Wishlist

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Wishlist
ArtistaPearl Jam
Tipo albumSingolo
Pubblicazione1998
Durata3:26
Album di provenienzaYield
GenereRock alternativo
Grunge
EtichettaEpic Records
ProduttoreBrendan O'Brien, Pearl Jam
Registrazionefebbraio 1997 - settembre 1997
FormatiCD, 7"
Pearl Jam - cronologia
Singolo precedente
(1998)
Singolo successivo
(1999)

Wishlist è il secondo singolo pubblicato dal quinto album dei Pearl Jam, Yield. La band suonò la canzone al The Late Show with David Letterman per promuovere l'album. È stata inclusa nel greatest hits della band, Rearviewmirror: Greatest Hits 1991-2003.

Dal vivo, alla canzone viene aggiunta una parte conclusiva improvvisata, alla quale di solito segue un'altra canzone, come Why Can't I Touch It dei Buzzcocks.

Significato del testo[modifica | modifica wikitesto]

La canzone riguarda il cantante della band, Eddie Vedder, che cerca di realizzare i propri desideri, ma la sua lista si conclude con il verso "I wish I was as fortunate, as fortunate as me" ("Desidero che io sia così fortunato, così fortunato come me").

Formati e tracklist[modifica | modifica wikitesto]

  • Compact Disc Single (USA, Austria, Giappone e Australia)
  1. "Wishlist" (Vedder) – 3:26
  2. "U" (Vedder) – 2:48
    • Inedita
  3. "Brain of J." (Live) (McCready, Vedder) – 2:57
  • Compact Disc Single (Austria)
  1. "Wishlist" (Vedder) – 3:26
  2. "U" (Vedder) – 2:48
    • Inedita
  • 7" Vinyl Single (USA e Paesi Bassi)
  1. "Wishlist" (Vedder) – 3:26
  2. "U" (Vedder) – 2:48
    • Inedita
  3. "Brain of J." (Live) (McCready, Vedder) – 2:57

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock