Calogero Giallanza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Calogero Giallanza

Calogero Giallanza (Naso, 26 luglio 1967) è un flautista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto in Sicilia, Giallanza si trasferisce a Roma dove si diploma in flauto al Conservatorio Santa Cecilia e si perfeziona presso l'Accademia Musicale Pescarese sotto la guida di Roberto Fabbriciani.

Dal 1999 intraprende un progetto artistico caratterizzato dall'incontro tra la musica classica (dal barocco alla musica contemporanea) e la World Music; in particolare, il suo stile musicale realizza una fusione tra il linguaggio della musica classica contemporanea ed i suoni e ritmi del bacino del Mediterraneo. Oltre ad essere esecutore, Giallanza sollecita la composizione di nuova musica (spesso dedicata a lui) ed è egli stesso compositore. Pietro Carfì sulle pagine di World Music Magazine scrive che Giallanza “è riuscito ad emanciparsi dall'elitarismo auto compiacente della musica “colta” contemporanea muovendosi tra atmosfere cameristiche e riferimenti tradizionali con un'espressività poeticamente rarefatta e allusiva”[1].

È apprezzato dal compositore Ennio Morricone, il quale dichiara: “posso testimoniarne la bravura tecnica, l'interpretazione, la voce, l'intonazione sono un'inconfutabile realtà”[2].

Da compositore e interprete, ha realizzato commenti musicali per trasmissioni televisive (Geo & Geo, su Raitre), cortometraggi, mediometraggi e musiche di scena per il teatro con l'"Officina Teatro degli Ostinati”[3] ed in particolare con lo scrittore e regista Francesco Randazzo[4][5].

Inoltre, ha collaborato con Andrea Piccioni[6], Salim Dada[7], Nuova Consonanza[8], Folk Studio Contemporanea, Giovanni Guaccero[9], Luca Mereu, Sergio Pallante, Gaetano Panariello, Karima Skalli ed in teatro con Melo Freni, Massimo Foschi, Caterina Vertova, Mariella Lo Giudice, Vittorio Viviani[10], Luisa Kuliok[11].

Giallanza è protagonista del documentario di Pierpaolo Gandini Favola del vento e del mare, girato nella riserva naturale "Le montagne delle Felci e dei Porri” sull'Isola di Salina (Isole Eolie), nel quale il flautista accompagna in persona e con la sua musica lo spettatore alla scoperta delle bellezze naturali del luogo.

Ha partecipato a festival ed eventi musicali alla Vatroslav Lisinski Concert Hall a Zagabria (Croazia) nel 2003[12] e, sempre nello stesso anno, presso l'Arizona State University (Stati Uniti d'America), al Rio Harp Festival (Brasile) nel 2009 e nel 2010[13][14], al Melbourne Italian Festival 2007 (Australia), a Italian Style 2001 ad Abu Dhabi (Emirati Arabi Uniti), al MASP (Museu de Arte de São Paulo) nel 2010 (Brasile)[15][16], al Festival Todi, al Taormina Arte 2013 (Teatro antico di Taormina)[17], al Festival Costantina (Algeria) 2015[18], al Teatro Pirandello di Lima (Perù) 2017[19], All'Ambasciata d’Italia di Bogotà (Colombia) 2017[20], al S.O.L. Festival 3 Lebanese Pipe Organ Week (Libano) 2018[21], al Teatro DuocUC Santiago del Cile (Cile) 2018[22], all'Istituto Italiano di Cultura di Buenos Aires (Argentina) 2018[23].

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana
«Calogero Giallanza ha messo in luce affermandoli, i Valori Culturali della Sicilia, diffondendoli degnamente con la sua Opera in Europa e nel Mondo, costituendo esempio per le nuove generazioni.»
— 27 dicembre 2013, su proposta della Presidenza del Consiglio dei Ministri.[24]

Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana

«In questo tempo di guerre, di stragi, di interessi inconfessabili e di fanatismi assurdi, l’Opera e l’Impegno Civile e Sociale dimostrata dal Maestro Calogero Giallanza, rappresenta uno straordinario segnale di pace e di fratellanza».

― 02 giugno 2019, su proposta della Presidenza del Consiglio dei Ministri.[25]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 2002 - "Nzula" di Francesco Randazzo (Autore delle musiche)
    • - I Premio come migliore spettacolo II Rassegna "Schegge d'Autore" ENAP – Roma[26],
    • - Premio Battipaglia - Istituzione "Magna Graecia" - premio del pubblico come migliore spettacolo
  • 2005 - “San Gregorio in Festival”
  • 2009 - Premio nazionale IMAIE[27],(1º classificato)
  • 2010 - Premio Nazionale “Antonello da Messina[28]
  • 2012 - Medaglia del Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano in qualità di direttore artistico della Rassegna Organistica Nebroidea “Annibale Lo Bianco”[29].

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

  • 1999 - "Mediterranea" Calogero Giallanza (flauto solista), Luca Mereu (chitarra) - Musiche di Calogero Giallanza e Luca Mereu - Edizioni Musicali Cantoberon - cnt.it[30].
  • 2001 - "Thalassa" - Calogero Giallanza (flauto solista), Adalgisa Turrisi (arpa), Carla Tutino (contrabbasso), Dario Arcidiacono (percussioni) - Musiche di Calogero Giallanza - Edizioni Ostinati Officina Musica[31].
  • 2005 - “Due fauni, arco e pizzicato" - Ensemble Colosseum: Calogero Giallanza (flauto solista), Stefano Cogolo (flauto), Francesca Bonessi (clavicembalo), Livia Di Girolamo (violoncello). Musiche di Autori Vari - Gruppo Elettrogeno Edizioni Musicali - Edizioni eXTensione[32].
  • 2007 - “Vento di scirocco" - Calogero Giallanza (flauto solista), Luca Mereu (chitarra). Edizioni Domani Musica[33].
  • 2007 - “Al muhda ilayy. Brani per flauto dedicati a Calogero Giallanza” - Calogero Giallanza (flauto solista), Adalgisa Turrisi (arpa) - Edizioni Ostinati Officina Musica - IMAIE Distribuito da Stradivarius (etichetta discografica)[34] Musiche di Calogero Giallanza e di Autori contemporanei[35].[36].
  • 2011 - “Shulùq. Suoni e Ritmi dal Mediterraneo" - Calogero Giallanza (flauto solista), Mohan Testi (arpe), Andrea Piccioni (percussioni), Edizioni Ostinati Officina Musica ENPALS Distribuito da Stradivarius (etichetta discografica).[37][38][39][40]
  • 2022 - "The Dream of Ibn Hamdis”. Shuluq Ensemble: Calogero Giallanza (flauto solista), Salim Dada (Kwitra, chitarra), Andrea Piccioni (percussioni), Karima Skalli (voce). Edizioni Visage Music.[41]

I dischi sono stati recensiti su Il Giornale della Musica EDT[42], Amadeus[43], La Repubblica [44], Gazzetta del Sud[45], World Music[46], Syrinx (Rivista dell'Accademia Italiana del Flauto)[47], il manifesto (supplemento ALIAS)[48], Centonove[49].

Videografia[modifica | modifica wikitesto]

  • 2001 Conone Navacita, documentario, musiche composte ed eseguite da Calogero Giallanza (flauto) e Luca Mereu (chitarra), Elios Produzioni.
  • 2004 Favola del vento e del mare, documentario di Pierpaolo Gandini, Calogero Giallanza protagonista ed autore delle musiche, SD cinematografica[50][51].
  • 2006 Il dolce canto di Tirsia, cortometraggio per la televisione - Nucciarte produzioni, regia di Francesco Lama, musiche di Calogero Giallanza.[52]
  • 2006 Il primo amore, cortometraggio di Francesco Randazzo, Urfaust Production, musiche a cura e di Calogero Giallanza.
  • 2007 Didone errante, mediometraggio di Francesco Randazzo, Produzione "Ostinati" - IMAIE – Film Commission Siracusa, musiche di Calogero Giallanza.
  • 2011 "Coros" Musica e Architettura, in collaborazione con gli architetti Antonino Bontempo e Francesca Amarilli[53]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ World Music Magazine n. 42, EDT, Torino (2000)
  2. ^ Riproduzione della dichiarazione Ennio Morricone nel blog di Calogero Giallanza, su calogerogiallanza.blogspot.it.
  3. ^ Ostinati News, su digilander.libero.it.
  4. ^ Otello il Nìvuru di Mazzaria, su digilander.libero.it.
  5. ^ Didone errante: mediometraggio di Francesco Randazzo, su didoneerrante.blogspot.it. URL consultato il 29 marzo 2013.
  6. ^ Sito web di Andrea Piccioni, su andreapiccioni.net. URL consultato il 14 novembre 2012 (archiviato dall'url originale il 30 settembre 2012).
  7. ^ Sito web di Salim Dada, su salimdada.com. URL consultato il 14 novembre 2012 (archiviato dall'url originale il 26 marzo 2013).
  8. ^ Estratto video del concerto di Giallanza al 46º Festival di Nuova Consonanza 2009, su youtube.com.
  9. ^ Sito web di Giovanni Guaccero, su giovanniguaccero.net.
  10. ^ Sito web tralevolte (PDF), su tralevolte.org.
  11. ^ Sito web I Solisti del Teatro 2013, su teatro91.com (archiviato dall'url originale il 3 settembre 2013).
  12. ^ Auditorium Vatrroslav Lisinski Concert Hall, su lisinski.hr.
  13. ^ Estratto video del concerto di Giallanza al Rio Harp Festival 2009, su youtube.com.
  14. ^ Istituto Italiano di Cultura Rio De Janeiro, su iicrio.esteri.it (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  15. ^ MASP Sao Paulo 2010 (PDF), su cirkovertigo.com. URL consultato il 14 novembre 2012.
  16. ^ Sito web Istituto Italiano di Cultura S. Paulo, su iicsanpaolo.esteri.it (archiviato dall'url originale il 25 settembre 2015).
  17. ^ Sito web Taormina Arte 2013, su taormina-arte.com.
  18. ^ Sito web Costantine 2015, su constantine2015.org. URL consultato il 25 settembre 2015 (archiviato dall'url originale il 24 agosto 2015).
  19. ^ Sito web I.I.C. di Lima, su iiclima.esteri.it. URL consultato l'8 giugno 2018 (archiviato dall'url originale il 12 giugno 2018).
  20. ^ I.I.C. di Bogotà, su iicbogota.esteri.it. URL consultato l'8 giugno 2018 (archiviato dall'url originale il 12 giugno 2018).
  21. ^ Sito web S.o.l. Festival, su solfestival.org. URL consultato l'8 giugno 2018 (archiviato dall'url originale il 12 giugno 2018).
  22. ^ Sito web Teatro DuocUC [collegamento interrotto], su duoc.cl.
  23. ^ Sito web I.I.C. di Buenos Aires, su iicbuenosaires.esteri.it. URL consultato l'8 giugno 2018 (archiviato dall'url originale il 12 giugno 2018).
  24. ^ Presidenza della Repubblica - Le Onorificenze, su quirinale.it. URL consultato il 3 aprile 2014.
  25. ^ Presidenza della Repubblica - Le Onorificenze, su quirinale.it. URL consultato il 3 aprile 2014.
  26. ^ Rivista Teatro Stradanove [collegamento interrotto], su stradanove.net.
  27. ^ Premio Nazionale IMAIE 2009 (PDF), su imaie.it.
  28. ^ Premio Antonello da Messina 2010, su google.it.
  29. ^ Blog Genus Musicae Rassegna Organistica Nebroidea "Annibale Lo Bianco", su rassegnaorganisticanebroidea.blogspot.it.
  30. ^ Cantoberon Edizioni.html cnt.it, su cnt.it (archiviato dall'url originale il 21 febbraio 2013).
  31. ^ Concerti & Attività Musicali, su Studio12 Associazione Culturale diretta da Isabella Peroni. URL consultato il 10 settembre 2020 (archiviato dall'url originale il 16 aprile 2013).
  32. ^ CD Giovanni Guaccero, su giovanniguaccero.com (archiviato dall'url originale il 27 luglio 2012).
  33. ^ Domani Muisica Edizioni Cidim, su cidim.it.
  34. ^ Copia archiviata, su stradivarius.it. URL consultato il 20 dicembre 2021 (archiviato dall'url originale l'11 luglio 2013).
  35. ^ La Stanza della Musica CD, su lastanzadellamusica.com (archiviato dall'url originale il 25 ottobre 2012).
  36. ^ Mirkal blog, su mirkal.blogspot.it.
  37. ^ CIDIM CD, su cidim.it.
  38. ^ Università Sapienza di Roma Facoltà di Studi Orientali (PDF) [collegamento interrotto], su w3.uniroma1.it.
  39. ^ Editoriali Web.Rifondazione.it, su web.rifondazione.it.
  40. ^ Enpals Fondo Psmsad, su enpals.gov.it. URL consultato l'8 novembre 2012 (archiviato dall'url originale il 22 ottobre 2012).
  41. ^ visagemusic.it, http://www.visagemusic.it/prodotto/shuluq-ensemble-the-dream-of-ibn-hamdis/.
  42. ^ Guido Festinese su: Il Giornale della Musica 05/12, su giornaledellamusica.it.
  43. ^ Riccardo Santangelo su: Amadeus n. 268, marzo 2012, su amadeusonline.net.
  44. ^ Paola Pottino su La Repubblica, su repubblica.it.
  45. ^ Melo Freni (10/01/2012) - Matteo Pappalardo (06/06/2012) su: Gazzetta del Sud, su gazzettadelsud.it.
  46. ^ Pietro Carfì, Piero Guarino su: World Music (EDT) N. 42 - 54, su giornaledellamusica.it (archiviato dall'url originale il 25 ottobre 2012).
  47. ^ Luca Verzulli, Laura Schultis, Susanna Persichilli su: Syrinx Rivista Nazionale dell'Accademia Italiana del Flauto N. 48 - 51 - 71, su accademiaitalianadelflauto.it.
  48. ^ Stefano Crippa su: Quotidiano Il Manifesto supplemento Alias Anno 6 N.3, su ilmanifesto.it. URL consultato il 10 novembre 2012 (archiviato dall'url originale il 9 novembre 2012).
  49. ^ Paolo Randazzo su: Centonove Settimanale di Politica,Cultura,Economia Anno 10 N.7, su centonove.it (archiviato dall'url originale il 28 ottobre 2012).
  50. ^ SD Cinematografica, su sdcinematografica.com.
  51. ^ Il Mare International Bookshop, su ilmare.com.
  52. ^ "-del= Il dolce Canto di Tirsia del regista siciliano Lama alla Camera dei Deputati, su "aise" Agenzia di stampa, 13 giugno 2007. URL consultato il 24 novembre 2021 (archiviato dall'url originale il 13 aprile 2013).
  53. ^ Χῶροσ - Musica e Architettura, Call for Work (Design/Music) (PDF) [collegamento interrotto], su w3.uniroma1.it. URL consultato il 29 marzo 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]