Istituto superiore di educazione fisica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da ISEF)
Jump to navigation Jump to search

L'Istituto superiore di educazione fisica (ISEF) era un istituto universitario italiano parificato che a partire dal secondo dopoguerra ha formato gli insegnanti di Educazione fisica tramite corsi triennali che rilasciavano un diploma post-secondario. A partire dal 1998, dopo la riforma che ha reso obbligatoria la laurea per insegnare nelle scuole, ne hanno assunto le funzioni i corsi di laurea in scienze motorie.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Istituto Superiore di Educazione Fisica, dal 2008 Università degli Studi di Roma "Foro Italico"

Il primo ISEF nacque a Roma nel 1952, prendendo il posto della Reale accademia della GIL, istituita nel 1928 col nome di Accademia fascista maschile di educazione fisica e sciolta dopo la caduta del fascismo[2]. L'ISEF ottenne in seguito il riconoscimento di grado universitario grazie alla legge n. 88 del 7 febbraio 1958.

Nel 1959 nacque una seconda sede ISEF a Torino[3], mentre negli anni successivi furono fondati numerosi altri istituti "pareggiati" Isef di Napoli e Bologna (1960), Firenze e Genova (1963), Milano Cattolica (1964), Palermo (1965), Urbino e Perugia (1967), Milano Lombardia e L'Aquila (1968)[4].

Hanno cessato le funzioni con il d.lgs. 8 maggio 1998, n. 178, recante "Trasformazione degli Istituti superiori di educazione fisica e istituzione di facoltà e di corsi di laurea e di diploma in scienze motorie", a norma dell'articolo 17, comma 115, della legge 15 maggio 1997, n. 127.

La legge statale 18 giugno 2002, n. 136, ha quindi previsto l'"Equiparazione tra il diploma in educazione fisica e la laurea in scienze delle attività motorie e sportive".[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Alessandro Modolo, Come ci si iscrive all'Isef, in La Gazzetta dello Sport, 5 settembre 1997.
  2. ^ http://www.iusm.it/News/news-n8.html Archiviato il 29 settembre 2007 in Internet Archive.
  3. ^ http://www.iseftorino.it/CenniStorici.asp
  4. ^ Copia archiviata, su uniroma4.it. URL consultato il 28 gennaio 2014 (archiviato dall'url originale il 27 maggio 2013).
  5. ^ Rossana Campisi, Ultimi mesi per l'Isef, in la Repubblica, 7 maggio 2002, p. 4.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]