WWF Royal Rumble 1989

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Royal Rumble 1989
Promosso da World Wrestling Federation
Data 15 gennaio 1989
Sede The Summit
Città Houston, Texas
Spettatori 19.000 circa
Cronologia pay-per-view
Survivor Series 1988 Royal Rumble 1989 WrestleMania V
Progetto Wrestling

La Royal Rumble 1989 è stata la seconda edizione dell'annuale PPV Royal Rumble prodotto dalla World Wrestling Federation (WWF), e la prima ad essere trasmessa in pay-per-view. L'evento si tenne il 15 gennaio 1989 all'arena The Summit di Houston, Texas. La "rissa reale" si disputò per la prima volta a 30 partecipanti.

Evento[modifica | modifica wikitesto]

Il main event della serata fu naturalmente la "rissa reale" vinta da Big John Studd eliminando per ultimo Ted DiBiase.[1] Gli altri incontri furono Jim Duggan e la Hart Foundation (Bret Hart & Jim Neidhart) contro Dino Bravo e The Fabulous Rougeaus (Jacques & Raymond),[2] Rockin' Robin contro Judy Martin per il titolo WWF Women's Championship[3] e King Haku contro Harley Race, entrambi clienti del manager Bobby "The Brain" Heenan.[4] Inoltre ebbe luogo una gara di pose di culturismo tra Ultimate Warrior e Ravishing Rick Rude per far decidere al pubblico chi avesse il fisico migliore della WWF all'epoca. Sconfitto, Rude attaccò Warrior alle spalle insieme al manager Bobby Heenan.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

N. Risultato[3][2][4] Stipulazione Durata[5]
Dark match Jim Powers sconfigge Barry Horowitz[5] Single match sconosciuta
Dark match Sam Houston sconfigge Steve Lombardi[5] Single match sconosciuta
1 Jim Duggan e The Hart Foundation (Bret Hart e Jim Neidhart) sconfiggono Dino Bravo e The Fabulous Rougeaus (Jacques e Raymond) (con Frenchy Martin e Jimmy Hart) Tag team two out of three falls match 15:42
2 Rockin' Robin (c) sconfigge Judy Martin. Incontro per il titolo WWF Women's Championship 16:24
3 King Haku (con Bobby Heenan) sconfigge Harley Race (con Bobby Heenan) Single match 09:01
4 Big John Studd vince la rissa reale eliminando per ultimo Ted DiBiase[1] Royal Rumble match 1:04:53

Ordine di entrata ed eliminazione del Royal Rumble match[modifica | modifica wikitesto]

L'intervallo di tempo tra l'entrata di un wrestler e il successivo era di circa 2 minuti.

Ordine di entrata Wrestler Ordine di eliminazione Eliminato da Permanenza sul ring
1 Ax 4 Mr. Perfect 14:37
2 Smash 1 André 4:55
3 André the Giant 5 Autoeliminatosi 14:55
4 Mr. Perfect 11 Hogan 27:58
5 Ronnie Garvin 2 André 2:39
6 Greg Valentine 8 Savage 19:52
7 Jake Roberts 3 André 2:08
8 Ron Bass 7 Michaels e Jannetty 12:36
9 Shawn Michaels 9 Anderson e Savage 14:30
10 Bushwacker Butch 13 Hogan e Brown 18:13
11 Honky Tonk Man 6 Butch e Santana 4:12
12 Tito Santana 12 Savage e Anderson 12:47
13 Bad News Brown 20 Hogan 16:24
14 Marty Jannetty 10 Blanchard e Anderson 7:52
15 Randy Savage 19 Hogan 12:26
16 Arn Anderson 16 Hogan 10:00
17 Tully Blanchard 17 Hogan 8:02
18 Hulk Hogan 21 Akeem e Big Boss Man 11:31
19 Bushwacker Luke 15 Hogan 3:09
20 Koko B. Ware 14 Hogan 1:08
21 Warlord 18 Hogan 0:02
22 Big Boss Man 22 Hogan 4:18
23 Akeem 28 Studd 18:36
24 Brutus Beefcake 24 Barbarian e DiBiase 13:56
25 The Red Rooster 23 DiBiase 11:17
26 Barbarian 26 Martel 11:15
27[6] Big John Studd - VINCITORE 12:21
28 Hercules Hernandez 25 Barbarian e DiBiase 6:11
29 Rick Martel 27 Akeem 5:29
30 Ted DiBiase 29 Studd 6:27

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Questa fu la prima Royal Rumble a 30 partecipanti, in quanto quella precedente del 1988, ne aveva avuti solo 20. Inoltre questa è la prima edizione a svolgersi in PPV.
  • Hulk Hogan stabilì il nuovo record delle eliminazioni, 10 uomini. Il record di Hogan resisterà fino al 2001 quando Kane ne eliminò 11 durante la Royal Rumble 2001.
  • Mr.Perfect batté il precedente record di Bret Hart di permanenza sul ring, resistendo 27 minuti e 58 secondi.
  • Warlord stabilì il record negativo per il minor tempo passato sul ring venendo eliminato dopo 2 secondi da Hulk Hogan, il record resistette fino alla Royal Rumble 2009, quando Kane eliminò Santino Marella dopo 1 secondo.
  • La Royal Rumble '89 ebbe una parte importante nello scioglimento dei Mega Powers. Infatti Hulk Hogan eliminò Randy Savage dal match, scatenando le ire di Macho Man. Dovette intervenire Miss Elizabeth per far placare gli animi dei due compagni di tag team, e ristabilire momentaneamente la pace.
  • André the Giant si autoeliminò volontariamente dal match, uscendo dal ring spaventato dal serpente Damien di Jake Roberts, che egli aveva portato sul ring per vendicarsi dopo essere stato eliminato dal gigante francese.
  • Secondo la storyline ideata, prima della Royal Rumble, Ted DiBiase comprò il numero 30, e per questo nel 1990 fu costretto ad entrare con il numero 1 nel Royal Rumble match.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Big John Studd (spot No. 27) wins the Royal Rumble Match, World Wrestling Entertainment. URL consultato il 12 giugno 2008.
  2. ^ a b Royal Rumble 1989, The Powerdriver Review. URL consultato il 12 giugno 2008 (archiviato dall'url originale il 22 maggio 2008).
  3. ^ a b Royal Rumble 1989 results, PWWEW.net. URL consultato il 12 giugno 2008.
  4. ^ a b Royal Rumble 1989 official results, World Wrestling Entertainment. URL consultato il 12 giugno 2008.
  5. ^ a b c Royal Rumble 1989, Pro Wrestling History. URL consultato il 17 maggio 2010.
  6. ^ Altri quattro wrestler hanno vinto la Rumble partendo da questa posizione d'entrata. Studd fu il primo.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

wrestling Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling