Calogero Giallanza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Calogero Giallanza

Calogero Giallanza (Naso, 26 luglio 1967) è un flautista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto in Sicilia, Giallanza si trasferisce a Roma dove si diploma in flauto al Conservatorio Santa Cecilia e si perfeziona presso l'Accademia Musicale Pescarese sotto la guida di Roberto Fabbriciani.

Dal 1999 intraprende un progetto artistico caratterizzato dall'incontro tra la musica classica (dal barocco alla musica contemporanea) e la World Music; in particolare, il suo stile musicale realizza una fusione tra il linguaggio della musica classica contemporanea ed i suoni e ritmi del bacino del Mediterraneo. Oltre ad essere esecutore, Giallanza sollecita la composizione di nuova musica (spesso dedicata a lui) ed è egli stesso compositore. Pietro Carfì sulle pagine di World Music Magazine scrive che Giallanza “è riuscito ad emanciparsi dall'elitarismo auto compiacente della musica “colta” contemporanea muovendosi tra atmosfere cameristiche e riferimenti tradizionali con un'espressività poeticamente rarefatta e allusiva”[1].

È apprezzato dal compositore Ennio Morricone, il quale dichiara: “posso testimoniarne la bravura tecnica, l'interpretazione, la voce, l'intonazione sono un'inconfutabile realtà” [2]

Da compositore e interprete, ha realizzato commenti musicali per trasmissioni televisive (Geo & Geo, su Raitre), cortometraggi, mediometraggi e musiche di scena per il teatro con l'"Officina Teatro degli Ostinati”[3] ed in particolare con lo scrittore e regista Francesco Randazzo[4][5].

Inoltre, ha collaborato con Andrea Piccioni[6], Salim Dada[7], Nuova Consonanza[8], Folk Studio Contemporanea, Giovanni Guaccero[9], Luca Mereu, Sergio Pallante, Gaetano Panariello, ed in teatro con Melo Freni, Massimo Foschi, Caterina Vertova, Mariella Lo Giudice, Vittorio Viviani[10], Luisa Kuliok [11].

Giallanza è protagonista del documentario di Pierpaolo Gandini Favola del vento e del mare, girato nella riserva naturale ”Le montagne delle Felci e dei Porri” sull'Isola di Salina (Isole Eolie), nel quale il flautista accompagna in persona e con la sua musica lo spettatore alla scoperta delle bellezze naturali del luogo.

Ha partecipato a festival ed eventi musicali alla Vatroslav Lisinski Concert Hall a Zagabria (Croazia) nel 2003[12] e, sempre nello stesso anno, presso l'Arizona State University (Stati Uniti d'America), al Rio Harp Festival (Brasile) nel 2009 e nel 2010[13][14], al Melbourne Italian Festival 2007 (Australia), a Italian Style 2001 ad Abu Dhabi (Emirati Arabi Uniti), al MASP (Museu de Arte de São Paulo) nel 2010 (Brasile)[15][16], al Festival Todi, al Taormina Arte 2013 (Teatro antico di Taormina)[17], al Festival Costantina (Algeria) 2015 [18].

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana
«Calogero Giallanza ha messo in luce affermandoli, i Valori Culturali della Sicilia, diffondendoli degnamente con la sua Opera in Europa e nel Mondo, costituendo esempio per le nuove generazioni.»
— 27 dicembre 2013, su proposta della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

[19]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 2002 - "Nzula" di Francesco Randazzo (Autore delle musiche)
    • - I Premio come migliore spettacolo II Rassegna "Schegge d'Autore" ENAP – Roma[20],
    • - Premio Battipaglia - Istituzione "Magna Graecia" - premio del pubblico come migliore spettacolo
  • 2005 - “San Gregorio in Festival”
  • 2009 - Premio nazionale I.M.A.I.E.[21],(1º classificato)
  • 2010 - Premio Nazionale “Antonello da Messina[22]
  • 2012 - Medaglia del Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano in qualità di direttore artistico della Rassegna Organistica Nebroidea “Annibale Lo Bianco”[23].

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

  • 1999 - "Mediterranea" Calogero Giallanza (flauto solista), Luca Mereu (chitarra) - Musiche di Calogero Giallanza e Luca Mereu - Edizioni Musicali Cantoberon - cnt.it[24].
  • 2001 - "Thalassa" - Calogero Giallanza (flauto solista), Adalgisa Turrisi (arpa), Carla Tutino (contrabbasso), Dario Arcidiacono (percussioni) - Musiche di Calogero Giallanza - Edizioni Ostinati Officina Musica[25].
  • 2005 - “Due fauni, arco e pizzicato" - Ensemble Colosseum: Calogero Giallanza (flauto solista), Stefano Cogolo (flauto), Francesca Bonessi (clavicembalo), Livia Di Girolamo (violoncello). Musiche di Autori Vari - Gruppo Elettrogeno Edizioni Musicali - Edizioni eXTensione[26].
  • 2007 - “Vento di scirocco" - Calogero Giallanza (flauto solista), Luca Mereu (chitarra) . Edizioni Domani Musica[27].
  • 2007 - “Al muhda ilayy. Brani per flauto dedicati a Calogero Giallanza” - Calogero Giallanza (flauto solista), Adalgisa Turrisi (arpa) - Edizioni Ostinati Officina Musica - I.M.A.I.E. Musiche di Calogero Giallanza e di Autori contemporanei[28].[29].
  • 2011 - “Shulùq. Suoni e Ritmi dal Mediterraneo" - Calogero Giallanza (flauto solista), Mohan Testi (arpe), Andrea Piccioni (percussioni), Edizioni Ostinati Officina Musica ENPALS.[30][31][32][33]

I dischi sono stati recensiti su Il Giornale della Musica EDT (editore)[34], Amadeus (rivista) (Rivista Nazionale della Musica)[35], Gazzetta del Sud[36], World Music[37], Syrinx (Rivista dell'Accademia Italiana del Flauto)[38], il manifesto (supplemento ALIAS)[39], Centonove[40].

Videografia[modifica | modifica wikitesto]

  • 2001 Conone Navacita, documentario, musiche composte ed eseguite da Calogero Giallanza (flauto) e Luca Mereu (chitarra), Elios Produzioni.
  • 2004 Favola del vento e del mare, documentario di Pierpaolo Gandini, Calogero Giallanza protagonista ed autore delle musiche, SD cinematografica[41][42].
  • 2006 Il dolce canto di Tirsia, cortometraggio per la televisione - Nucciarte produzioni, regia di Francesco Lama, musiche di Calogero Giallanza.[43]
  • 2006 Il primo amore, cortometraggio di Francesco Randazzo, Urfaust Production, musiche a cura e di Calogero Giallanza.
  • 2007 Didone errante, mediometraggio di Francesco Randazzo, Produzione "Ostinati" - I.M.A.I.E. – Film Commission Siracusa, musiche di Calogero Giallanza.
  • 2011 "Coros" Musica e Architettura, in collaborazione con gli architetti Antonino Bontempo e Francesca Amarilli[44]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ World Music Magazine n. 42, EDT, Torino (2000)
  2. ^ Riproduzione della dichiarazione Ennio Morricone nel blog di Calogero Giallanza, calogerogiallanza.blogspot.it.
  3. ^ Ostinati News, digilander.libero.it.
  4. ^ Otello il Nìvuru di Mazzaria, digilander.libero.it.
  5. ^ Didone errante: mediometraggio di Francesco Randazzo, didoneerrante.blogspot.it. URL consultato il 29 marzo 2013.
  6. ^ Sito web di Andrea Piccioni, andreapiccioni.net. URL consultato il 14 novembre 2012.
  7. ^ Sito web di Salim Dada, salimdada.com. URL consultato il 14 novembre 2012.
  8. ^ Estratto video del concerto di Giallanza al 46º Festival di Nuova Consonanza 2009, youtube.com.
  9. ^ Sito web di Giovanni Guaccero, giovanniguaccero.net.
  10. ^ Sito web tralevolte (PDF), tralevolte.org.
  11. ^ Sito web I Solisti del Teatro 2013, teatro91.com.
  12. ^ Auditorium Vatrroslav Lisinski Concert Hall, lisinski.hr.
  13. ^ Estratto video del concerto di Giallanza al Rio Harp Festival 2009, youtube.com.
  14. ^ Istituto Italiano di Cultura Rio De Janeiro, iicrio.esteri.it.
  15. ^ MASP Sao Paulo 2010 (PDF), cirkovertigo.com. URL consultato il 14 novembre 2012.
  16. ^ Sito web Istituto Italiano di Cultura S. Paulo, iicsanpaolo.esteri.it.
  17. ^ Sito web Taormina Arte 2013, taormina-arte.com.
  18. ^ Sito web Costantine 2015, constantine2015.org.
  19. ^ Presidenza della Repubblica - Le Onorificenze, quirinale.it. URL consultato il 3 aprile 2014.
  20. ^ Rivista Teatro Stradanove, stradanove.net.
  21. ^ Premio Nazionale IMAIE 2009 (PDF), imaie.it.
  22. ^ Premio Antonello da Messina 2010, google.it.
  23. ^ Blog Genus Musicae Rassegna Organistica Nebroidea "Annibale Lo Bianco", rassegnaorganisticanebroidea.blogspot.it.
  24. ^ Cantoberon Edizioni.html cnt.it, cnt.it.
  25. ^ Studio Dodici di Isabella Peroni Sponsor, studiododici.org.
  26. ^ CD Giovanni Guaccero, giovanniguaccero.com.
  27. ^ Domani Muisica Edizioni Cidim, cidim.it.
  28. ^ La Stanza della Musica CD, lastanzadellamusica.com.
  29. ^ Mirkal blog, mirkal.blogspot.it.
  30. ^ CIDIM CD, cidim.it.
  31. ^ Università Sapienza di Roma Facoltà di Studi Orientali (PDF), w3.uniroma1.it.
  32. ^ Editoriali Web.Rifondazione.it, web.rifondazione.it.
  33. ^ Enpals Fondo Psmsad, enpals.gov.it.
  34. ^ Guido Festinese su: Il Giornale della Musica 05/12, giornaledellamusica.it.
  35. ^ Riccardo Santangelo su: AmadeusN. 268 marzo 2012(Rivista Nazionale della Musica), amadeusonline.net.
  36. ^ Melo Freni (10/01/2012) - Matteo Pappalardo (06/06/2012) su: Gazzetta del Sud, gazzettadelsud.it.
  37. ^ Pietro Carfì, Piero Guarino su: World Music (EDT) N. 42 - 54, giornaledellamusica.it.
  38. ^ Luca Verzulli, Laura Schultis, Susanna Persichilli su: Syrinx Rivista Nazionale dell'Accademia Italiana del Flauto N. 48 - 51 - 71, accademiaitalianadelflauto.it.
  39. ^ Stefano Crippa su: Quotidiano Il Manifesto supplemento Alias Anno 6 N.3, ilmanifesto.it.
  40. ^ Paolo Randazzo su: Centonove Settimanale di Politica,Cultura,Economia Anno 10 N.7, centonove.it.
  41. ^ SD Cinematografica, sdcinematografica.com.
  42. ^ Il Mare International Bookshop, ilmare.com.
  43. ^ aise Agenzia di Stampa, agenziaaise.it.
  44. ^ Χῶροσ - Musica e Architettura, Call for Work (Design/Music) (PDF), w3.uniroma1.it. URL consultato il 29 marzo 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]