietrich Straße e Paris Lodron Straße ricorda questo edificio.

In Italia, una famosa Hexenturm fu la c.d. "Torre dell'Imperatore" alla Pusterla della Chiusa di Milano, voluta da Carlo Borromeo nel XVI secolo.

Siti[modifica | modifica wikitesto]

Torri delle streghe superstiti[modifica | modifica wikitesto]

  • Großes Bollwerk e Hexenturm (Büdingen)
  • Hexenturm (Burg)
  • Hexenturm (Calbe)
  • Hexenturm (Fulda)
  • Hexenturm a Gaol di Freising
  • Hexenturm (Gelnhausen)
  • Hexenturm (Herborn)
  • Hexenturm ( Hofheim am Taunus )
  • Hexenturm (Idstein), parte del castello di Idstein
  • Hexenturm Jülich
  • Hexenturm (Memmingen)
  • Hexenturm (Oberderdingen)
  • Hexenturm (Rüthen)
  • Hexenturm (Sarnen)
  • Hexenturm (Stein am Rhein)
  • Baszta Czarownic (Słupsk)

Torri delle streghe scomparse[modifica | modifica wikitesto]

  • Hexenturm (Monaco di Baviera), una torre nella seconda cinta muraria di Monaco.
  • Hexenturm (Salisburgo), torre nell'antica cinta muraria, oggi all'angolo tra Parigi-Lodron-Straße e Wolf-Dietrich Straße.

Altri edifici con il nome[modifica | modifica wikitesto]

  • Wildensteiner Burg Hexenturm

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]


Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Pavlac BA (2009), Witch Hunts in the Western World, Londra, Greenwood Press.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]