Luisa Kuliok

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Luisa Kuliok nel 2012

Luisa Kuliok (Buenos Aires, 20 marzo 1954) è un'attrice argentina.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il suo cammino artistico nel teatro e nella danza inizia all'età di cinque anni. A 18 anni conferma la sua vocazione di diventare attrice. Intraprende un intenso percorso formativo con Agustín Alezzo, che la dirigerà nel suo debutto con l'opera Tiempo de Vivir di Thornton Wilder. Agustín Alezzo guru del teatro argentino e promotore del metodo Stanislavsky le concede il ruolo da protagonista in Despertar de Primavera di Frank Wedekind. È il 1976. Questo ruolo consegnerà all'attrice il primo grande riconoscimento: il Premio Talía. Nel 1990 arriva la notorietà a livello internazionale con la telenovela La donna del mistero. Nel 1996 però con La fierecilla domada di William Shakespeare torna al teatro, che alternerà ma di poco con la tv. Nel 2008 torna con un ruolo da protagonista in Mujeres de Nadie telenovela per la tv argentina, questi però sono gli anni di maggiore espressione teatrale con importanti registi come Helena Tritek che l'ha diretta in El Collar de Paloma e Lia Jelin che l'ha diretta in El alma enmoral dal testo di Nilton Bonder. Spettacoli unipersonali. Negli stessi anni porta in scena Hamlet di William Shakespeare per la regia di J.C. Gené. Nel 2012 arriva una partecipazione speciale nel film per il cinema Amor a Mares di E. Crupnicof.

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

  • Tiempo de vivir di Thornton Wilder. Regia di Agustín Alezzo (1976)
  • Despertar de primavera di Frank Wedekind. Regia di Agustín Alezzo (1976)
  • Nuestro pueblo di Thornton Wilder. Regia di Agustín Alezzo (1978)
  • La visita que no tocó el timbre di Calvo Sotelo. Con Claudio G. Satur (1979)
  • Los japoneses no esperan, di R. Talesnik. Regia di J. Bertonasco (1983)
  • Comedia romántica di B. Slade (1985)
  • La fierecilla domada di W. Shakespeare. Adattazione di Manuel Gonzales Gil (1996)
  • Dos damas indignas di Christian Giudicelli. Regia di Manuel González Gil (1997)
  • Dos damas indignas. Rappresentazione argentina per la III Mostra Internazionale del Teatro di Montevideo (1998)
  • Dos damas indignas con Thelma Biral. Regia di Manuel González Gil (1999)
  • Che madame di Carlos Pais. Regia di Osvaldo Bonet (2001)
  • Sabor a Freud, di José Pablo Feinmann (2002)
  • Portenas, di Manuel González Gil (2004)
  • La traiciòn del recuerdo. Unipersonale scritto e diretto da Beatriz Matar (2004)
  • Portenas, di Manuel González Gil (2005)
  • Ciclo della La mesita de lu. Biblioteca Centenera y Feria del libro (2005)
  • El Collar de la Paloma. Unipersonale regia di Helena Tritek (2006)
  • El Collar de la Paloma ciclo di “Café Cultura” per la Segreteria della Cultura della Nazione (2007)
  • El Collar de la Paloma. Unipersonale regia di Helena Tritek (2008)
  • El hombre inesperado di Yasmina Reza (2009)
  • El Alma Inmoral, unipersonale. Adattamento del testo El alma inmoral, del rabino Nilton Bonder. Regia di Lìa Jelìn (2010)
  • Hamlet di William Shakespeare. Regia di J.C. Gené (2011)

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

  • Dracula: regia di Máximo Soto (1979)
  • Los hermanos Torterolo: regia di Hugo Moser (1980)
  • Amore gitano (Amor gitano) - telenovela (1982)
  • Juan sin nombre: di Abel Santa Cruz (1982)
  • Ciclo Unitario: di Alberto Migre (1982)
  • Signore e padrone; altro titolo: Vittoria d'amore oppure: Vittoria (Amo y senor) - telenovela (1984)
  • Vendetta di una donna (Venganza de mujer) - telenovela (1986)
  • La donna del mistero (La extraña dama) - telenovela (1989)
  • Renzo e Lucia - Storia d'amore di un uomo d'onore; altro titolo: Renzo e Lucia oppure: Un amore impossibile (Cosecharás tu siembra) - telenovela (1991)
  • La donna del mistero 2 (El regreso de la dama) - telenovela (1992)
  • Milagros (Màs allà del horizonte) - telenovela (1993)
  • Senza peccato (Con alma de tango) - telenovela (1994)
  • Los médicos de hoy 2 - telenovela (2001)
  • Ciudad de pobres corazones - miniserie (2002)
  • Il mondo di Patty - telenovela (episodi 1x51-1x52) (2007)
  • Mujeres de nadie - telenovela (2008)
  • Mujeres asesinas (1 episodio) (2009)

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

  • Saverio el cruel di Roberto Arlt. Con Alfredo Alcón e Graciela Borges. Regia di R. Wulicher (1977)
  • Revancha de un amigo con Ricardo Darín. Regia di Carlos Oves (1987)
  • Amor a mares di E. Crupnicof (2012)

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Premio Alberto Olmedo consegnato dalla Confederación Sindical de Trabajadores de los medios de la Comunicación Social.
    • 2010
  • Premio Atrevidas
    • 2010 El alma inmoral
  • Premio Maria Guerrero
    • 2011 Migliore attrice consegnato dal Teatro Nazionale Cerventes per l'opera teatrale El alma inmoral.
  • Premio Magazine
    • 2012
  • Premio Mujer Compromiso consegnato dalla YWCA (Young women`s Christian Association de Argentina)
    • 2012
  • Riconoscimento come "Accademico" e "Membro permanente" Accademia Culturale Sammarinese Repubblica di San Marino
    • 2012

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]