Antonello Cabras

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Antonello Cabras
Antonello Cabras.jpg

Presidente della Regione Sardegna
Durata mandato 13 novembre 1991 –
10 giugno 1994
Predecessore Mario Floris
Successore Federico Palomba

Sottosegretario di Stato del Ministero del commercio con l'estero
Durata mandato 17 maggio 1996 –
22 dicembre 1999
Presidente Romano Prodi
Massimo D'Alema
Predecessore Mario D'Urso
Successore Silvia Barbieri

Senatore della Repubblica Italiana
Legislature XIII, XV, XVI
Gruppo
parlamentare
DS- L'Ulivo, PD
Coalizione L'Ulivo, L'Unione (XV)
Circoscrizione Sardegna
Collegio 3-Carbonia (XIII)
Incarichi parlamentari
  • XVI Legislatura
    • Vicepresidente della 3ª Commissione permanente (Affari esteri, emigrazione)
    • Membro della delegazione parlamentare italiana presso l'Assemblea parlamentare della NATO
  • XV Legislatura
    • Componente della 5ª Commissione permanente (Bilancio)
    • Componente della 10ª Commissione permanente (Industria, commercio, turismo)
    • Componente della Commissione speciale per l'esame di disegni di legge di conversione di decreti-legge
    • Presidente della delegazione parlamentare italiana presso l'Assemblea parlamentare della NATO
  • XIII Legislatura
    • Componente della1ª Commissione permanente (Affari Costituzionali):
    • Componente della 5ª Commissione permanente (Bilancio):
Sito istituzionale

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature XIV
Gruppo
parlamentare
Democratici di Sinistra-L'Ulivo
Coalizione L'Ulivo
Circoscrizione XXVI (Sardegna)
Incarichi parlamentari
  • Componente della 3ª Commissione permanente (Affari esteri e Comunitari)
  • Componente della Commissione Parlamentare per le questioni regionali
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Partito Democratico (dal 2007)
Precedenti:
PSI (fino al 1994)
FL (1994-1998)
DS (1998-2007)
Titolo di studio Laurea in ingegneria
Università Università degli Studi di Cagliari
Professione Ingegnere, insegnante

Antonello Cabras (Sant'Antioco, 22 ottobre 1949) è un politico, ingegnere e insegnante italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nell'anno scolastico 1973/74 è stato docente di Tecnologia Meccanica presso l'Istituto Tecnico Industriale di Oristano[senza fonte]Dal 1974 al 1977 docente di Fisica presso Istituto Tecnico Nautico di Cagliari. Dal 1977 al 2008 docente di FISICA presso ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE MINERARIO di IGLESIAS Dal 1984 al 1987 è stato Sindaco del Comune di Sant'Antioco[1]. Dal 1987 al 1994 Consigliere regionale della Sardegna per il Partito Socialista Italiano, ricoprendo dal settembre 1989 al novembre 1991 il ruolo di Assessore Regionale Bilancio e Programmazione e fino ad agosto 1994 di Presidente della Regione Sardegna[1].

Senatore della Repubblica nelle legislature XIII, XV, XVI e deputato nella XIV Legislatura.

Il 14 ottobre 2007 si è candidato alle primarie del PD per decidere il segretario regionale del partito in Sardegna sconfiggendo il presidente della regione Renato Soru. Successivamente i contrasti tra l'area Soru e quella Cabras e l'idea del Governatore di ricandidarsi alle regionali 2009 senza affrontare le primarie hanno portato il PD a una grave spaccatura e alle dimissioni di Cabras[2].

Il 30 dicembre 2010 presenta la propria candidatura alle primarie per la scelta del candidato sindaco della coalizione di centrosinistra per le elezioni amministrative del 2011 del Comune di Cagliari[3] venendo sconfitto il 30 gennaio 2011 da Massimo Zedda per 674 voti e un distacco del 12%[4][5]. Dal 2013 è Presidente della Fondazione del Banco di Sardegna, ora Fondazione di Sardegna. Dal 2016 consigliere di amministrazione di F2i sgr , fondo italiano per le infrastrutture Milano.

Incarichi e uffici ricoperti al Senato[modifica | modifica wikitesto]

Nella XIII Legislatura è stato Sottosegretario per il Commercio con l'estero nei governi Prodi I e D'Alema I[6]. Vicepresidente del gruppo Democratici di Sinistra - l'Ulivo; Membro della 1ª Commissione permanente "Affari Costituzionali" e della 5ª Commissione permanente "Bilancio"[1].

Nella XV Legislatura è stato Membro della 10ª Commissione permanente "Industria, Commercio e Turismo"; Membro della Commissione per l'esame di disegni di legge di conversione di decreti legge e Presidente Delegazione parlamentare italiana presso l'Assemblea parlamentare della NATO[1].

Nella XVI Legislatura è stato Vicepresidente della 3ª Commissione permanente "Affari esteri, emigrazione"; Membro e poi Vicepresidente della Delegazione parlamentare italiana presso l'Assemblea parlamentare della NATO[1].

Incarichi e uffici ricoperti alla Camera[modifica | modifica wikitesto]

Nella XIV Legislatura è stato Membro della 3ª Commissione permanente "Affari Esteri e Comunitari" e della Commissione parlamentare per le Questioni Regionali[1].

Cariche di partito[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1984 al 1989 è stato Segretario regionale del PSI della Sardegna[1].

Dal 1994 al 2000 Presidente della Federazione Democratica[1].

Per i DS è stato componente della direzione nazionale dal 1998; Segretario Regionale della Sardegna dal 2000 al 2002; componente della Segreteria Nazionale: dal 2002 al 2005 come responsabile nazionale Dipartimento Regioni e dal 2006 al 2007 come responsabile nazionale Economia[1].

Segretario Regionale del Partito Democratico della Sardegna dal 2007 al 2008[1][7].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j Biografia, in Sito ufficiale Antonello Cabras. URL consultato il 10 dicembre 2009 (archiviato dall'url originale il 25 gennaio 2010).
  2. ^ Augusto Ditel, Cabras si sente solo e getta la spugna, in La Nuova Sardegna, 17 luglio 2008, p. 3. URL consultato il 10 dicembre 2009.
  3. ^ Antonello Cabras presenta la candidatura alle Primarie di Cagliari, in PD Cagliari. URL consultato il 12 marzo 2011 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  4. ^ Risultati delle primarie di Cagliari 30 gennaio 2011, in PD Cagliari. URL consultato il 12 marzo 2011 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  5. ^ Primarie a Cagliari. Sel batte il Pd, in L'Unità. URL consultato il 12 marzo 2011 (archiviato dall'url originale il 7 marzo 2011).
  6. ^ Antonello Cabras ex sottosegretario, in La Nuova Sardegna, 11 aprile 2006, p. 12. URL consultato il 10 dicembre 2009.
  7. ^ Ingegnere e segretario regionale del Pd, in La Nuova Sardegna, 11 aprile 2008, p. 8. URL consultato il 10 dicembre 2009.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Presidente della Regione Sardegna Successore Bandiera ufficiale RAS.svg
Mario Floris 13 novembre 1991 - 10 giugno 1994 Federico Palomba
Predecessore Sottosegretario di Stato del Ministero del commercio con l'estero Successore Italy-Emblem.svg
Mario D'Urso 17 maggio 1996 - 21 ottobre 1998
(Governo Prodi I)
Antonello Cabras I
Antonello Cabras 21 ottobre 1998 - 22 dicembre 1999
(Governo D'Alema I)
Silvia Barbieri II