BredaMenarinibus Avancity

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
BredaMenarinibus Avancity
Gtm 450.jpg
Avancity LU di GTM a Pescara
Descrizione generale
Costruttore Italia  BredaMenarinibus
Tipo Autobus
Produzione dal 2004 al 2013
Sostituisce BredaMenarinibus Monocar 240
Sostituito da Menarinibus Citymood
Altre caratteristiche
Dimensioni e pesi
Lunghezza 10/12/18 m
Larghezza 2,55 m
Altezza 2,85/3,30 m
Massa a vuoto 11,5-16,7 t
Altro
Altri tipi Autosnodato, filosnodato
Della stessa famiglia BredaMenarinibus Vivacity
Concorrenti Irisbus Citelis
Mercedes-Benz Citaro
MAN Lion's City
Van Hool A330
Volvo 7700
Porte rototraslanti elettriche o pneumatiche
ATAC BredaMenarinibus Avancity+ HTB (8637).jpg
Filobus Avancity+ HTB di ATAC Roma

Il BredaMenarinibus Avancity è stato un modello di autobus e filobus italiano prodotto dalla BredaMenarinibus tra il 2004 e il 2014. Sono state commercializzate anche la versione autosnodata e filosnodata.

La produzione è avvenuta nello stabilimento Menarini di Bologna e su licenza in Turchia nello stabilimento di Bursa della Karsan.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Avancity (2004-2008)[modifica | modifica wikitesto]

L'Avancity è stato presentato nel 2004 per sostituire il Monocar 240, da cui ha ripreso il telaio e la scocca, nonostante una leggera rivisitazione estetica da parte dello studio Vernacchia Design che modifica i fanali del mezzo. Inoltre dal punto di vista meccanico esso viene adeguato allo standard Euro 4 ed Euro 5 La produzione è iniziata nel corso dell'anno successivo.

Avancity+ (2008-2013)[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2008 la BredaMenarinibus presenta l'Avancity+, rispettante lo standard Euro 5, che vede un parziale cambiamento estetico con una carenatura estesa su tutto l'imperiale e un andamento più sinuoso delle vetrate laterali, che hanno conferito al mezzo una maggiore dinamicità. Nello stesso anno viene lanciata la versione snodata da 18 metri, che verrà prodotta anche in versione filosnodata per l'ATAC di Roma, con equipaggiamento elettrico fornito dalla Škoda Electric.

Con la presentazione del nuovo BredaMenarinibus Citymood nel novembre 2013[1], è stata interrotta la produzione dell'Avancity in tutte le sue versioni.

Tecnica[modifica | modifica wikitesto]

L'Avancity è stato commercializzato con diversi motori, tutti posti in posizione trasversale nella parte posteriore del mezzo: Deutz TCD 2013 L06 4V, MAN E2876 LUH03 e Mercedes-Benz OM 906 LA.

Versioni[modifica | modifica wikitesto]

Avancity+ di ATAF Firenze

Avancity 10[modifica | modifica wikitesto]

  • Lunghezza: 10,5 m
  • Allestimento: urbano (NU), suburbano (NS)
  • Alimentazione: gasolio, GNC (Exobus)

Avancity 12[modifica | modifica wikitesto]

  • Lunghezza: 12 m
  • Allestimento: urbano (LU), suburbano (LS)
  • Alimentazione: gasolio, GNC (Exobus)

Avancity 18[modifica | modifica wikitesto]

  • Lunghezza: 17,8 m
  • Allestimento: urbano (340U), suburbano (340S)
  • Alimentazione: gasolio, GNC (Exobus), elettrica (HTB[2])

Diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Avancity+ GNC 12 in servizio a Madrid

L'Avancity di è discretamente diffuso in Italia, dove i maggiori quantitativi si sono registrati a Roma,[3][4] e Bologna.[5]

Nella città metropolitana di Genova e nei dintorni, c'è stata una buona diffusione dell'Avancity; partendo da AMT Genova, troviamo un corposo lotto di 45 M240LU Avancity che compongono la serie 8801-8845, un secondo lotto di 25 M240LU Avancity+ che compongono la serie 8851-8875 (nota: entrambe le serie hanno la particolarità di essere gli unici Avancity prodotti con 4 porte). Spostandoci in ATP Esercizio, troviamo un piccolo lotto di 2 vetture M240LS Avancity Exobus che compongono il lotto 1509-1510 e infine un altro lotto di 7 M240NU Avancity che compongono il lotto 2407-2413. Le vetture urbane montano un cambio ZF a 5 rapporti, mentre quelle provinciali un cambio Voith a 4 rapporti.

39 esemplari di Avancity+ GNC sono stati forniti ad EMT (Madrid), mentre circa 500 vetture sono state consegnate a İETT (Istanbul). Alcuni esemplari, a fianco dei più piccoli Vivacity, sono stati acquistati anche da Stadtwerke Marburg (Marburgo).[senza fonte]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ BredaMenarinibus: preview nuovo trasporto su gomma Euro6 ed elettrico. Poi roadshow CityToCity, in FerPress, 26 novembre 2013. URL consultato il 9 febbraio 2020.
  2. ^ Avancity+ 18 HTB, su bustocoach.com. URL consultato il 22 giugno 2018 (archiviato dall'url originale il 22 giugno 2018).
  3. ^ Roma: in aiuto dei “Ganz Trollini” 15 filobus BredaMenariniBus ordinati per la “linea che non c’è”, in Qui Finanza, 28 marzo 2017. URL consultato il 9 febbraio 2020.
  4. ^ #AutobusDiRoma - BMB Avancity+, i primi bus marchiati RomaTpl!, su www.odisseaquotidiana.com, Odissea Quotidiana, 27 novembre 2017. URL consultato il 9 febbraio 2020.
  5. ^ Bologna: 11 BredaMenarinibus “Avancity Plus S” e 12 Iveco Bus “Citelis” da oggi nella flotta di Tper, in FerPress, 28 gennaio 2014. URL consultato il 9 febbraio 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti