Howard Finkel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Howard Finkel
Fotografia di {{{nome}}}
Ring name Howard Finkel
El Dopo
The Fink
Finkus Maximus (WrestleMania IX)[1]
Nascita Newark, New Jersey
7 giugno 1950
Debutto 1975
Progetto Wrestling

Howard Finkel (Newark, 7 giugno 1950) è un commentatore e annunciatore di wrestling.

Insieme a Gene Okerlund è uno dei volti storici della WWE, federazione nella quale lavora da molti anni ricoprendo svariati ruoli. Nel 2009 gli è stato conferito il riconoscimento dell'introduzione nella WWE Hall of Fame e anche uno dei più grandi annunciatori del wrestling di tutti i tempi.

Assunto nel 1975 da Vincent J. McMahon per lavorare nella World Wide Wrestling Federation, "The Fink", come viene affettuosamente soprannominato in WWE, fu il primo dipendente portato da Vincent K. McMahon nella nascente World Wrestling Federation ed è ritenuto uno degli impiegati di più lungo corso nell'odierna WWE.[2]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Howard Finkel nel centro del ring mentre annuncia un match.

Finkel, nativo di Newark nel New Jersey, iniziò la sua carriera di speaker annunciando i contendenti durante diversi spettacoli di wrestling tenutisi al Madison Square Garden nel 1977. Nel 1979, venne assunto come primo dipendente della neonata WWF (ex World Wide Wrestling Federation), e divenne l'annunciatore storico degli eventi WWF. Attraverso tre decadi, la riconoscibile voce di Finkel è stata uno dei marchi di fabbrica dei programmi WWF. Una delle sue particolarità era l'abitudine, nell'annunciare un nuovo campione dopo un passaggio di titolo, il porre una forte enfasi sulla parola "New" in modo da scatenare l'entusiasmo del pubblico.[3]

Finkel nelle storyline[modifica | modifica sorgente]

Come annunciatore, Finkel veniva generalmente lasciato fuori dalle varie storyline che coinvolgevano i wrestler della federazione, ma occasionalmente è entrato a farne parte come nel 1992 quando fu assalito da Kamala. Inoltre, il 20 marzo 1994 a WrestleMania X spinse al tappeto il manager Harvey Wippleman, dopo che Wippleman lo aveva insultato. L'episodio portò a un feud tra i due che culminò nel primo match di Finkel su un ring. Il 9 gennaio 1995, Finkel si scontrò con Harvey Wippleman in un Tuxedo Match a Monday Night Raw; che riuscì a vincere riducendo in mutande Wippleman.

Finkel restò coinvolto anche in un feud tra X-Pac e Jeff Jarrett dopo che Jarrett aveva rapato a zero la testa quasi calva di Finkel. A SummerSlam 1998 Finkel fu nell'angolo di X-Pac nel suo match contro Jarret. X-Pac vinse l'incontro e Finkel si vendicò aiutandolo a tagliare i capelli di Jarrett.

Nell'agosto 1999, Finkel divenne un seguace del debuttante Chris Jericho. Il 26 agosto 1999, durante l'episodio pilota di Smackdown, Jericho persuase Finkel ad attaccare l'annunciatore di Smackdown Tony Chimel per riprendersi il suo ruolo di annunciatore principale.

Torna a sorpresa alle Survivor Series 2011, incaricato come annunciatore speciale di CM Punk e ritorna anche a WrestleMania XXVIII.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Howard Finkel's Profile, Online World of Wrestling, 7 aprile 2009. URL consultato il 7 aprile 2009.
  2. ^ Howard Finkel's imdb Profile, IMDB.com, 7 aprile 2009. URL consultato il 7 aprile 2009.
  3. ^ Howard Finkel's Hall of Fame Profile, World Wrestling Entertainment. URL consultato il 29 marzo 2011.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]