Akanbe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gesto del Akanbe

Akanbe o ha anche scritto Akkanbee, è un gesto giapponese facciale noto anche in Francia come mon œil.[1] Il gesto viene effettuato tirando la palpebra inferiore per esporre la parte inferiore rossastra dell'occhio, spesso accompagnato dalla esposizione anche della lingua.[2], indica sarcasmo ma viene anche usato come provocazione.

L'uso del termine fu citato per la prima volta dall'autore Katai Tayama, nel 1909 nel suo libro storico Inaka kyōshi, come un gesto utilizzato dagli studenti maschili. Etimologicamente deriva dal termine giapponese akai me, che significa "occhi rossi".[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Mon œil ! - French Expression Explained, in ThoughtCo. URL consultato il 7 novembre 2017.
  2. ^ (EN) 明彦·米川, 役に立つ話しことば辞典: A Dictionary of Japanese Slang and Colloquialisms, 講談社インタ-ナショナル, 2001, ISBN 9784770027733. URL consultato il 7 novembre 2017.
  3. ^ 学校図書株式会社 中学校 英語, su gakuto.co.jp, 27 gennaio 2007. URL consultato il 7 novembre 2017 (archiviato dall'url originale il 27 gennaio 2007).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]