Antennas to Hell

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Antennas to Hell
ArtistaSlipknot
Tipo albumRaccolta
Pubblicazione23 luglio 2012 Regno Unito
24 luglio 2012 Stati Uniti
Durata77:16
Dischi1
Tracce19
GenereAlternative metal[1]
Nu metal[1]
Rap metal[1]
Heavy metal[1]
EtichettaRoadrunner
ProduttoreRoss Robinson (tracce 1–9)
Slipknot (tracce 1–11, 16–19)
Rick Rubin (tracce 12–15)
Dave Fortman (tracce 16–19)
Registrazione1998-2009
FormatiCD, 2 CD, 2 CD+DVD, LP, download digitale
Certificazioni
Dischi d'oroRegno Unito Regno Unito[2]
(vendite: 100 000+)
Slipknot - cronologia
Album precedente
(2008)
Album successivo
(2014)

Antennas to Hell è la prima raccolta del gruppo musicale statunitense Slipknot, pubblicata il 23 luglio 2012 dalla Roadrunner Records nel Regno Unito e il giorno successivo negli Stati Uniti d'America.[3]

L'album ha debuttato alla posizione 18 della Billboard 200, vendendo oltre 16.000 copie nella prima settimana di uscita.[4] Si tratta inoltre dell'ultima pubblicazione del gruppo con il batterista Joey Jordison, allontanatosi dal gruppo nel 2013.[5]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Contiene una collezione di 19 brani costituiti dai singoli pubblicati dal gruppo durante la loro carriera, i brani preferiti dai fan e brani dal vivo. La versione doppio CD di Antennas to Hell presenta un disco aggiuntivo che racchiude l'audio del concerto tenuto dagli Slipknot al Download Festival del 2009 precedentemente immortalato nel DVD (sic)nesses - Live at Download.[6] La versione speciale da tre dischi contiene anche un DVD che racchiude tutti i videoclip del gruppo e il video Broadcasts from Hell, diretto dal percussionista Shawn Crahan.[7]

Pur essendo un Greatest Hits, Crahan ha spiegato che Antennas to Hell rappresenta molto più di un tributo a ciò che gli Slipknot sono stati ai tempi delle pubblicazioni dei vari brani, aggiungendo inoltre che la raccolta si presenta con molta grafica e contenuti DVD.[8]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musiche di Slipknot.

  1. (sic) – 3:19
  2. Eyeless – 3:56
  3. Wait and Bleed – 2:27
  4. Spit It Out – 2:39
  5. Surfacing – 3:38
  6. People = Shit – 3:35
  7. Disasterpiece – 5:08
  8. Left Behind – 4:01
  9. My Plague (New Abuse Mix) – 3:02
  10. The Heretic Anthem (Live) – 4:04
  11. Purity (Live) – 4:35
  12. Pulse of the Maggots – 4:24
  13. Duality – 4:12
  14. Before I Forget – 4:24
  15. Vermilion – 5:25
  16. Sulfur – 4:37
  17. Psychosocial – 4:43
  18. Dead Memories – 4:27
  19. Snuff – 4:40
(sic)nesses: Live at the Download Festival 2009 – CD bonus nell'edizione speciale
  1. (sic) – 3:45
  2. Eyeless – 4:11
  3. Wait and Bleed – 2:46
  4. Get This – 4:05
  5. Before I Forget – 4:22
  6. Sulfur – 4:17
  7. The Blister Exists – 5:25
  8. Dead Memories – 4:04
  9. Left Behind – 3:22
  10. Disasterpiece – 5:00
  11. Vermilion – 6:16
  12. Everything Ends – 4:42
  13. Psychosocial – 5:07
  14. Duality – 4:46
  15. People = Shit – 5:44
  16. Surfacing – 4:20
  17. Spit It Out – 7:10
Music Videos – DVD bonus nell'edizione deluxe
  1. Spit It Out
  2. Surfacing
  3. Wait and Bleed
  4. Wait and Bleed (Animated)
  5. Scissors
  6. Left Behind
  7. My Plague
  8. People = Shit (Live)
  9. The Heretic Anthem (Live)
  10. Duality
  11. Vermilion
  12. Vermillion Pt. 2
  13. Before I Forget
  14. The Nameless
  15. The Blister Exists
  16. Psychosocial
  17. Dead Memories
  18. Sulfur
  19. Snuff
  20. Psychosocial (Live)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2012) Posizione
massima
Australia[9] 16
Austria[9] 10
Belgio (Fiandre)[9] 32
Belgio (Vallonia)[9] 43
Canada[10] 22
Finlandia[9] 13
Francia[9] 86
Germania[9] 10
Italia[9] 27
Paesi Bassi[9] 79
Nuova Zelanda[9] 22
Regno Unito[11] 22
Regno Unito (physical)[12] 15
Regno Unito (rock & metal)[13] 2
Scozia[14] 25
Spagna[9] 63
Stati Uniti[15] 18
Stati Uniti (hard rock)[16] 2
Stati Uniti (rock)[17] 4
Stati Uniti (tastemaker)[18] 12
Svezia[9] 13
Svizzera[9] 23

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Antennas to Hell, su AllMusic, All Media Network.
  2. ^ (EN) Slipknot, Antennas To Hell, British Phonographic Industry. URL consultato il 2 settembre 2018.
  3. ^ (EN) Slipknot announce full details of 'Best Of' compilation 'Antennas To Hell', New Musical Express, 11 giugno 2012. URL consultato il 14 dicembre 2013.
  4. ^ (EN) SLIPKNOT's 'Antennas To Hell' Cracks U.S. Top 20, Blabbermouth.net, 1º agosto 2012. URL consultato il 14 dicembre 2013.
  5. ^ (EN) Robert Pasbani, SLIPKNOT Part Ways with Drummer Joey Jordison, su metalinjection.net, 13 dicembre 2013. URL consultato il 14 dicembre 2013.
  6. ^ (EN) Mary Ouellette, Slipknot Unveil Release Date, Track List + Artwork for Best-Of Disc 'Antennas To Hell', Loudwire, 12 giugno 2012. URL consultato il 14 dicembre 2013.
  7. ^ (EN) Phil Freeman, Pre-Order "Antennas To Hell" Now!, Roadrunner Records, 26 giugno 2012. URL consultato il 14 dicembre 2013.
  8. ^ (EN) Tree Riddle, Slipknot's Clown Details 'Antennas to Hell' + Explains Keeping Current Bassist Out of Sight, Loudwire, 21 giugno 2012. URL consultato il 7 luglio 2012.
  9. ^ a b c d e f g h i j k l m (NL) Slipknot - Antennas To Hell, Ultratop. URL consultato il 14 dicembre 2013.
  10. ^ (EN) Slipknot - Chart history (Billboard Canadian Albums), Billboard. URL consultato il 28 novembre 2014.
  11. ^ (EN) Official Albums Chart Top 100: 29 July 2012 - 04 August 2012, Official Charts Company. URL consultato il 14 dicembre 2013.
  12. ^ (EN) Official Physical Albums Chart Top 100: 29 July 2012 - 04 August 2012, Official Charts Company. URL consultato il 14 dicembre 2013.
  13. ^ (EN) Official Rock & Metal Albums Chart Top 40: 29 July 2012 - 04 August 2012, Official Charts Company. URL consultato il 14 dicembre 2013.
  14. ^ (EN) Official Scottish Albums Chart Top 100: 29 July 2012 - 04 August 2012, Official Charts Company. URL consultato il 14 dicembre 2013.
  15. ^ (EN) Slipknot - Chart history (Billboard 200), Billboard. URL consultato il 28 novembre 2014.
  16. ^ (EN) Slipknot - Chart history (Hard Rock Albums), Billboard. URL consultato il 28 novembre 2014.
  17. ^ (EN) Slipknot - Chart history (Top Rock Albums), Billboard. URL consultato il 28 novembre 2014.
  18. ^ (EN) Slipknot - Chart history (Tastemaker Albums), Billboard. URL consultato il 28 novembre 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]