Alive (Pearl Jam)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alive
Alivepj.jpg
Screenshot del videoclip
ArtistaPearl Jam
Tipo albumSingolo
Pubblicazione1991
Durata5:40
Album di provenienzaTen
GenereGrunge
Hard rock
EtichettaEpic Records
ProduttorePearl Jam, Rick Parashar
Registrazione29 gennaio 1991 al London Bridge Studios di Seattle, Washington e giugno 1991 al Ridge Farm Studios, Dorking, Inghilterra (in quest'ultimo studio fu registrato l'assolo)
FormatiCD, cassetta, 7", 12"
Certificazioni
Dischi d'oroAustralia Australia[1]
(vendite: 35 000+)
Pearl Jam - cronologia
Singolo precedente
Singolo successivo
(1992)

Alive è una delle canzoni più popolari dei Pearl Jam. Estratta dal loro album di debutto, Ten, fu pubblicata come singolo nel Regno Unito nel 1991, entrando in classifica nella posizione 16 (il singolo era disponibile soltanto attraverso l'importazione dagli Stati Uniti). La parte musicale della canzone fu scritta dal chitarrista della band, Stone Gossard, mentre le liriche furono scritte lo stesso anno da Eddie Vedder mentre faceva il benzinaio a San Diego, California.

Sebbene non fu una grande hit (arrivò al numero 16 della classifica Mainstream Rock Tracks di Billboard),[2] è divenuta una delle preferite dai fan ed è tuttora una delle canzoni più richieste dal vivo. La canzone fu suonata al Saturday Night Live nell'Aprile del 1992, durante la promozione di Ten. È stata inclusa nel greatest hits della band, ossia Rearviewmirror: Greatest Hits 1991-2003.

Prima che il singolo fosse messo in commercio, "Alive" fu pubblicata su un cd promozionale e una cassetta con variazioni sulle canzoni e b-sides diverse. Mentre "Wash" fu anche la b-side sulla versione messa in commercio, "I've Got a Feeling" era disponibile solo su questa versione dell'EP. L'assolo di chitarra di "Alive", inoltre, era differente dalla versione di Ten, assieme anche ad altre differenze evidenti.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

CD-Single (Epic 657 572 2 (Sony)[3]
  1. Alive (Vedder, Gossard) – 5:40
  2. Once (Vedder, Gossard) – 3:51
  3. Wash[4] (Gossard, Ament, McCready, Krusen, Vedder) – 3:34

Assolo di chitarra[modifica | modifica wikitesto]

Alive contiene un vasto assolo di chitarra dopo il terzo ritornello (3:38), che è tra i preferiti dei fan. L'assolo è suonato da Mike McCready, fu classificato al 44º posto da Guitar World nella classifica 100 Greatest Guitar Solos redatta dal giornale stesso, mentre è al 26º posto nell'omonima classifica redatta da Total Guitar. Quando McCready fu intervistato riguardo a questo famoso assolo, dichiarò che aveva "copiato l'assolo di Ace Frehley in She, che era certamente copiato dall'assolo di Robby Krieger (The Doors), Five to One". Anche Jimi Hendrix ha palesemente influenzato McCready, infatti, spesso utilizza il pedale Wah-Wah, il tremolo, il portamento e il vibrato, così come l'utilizzo della Fender Stratocaster.[senza fonte]

Video musicale[modifica | modifica wikitesto]

Il video di Alive fu registrato il 3 agosto 1991 durante il concerto all' RKCNDY a Seattle. Fu diretto da Josh Taft, un amico di infanzia di Stone Gossard, che dopo dirigerà i video di Even Flow e Oceans. Dave Abbruzzese non ancora batterista del gruppo, fu ripreso nel video in quanto era presente nel pubblico. Fu il primo incontro con il gruppo dopo essere giunto dal Texas. Fu raccomandato per la band da Matt Chamberlain, che sta dietro la batteria nel video di Alive. Questo fu nominato come Best Alternative Video agli MTV Video Music Awards, ma questo fu vinto da Smells Like Teen Spirit dei Nirvana.

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1991) Posizione raggiunta
Australia[3] 9
Regno Unito[5] 16
Paesi Bassi[3] 19
Nuova Zelanda[3] 20

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) ARIA Accreditations (1987-2010), ARIA Charts. URL consultato il 7 marzo 2010.
  2. ^ Classifiche dei singoli dei Pearl Jam su allmusic.com, su allmusic.com. URL consultato il 10 dicembre 2010.
  3. ^ a b c d Alive su italiancharts.com, su italiancharts.com. URL consultato il 10 dicembre 2010.
  4. ^ inedita
  5. ^ Alive su chartstats.com, su chartstats.com. URL consultato il 10 dicembre 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock