Atto di violenza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il film per la televisione del 1979, vedi Atto di violenza (film 1979).
Atto di violenza
Atto di violenzа (film 1948).png
Titolo originale Act of Violence
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1948
Durata 82 min
Colore bianco e nero
Audio sonoro
Rapporto 1.37 : 1
Genere thriller, noir, drammatico
Regia Fred Zinnemann
Soggetto Collier Young
Sceneggiatura Robert L. Richards
Produttore William H. Wright
Casa di produzione Metro-Goldwyn-Mayer
Fotografia Robert Surtees
Montaggio Conrad A. Nervig
Musiche Bronislau Kaper
Scenografia Cedric Gibbons, Hans Peters (art director)
Edwin B. Willis, Henry Grace (set decorator)
Costumi Helen Rose
Trucco Jack Dawn, Sydney Guilaroff
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Atto di violenza (Act of Violence) è un film del 1948 diretto da Fred Zinnemann.

È un thriller noir statunitense con Van Heflin, Robert Ryan, Janet Leigh, Mary Astor e Phyllis Thaxter.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Frank Enley torna a casa dalla seconda guerra mondiale, sopravvissuto a un campo di prigionia tedesco dove molti dei suoi compagni sono stati uccisi dalle guardie durante un tentativo di fuga. Considerato un eroe di guerra, è rispettato per il buon carattere e per essere un onesto lavoratore dai suoi concittadini della città californiana di Santa Lisa, dove lui, la sua giovane moglie e il loro bambino si sono trasferiti dopo aver lasciato la costa orientale.

Quello che la moglie non sa è che Frank in realtà sta cercando di non farsi trovare da Joe Parkson, anche lui imprigionato nello stesso campo tedesco. In cambio di cibo, Frank aveva avvisato il comandante del campo nazista del piano di fuga, pensando che gli uomini non sarebbero stati puniti; invece molti furono uccisi e Joe fu ferito in modo permanente a una gamba.

Joe, che ha scoperto dove abita Frank da un articolo di giornale che ne raccontava il presunto eroismo in guerra, è ora determinato ad avere giustizia e a vedere Frank morto. La giovane moglie di Frank, Edith, è completamente all'oscuro di questa storia, mentre la ragazza di Joe sa tutto, ma non riesce a dissuaderlo dalla sua ossessione di vendetta.

Mentre è ad un convegno a Los Angeles e avendo scoperto che Joe ha ormai capito dove vive, Frank trova l'aiuto di una prostituta, Pat, che lo presenta ad un ombroso avvocato e a un killer, Johnny. Il piano di Frank è di fissare un incontro in piena notte con Joe nei pressi della stazione ferroviaria di Santa Lisa, dove il killer sparerà da dentro un'automobile contro Joe, con lo sparo soffocato dal rumore di un treno.

Quando tutto è pronto, Frank si pente dell'accordo che ha fatto e cerca di mettere in guardia Joe. Johnny è già in attesa nella sua auto, ma, prima che possa compiere il suo lavoro, Frank si mette davanti alla pistola e rimane ucciso. Johnny scappa appena prima dell'arrivo della polizia. Joe si inginocchia sul suo vecchio capitano e dice agli agenti che sarà lui a dare la notizia alla moglie di Frank.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film, diretto da Fred Zinnemann su una sceneggiatura di Robert L. Richards e un soggetto di Collier Young, fu prodotto da William H. Wright[1] per la Metro-Goldwyn-Mayer[2] e girato in varie località in California[3] dal 17 maggio a metà luglio 1948.[4]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu distribuito con il titolo Act of Violence negli Stati Uniti dal 21 dicembre 1948[5][6] al cinema dalla Metro-Goldwyn-Mayer.[2]

Altre distribuzioni:[5]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo il Morandini è un "buon film nero con un tema sociale" a sfondo psicologico e con una "disperata tensione" di fondo che permea tutta la storia.[7]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

La tagline è: The manhunt no woman could stop!.[8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) IMDb - Cast e crediti completi. URL consultato il 15 novembre 2013.
  2. ^ a b (EN) IMDb - Crediti per le compagnie. URL consultato il 15 novembre 2013.
  3. ^ (EN) IMDb - Luoghi delle riprese. URL consultato il 15 novembre 2013.
  4. ^ (EN) American Film Institute. URL consultato il 15 novembre 2013.
  5. ^ a b (EN) IMDb - Distribuzioni. URL consultato il 15 novembre 2013.
  6. ^ Secondo l'AFI (op. cit.) il film fu distribuito nel febbraio del 1949
  7. ^ MYmovies. URL consultato il 15 novembre 2013.
  8. ^ (EN) IMDb - Tagline. URL consultato il 15 novembre 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema