Adriano Bacconi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Adriano Bacconi
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Società Palermo
Carriera
Carriera da allenatore
1989-1991PisaPreparatore
1991-1998BresciaPreparatore
1998BresciaDT[1]
1999-2000Ospitaletto
2014-2016InterCollaboratore tecnico
2018PalermoCollaboratore tecnico
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Adriano Bacconi (Firenze, 25 febbraio 1964) è un allenatore di calcio e personaggio televisivo italiano attuale Digital Strategy Consultant di Infront Italy.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Diplomato all'ISEF di Firenze nel 1989, ha conseguito nel 1994 un Master in Scienze e tecniche delle attività fisiche e sportive presso l'Università della Borgogna.

Fonda nel 1994 la Digital Soccer Project, azienda bresciana che si occupa di rilevazioni statistiche e di analisi degli aspetti tecnico-tattici del calcio.[2]

Fonda nel 2006 la Bigberry Srl, azienda romana specializzata nella produzione e postproduzione video di format sportivi. Realizza la maggior parte delle collane home video di Rai e RCS Sport, tra cui le serie DVD "I miti del calcio", "Campionato Io ti amo", "50 anni di Pallone d'Oro".

È stato preparatore atletico del Pisa per due stagioni, dal 1989 al 1991, e poi del Brescia per sette anni. Nel maggio 1998 sostituisce, in coppia con Egidio Salvi, Paolo Ferrario assumendo il ruolo di direttore tecnico del Brescia per le ultime tre giornate del campionato di Serie A 1997-1998, conseguendo 6 punti in 3 partite, ma non riuscendo a evitare la retrocessione in Serie B della squadra lombarda.

Nel gennaio 1999 subentra sulla panchina dell'Ospitaletto, in Serie D, allenandolo poi anche la stagione successiva in Eccellenza.

Nel 2000 consegue il Diploma di allenatore professionista UEFA A al corso di Coverciano, insieme a Roberto Mancini.

Lavora come commentatore tecnico in diverse trasmissioni televisive: Goleada (1996-1997), Dribbling (2006-2008), La Domenica Sportiva (2010-2015); scrive inoltre articoli di analisi tattica per Il Mattino, Il Post e per Il Fatto Quotidiano.

Nel 2006 e nel 2010 è stato collaboratore tecnico di Marcello Lippi in Nazionale, partecipando anche ai Mondiali del 2006 e del 2010 e alla Confederations Cup 2009.

Nel 2011 realizza, su indicazione del Presidente del Settore Tecnico Roberto Baggio, lo studio di fattibilità per la realizzazione dei Centri di Formazione Federali su tutto il territorio nazionale. Nel 2013 brevetta la metodologia di allenamento denominata Calcio 4D e realizza corsi per allenatori di settore giovanile in tutta Italia con gli enti di promozione sportiva fino a conseguire la certificazione di Corporate University dal network accademico Emuni. Dal dicembre 2014 supporta Never Give Up, associazione no profit per lo studio e la cura dei disturbi del comportamento alimentare. Sempre nel 2015 entra nel comitato scientifico del progetto Kinder+Sport della Ferrero S.p.A.

Entra all'Inter come consulente a luglio 2014 con il compito di organizzare e coordinare l'area match analysis introducendo nuove tecnologie e formando le risorse interne a disposizione di Walter Mazzarri. Dal gennaio 2015 diventa collaboratore tecnico nello staff tecnico di Roberto Mancini. Nel gennaio 2016 termina la collaborazione col club con la risoluzione consensuale del contratto.[3]

Ne 2016 e nel 2017 collabora con la testata Tuttosport e con QN edizione di Firenze per il magazine Violaweek. Nel 2018 è editorialista del Guerin Sportivo.

Dal 2017 è consulente editoriale di Rai Com. Da settembre 2017 diventa Digital Strategic Consultant di Infront Italy.

Da aprile a giugno del 2018 è stato collaboratore tecnico di Bruno Tedino al Palermo.[4]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Simone Mazzali, Adriano Bacconi, La preparazione fisica del calciatore, Reggio nell'Emilia, Koala libri, 1996, ISBN 88-86427-10-7.
  • Adriano Bacconi, Paolo Rossi, La Juve di Antonio Conte, San Giuliano Terme, Felici, 2012, ISBN 978-88-6019-579-1.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Come direttore tecnico insieme all'allenatore Egidio Salvi.
  2. ^ (RO) Asistentul lui Lippi la Mondialul cîştigat de Italia în 2006 dezvăluie: "Lucescu a revoluţionat fotbalul", in GazetaSporturilor.ro, 7 febbraio 2011. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  3. ^ Inter: «Siamo intermediari di Etihad» Così i nerazzurri sono stati ingannati, su Corriere della Sera. URL consultato il 3 febbraio 2016.
  4. ^ Zamparini: "Palermo in A". Bacconi nello staff, in sport.sky.it, 24 aprile 2018. URL consultato il 24 aprile 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Sito personale, su adrianobacconi.it. URL consultato il 24 settembre 2013 (archiviato dall'url originale il 28 settembre 2013).