Bartosz Huzarski

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bartosz Huzarski
Bartosz Huzarski, 2012 Giro d'Italia, Savona.jpg
Bartosz Huzarski al Giro d'Italia 2012
Nazionalità Polonia Polonia
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Ritirato 2016
Carriera
Squadre di club
2002 Mróz
2003-2004 Action
2005-2007 Intel
2008 Mróz
2009-2010 ISD
2011-2014 NetApp
2015-2016 Bora
Nazionale
2004-2014 Polonia Polonia
Statistiche aggiornate al marzo 2017

Bartosz Huzarski (Świdnica, 27 ottobre 1980) è un ex ciclista su strada polacco, professionista dal 2002 al 2016.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Passato professionista all'inizio del 2002 con il team polacco Mróz, per ben sette stagioni Huzarski gareggiò tra le file di questa formazione, nota negli anni, per esigenze di sponsor, anche come Action e Intel. Nel 2003 ottenne la prima vittoria nella massima categoria, in una tappa della Corsa della Pace, mentre nelle stagioni seguenti si aggiudicò una tappa del Bałtyk-Karkonosze Tour, due successi nella classifica scalatori del Tour de Pologne e la vittoria finale nella Szlakiem Grodów Piastowskich.

Al termine del 2008 lasciò la Mróz e passò alla ISD. Con la squadra italo-ucraina partecipò al Giro d'Italia 2009 e al Giro di Lombardia 2009; nel 2010 fece invece sue una frazione alla Settimana Ciclistica Lombarda e una alla Settimana Internazionale di Coppi e Bartali[1]. Nel 2011 si trasferì al Team NetApp, squadra Professional Continental tedesca: in tale stagione ottenne il settimo posto al Tour de Pologne. L'anno dopo si classificò secondo nella tappa di Assisi al Giro d'Italia, e in luglio tornò anche al successo vincendo una tappa del Wyścig Solidarności i Olimpijczyków.

Con la selezione nazionale polacca ha partecipato a numerose edizioni dei campionati del mondo, gareggiando sia nella prova in linea e che in quella a cronometro. Si è ritirato dall'attività al termine della stagione 2016[1].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

7ª tappa Corsa della Pace (Lübben > Naumburg)
6ª tappa Bałtyk-Karkonosze Tour (Bolków)
1ª tappa Szlakiem Grodów Piastowskich
Classifica generale Szlakiem Grodów Piastowskich
5ª tappa Settimana Internazionale di Coppi e Bartali (Fiorano Modenese > Sassuolo)
1ª tappa Settimana Ciclistica Lombarda (Calcinato > Calcinato)
5ª tappa Wyścig Solidarności i Olimpijczyków (Nowy Sącz > Krosno)

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

Classifica scalatori Tour de Pologne
Classifica scalatori Tour de Pologne
GP Dzierzoniowa
Szosami Zagłębia
Classifica sprint Tour de Pologne

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

2009: 102º
2012: 70º
2014: 68º
2015: 108º
2016: 39º
2013: 35º
2016: ritirato (10ª tappa)

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

2014: 102º
2015: 98º
2014: 102º
2015: ritirato
2016: 110º
2009: 90º
2013: 24º
2014: ritirato

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Verona 2004 - In linea Elite: ritirato
Madrid 2005 - In linea Elite: ritirato
Mendrisio 2009 - In linea Elite: 73º
Mendrisio 2009 - Cronometro Elite: 33º
Melbourne 2010 - In linea Elite: 60º
Copenaghen 2011 - In linea Elite: 155º
Toscana 2013 - In linea Elite: 52º
Ponferrada 2014 - In linea: ritirato

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Huzarski announces retirement, su Cyclingquotes.com, 21 novembre 2016. URL consultato il 4 marzo 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]