Annike Krahn

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Annike Krahn
20150503 PSG vs Rodez 076.jpg
Nazionalità Germania Germania
Altezza 173 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Ritirata 2017
Carriera
Giovanili
1989–1993non conosciuta Westfalia Weitmar 09
1993-1998SV Waldesrand Linden
1998–2002TuS Harpen
2002–2004Wattenscheid 09
Squadre di club1
2004-20122001 Duisburg146 (8)
2012-2015Paris SG52 (2)
2015-2017Bayer Leverkusen30 (0)
Nazionale
2002-2004Germania Germania U-1927 (7)
2005-2006Germania Germania U-218 (0)
2005-2017Germania Germania137 (5)
Palmarès
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Oro Cina 2007
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Oro Finlandia 2009
Oro Svezia 2013
Olympic flag.svg Olimpiadi
Bronzo Pechino 2008
Oro Rio de Janeiro 2016
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 18 dicembre 2016 (club)
19 agosto 2016 (nazionale)

Annike Krahn (Bochum, 1º luglio 1985) è un'ex calciatrice tedesca, di ruolo difensore.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Annike Krahn dimostra interesse per calciare un pallone con i piedi già in tenerissima età, tanto che i genitori decidono di iscriverla ad una società calcistica, il Westfalia Weitmar 09, già dai 4 anni. Dopo aver imparato i primi rudimenti e aver giocato con il Westfalia Weitmar 09 fino al 1993, passa al Waldesrand Linden (1993-1998), quindi al TuS Harpen (1998–2002) per approdare oramai affermata alla formazioni giovanili del Wattenscheid dove rimarrà dal 2002 al 2004 prima di passare al professionismo.

Le attenzioni delle più rappresentative società di calcio femminile tedesche si concretizzano nel 2004 quando il 2001 Duisburg le fa sottoscrivere un contratto per giocare in Frauen-Bundesliga, massimo livello del campionato tedesco di calcio femminile.

Con il Duisburg riuscì a raggiungere la seconda posizione in campionato per quattro stagioni consecutive, dal 2005 al 2008. Al termine della stagione 2008-2009 Krahn conquista il suo primo trofeo internazionale di squadra, la UEFA Women's Cup, riuscendo ad aggiudicarsi, sempre nel 2009, la DFB-Pokal (Coppa di Germania).

Dopo otto stagioni al Duisburg, in cui riesce a conquistare due coppe nazionali ed ave conseguito al termine dell'edizione 2008-2009 il maggior risultato in ambito UEFA per tornei riservati ai club, l'allora UEFA Women's Cup, Krahn decise di abbandonare il campionato tedesco per intraprendere un'avventura internazionale, trovando un accordo con il Paris Saint-Germain per giocare in Division 1 Féminine, massimo livello del campionato francese di categoria. Con le francesi del PSG rimane tre stagioni, disputando sempre campionati ad alto livello che però non si concretizzano in alcun titolo, per tre volte arrivando seconda in campionato dietro le storiche rivali dell'Olympique Lione, ed una sola volta in finale di Coppa nel 2014 persa per 2-0 sempre nei confronti del Lione. Al suo ultimo anno nel PSG, Krahn sfiora la conquista del suo secondo titolo UEFA per club, la UEFA Women's Champions League, arrivando in finale al termine della stagione 2014-2015 ma perdendola 2-1 con le tedesche del 1. FFC Francoforte.

Nell'estate 2015 ritiene conclusa la sua avventura all'estero, decidendo di rientrare in Germania sottoscrivendo un contratto con il Bayer Leverkusen. Con la squadra di Leverkusen gioca le sue ultime due stagioni in Bundesliga rpima di annunciare il suo ritiro dal calcio giocato nel maggio 2017.[1]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

2001 Duisburg: 2008-2009, 2009-2010
2001 Duisburg: 2008-2009

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

2007
2009, 2013
2004
Pechino 2008
Rio de Janeiro 2016

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Lauro d'argento - nastrino per uniforme ordinaria Lauro d'argento
— 2007

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DE) Olympiasiegerin Krahn beendet Karriere, su DFB.de, 9 maggio 2017. URL consultato il 6 giugno 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN311712951 · GND (DE1062365194