Antonello Cabras

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Antonello Cabras
Antonello Cabras.jpg

Presidente della Regione Sardegna
Durata mandato 13 novembre 1991 –
10 giugno 1994
Predecessore Mario Floris
Successore Federico Palomba

Sottosegretario di Stato del Ministero del commercio con l'estero
Durata mandato 17 maggio 1996 –
22 dicembre 1999
Presidente Romano Prodi
Massimo D'Alema
Predecessore Mario D'Urso
Successore Silvia Barbieri

Senatore della Repubblica Italiana
Legislature XIII, XV, XVI
Gruppo
parlamentare
DS- l'Ulivo, PD
Coalizione l'Ulivo, l'Unione (XV)
Circoscrizione Sardegna
Collegio 3-Carbonia (XIII)
Incarichi parlamentari
  • XVI Legislatura
    • Vicepresidente della 3ª Commissione permanente (Affari esteri, emigrazione)
    • Membro della delegazione parlamentare italiana presso l'Assemblea parlamentare della NATO
  • XV Legislatura
    • Componente della 5ª Commissione permanente (Bilancio)
    • Componente della 10ª Commissione permanente (Industria, commercio, turismo)
    • Componente della Commissione speciale per l'esame di disegni di legge di conversione di decreti-legge
    • Presidente della delegazione parlamentare italiana presso l'Assemblea parlamentare della NATO
  • XIII Legislatura
    • Componente della1ª Commissione permanente (Affari Costituzionali):
    • Componente della 5ª Commissione permanente (Bilancio):
Sito istituzionale

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature XIV
Gruppo
parlamentare
Democratici di Sinistra-l'Ulivo
Coalizione l'Ulivo
Circoscrizione XXVI (Sardegna)
Incarichi parlamentari
  • Componente della 3ª Commissione permanente (Affari esteri e Comunitari)
  • Componente della Commissione Parlamentare per le questioni regionali
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico PD (dal 2007)
Precedenti:
PSI (fino al 1994)
FL (1994-1998)
DS (1998-2007)
Titolo di studio Laurea in ingegneria
Università Università degli Studi di Cagliari
Professione Ingegnere, insegnante

Antonello Cabras (Sant'Antioco, 22 ottobre 1949) è un politico, ingegnere e insegnante italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nell'anno scolastico 1973/74 è stato docente di Tecnologia Meccanica presso l'Istituto Tecnico Industriale di Oristano[senza fonte]. Dal 1984 al 1987 è stato Sindaco del Comune di Sant'Antioco[1]. Dal 1987 al 1994 Consigliere regionale della Sardegna per il Partito Socialista Italiano, ricoprendo dal settembre 1989 al novembre 1991 il ruolo di Assessore Regionale Bilancio e Programmazione e fino ad agosto 1994 di Presidente della Regione Sardegna[1].

Senatore della Repubblica nelle legislature XIII, XV, XVI e deputato nella XIV Legislatura.

Il 14 ottobre 2007 si è candidato alle primarie del PD per decidere il segretario regionale del partito in Sardegna sconfiggendo il presidente della regione Renato Soru. Successivamente i contrasti tra l'area Soru e quella Cabras e l'idea del Governatore di ricandidarsi alle regionali 2009 senza affrontare le primarie hanno portato il PD a una grave spaccatura e alle dimissioni di Cabras[2].

Il 30 dicembre 2010 presenta la propria candidatura alle primarie per la scelta del candidato sindaco della coalizione di centrosinistra per le elezioni amministrative del 2011 del Comune di Cagliari[3] venendo sconfitto il 30 gennaio 2011 da Massimo Zedda per 674 voti e un distacco del 12%[4][5]. Dal 2013 è Presidente della Fondazione del Banco di Sardegna, ora Fondazione di Sardegna.

Incarichi e uffici ricoperti al Senato[modifica | modifica wikitesto]

Nella XIII Legislatura è stato Sottosegretario per il Commercio con l'estero nei governi Prodi I e D'Alema I[6]. Vicepresidente del gruppo Democratici di Sinistra - l'Ulivo; Membro della 1ª Commissione permanente "Affari Costituzionali" e della 5ª Commissione permanente "Bilancio"[1].

Nella XV Legislatura è stato Membro della 10ª Commissione permanente "Industria, Commercio e Turismo"; Membro della Commissione per l'esame di disegni di legge di conversione di decreti legge e Presidente Delegazione parlamentare italiana presso l'Assemblea parlamentare della NATO[1].

Nella XVI Legislatura è stato Vicepresidente della 3ª Commissione permanente "Affari esteri, emigrazione"; Membro e poi Vicepresidente della Delegazione parlamentare italiana presso l'Assemblea parlamentare della NATO[1].

Incarichi e uffici ricoperti alla Camera[modifica | modifica wikitesto]

Nella XIV Legislatura è stato Membro della 3ª Commissione permanente "Affari Esteri e Comunitari" e della Commissione parlamentare per le Questioni Regionali[1].

Cariche di partito[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1984 al 1989 è stato Segretario regionale del PSI della Sardegna[1].

Dal 1994 al 2000 Presidente della Federazione Democratica[1].

Per i DS è stato componente della direzione nazionale dal 1998; Segretario Regionale della Sardegna dal 2000 al 2002; componente della Segreteria Nazionale: dal 2002 al 2005 come responsabile nazionale Dipartimento Regioni e dal 2006 al 2007 come responsabile nazionale Economia[1].

Segretario Regionale del Partito Democratico della Sardegna dal 2007 al 2008[1][7].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j Biografia, in Sito ufficiale Antonello Cabras. URL consultato il 10 dicembre 2009.
  2. ^ Augusto Ditel, Cabras si sente solo e getta la spugna, in La Nuova Sardegna, 17 luglio 2008, p. 3. URL consultato il 10 dicembre 2009.
  3. ^ Antonello Cabras presenta la candidatura alle Primarie di Cagliari, in PD Cagliari. URL consultato il 12 marzo 2011.
  4. ^ Risultati delle primarie di Cagliari 30 gennaio 2011, in PD Cagliari. URL consultato il 12 marzo 2011.
  5. ^ Primarie a Cagliari. Sel batte il Pd, in L'Unità. URL consultato il 12 marzo 2011.
  6. ^ Antonello Cabras ex sottosegretario, in La Nuova Sardegna, 11 aprile 2006, p. 12. URL consultato il 10 dicembre 2009.
  7. ^ Ingegnere e segretario regionale del Pd, in La Nuova Sardegna, 11 aprile 2008, p. 8. URL consultato il 10 dicembre 2009.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Presidente della Regione Sardegna Successore Flag of Sardinia.svg
Mario Floris 13 novembre 1991 - 10 giugno 1994 Federico Palomba
Predecessore Sottosegretario di Stato del Ministero del commercio con l'estero Successore Emblem of Italy.svg
Mario D'Urso 17 maggio 1996 - 21 ottobre 1998
(Governo Prodi I)
Antonello Cabras I
Antonello Cabras 21 ottobre 1998 - 22 dicembre 1999
(Governo D'Alema I)
Silvia Barbieri II