Vuelta al País Vasco 2008

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Spagna Vuelta al País Vasco 2008
Edizione 48ª
Data 7 aprile - 12 aprile
Partenza Legazpi
Arrivo Orio
Percorso 838 km, 6 tappe
Tempo 21h03'59"
Valida per UCI ProTour 2008
Classifica finale
Primo Spagna Alberto Contador
Secondo Australia Cadel Evans
Terzo Italia Damiano Cunego
Classifiche minori
Punti Italia Damiano Cunego
Montagna Spagna Egoi Martínez
Squadre Paesi Bassi Rabobank
Sprint Spagna Iban Mayoz
Cronologia
Edizione precedente
Vuelta al País Vasco 2007
Edizione successiva
Vuelta al País Vasco 2009

La Vuelta al País Vasco 2008, quarantottesima edizione della corsa e valevole come terza prova del circuito UCI ProTour 2008, si svolse in sei tappe dal 7 al 12 aprile 2008, per un percorso totale di 838 km. Fu vinta dallo spagnolo Alberto Contador, che terminò la gara in 21h03'59".

Tappe[modifica | modifica sorgente]

Tappa Data Percorso km Vincitore di tappa Leader cl. generale
7 aprile Legazpi > Legazpi 137 Spagna Alberto Contador Spagna Alberto Contador
8 aprile Legazpi > Erandio 153 Lussemburgo Kim Kirchen Spagna Alberto Contador
9 aprile Erandio > Viana 195 Spagna David Herrero Spagna Alberto Contador
10 aprile Viana > Vitoria Gasteiz 171 Lussemburgo Kim Kirchen Spagna Alberto Contador
11 aprile Vitoria Gasteiz > Orio 162 Italia Damiano Cunego Spagna Alberto Contador
12 aprile Orio (cron. individuale) 20 Spagna Alberto Contador Spagna Alberto Contador
Totale 812

Squadre partecipanti[modifica | modifica sorgente]

N. Cod. Squadra
1-8 SDV Spagna Saunier Duval-Scott
11-18 FDJ Francia Française des Jeux
21-28 GCE Spagna Caisse d'Epargne
31-38 LIQ Italia Liquigas
41-48 EUS Spagna Euskaltel-Euskadi
51-58 SIL Belgio Silence-Lotto
61-68 COF Francia Cofidis
71-78 ALM Francia AG2R La Mondiale
81-88 AST Lussemburgo Astana Team
91-98 QST Belgio Quick Step
N. Cod. Squadra
101-108 THR Stati Uniti Team High Road
111-118 CSC Danimarca Team CSC-Saxo Bank
121-128 RAB Paesi Bassi Rabobank
131-138 C.A Francia Crédit Agricole
141-148 MRM Germania Team Milram
151-158 LAM Italia Lampre-N.G.C.
161-168 GST Germania Team Gerolsteiner
171-178 BTL Francia Bouygues Télécom
181-187 KGZ Spagna Karpin Galicia

Dettagli delle tappe[modifica | modifica sorgente]

1ª tappa[modifica | modifica sorgente]

Risultati
Classifica di tappa
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Spagna Alberto Contador Astana 3h39'22"
2 Spagna Ezequiel Mosquera Karpin-Galicia a 3"
3 Spagna David Herrero Karpin-Galicia a 8"
Classifica generale
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Spagna Alberto Contador Astana 3h39'22"
2 Spagna Ezequiel Mosquera Karpin-Galicia a 3"
3 Spagna David Herrero Karpin-Galicia a 8"
Descrizione e riassunto

La prima tappa vide una fuga a tre di Egoi Martínez (Euskaltel-Euskadi), Iban Mayoz (Karpin-Galicia) e Mickael Buffaz (Cofidis), ridotta a solo due battistrada quando il francese perse contatto intorno a metà percorso, che si concluse del tutto ad una decina di chilometri dal traguardo. Ma ci fu soprattutto l'ennesima dimostrazione di forza di Alberto Contador (Astana), che scattò sull'ultima salita in risposta ad un attacco di Ezequiel Mosquera (Karpin-Galicia) ed in seguito accelerò nuovamente per conquistare la vittoria in solitaria davanti a Mosquera e ad un altro atleta della squadra galiziana, David Herrero.

2ª tappa[modifica | modifica sorgente]

Risultati
Classifica di tappa
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Lussemburgo Kim Kirchen High Road 3h40'42"
2 Italia Paolo Bettini Quick Step s.t.
3 Spagna David Herrero Karpin-Galicia s.t.
Classifica generale
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Spagna Alberto Contador Astana 7h20'04"
2 Spagna Ezequiel Mosquera Karpin-Galicia a 3"
3 Spagna David Herrero Karpin-Galicia a 8"
Descrizione e riassunto

La seconda tappa, svoltasi interamente in condizioni meteorologiche avverse, visse sul tentativo del giovane svizzero Michael Albasini (Liquigas) e degli spagnoli Joan Horrach (Caisse d'Epargne), Iñigo Landaluze (Euskaltel-Euskadi) e José Luis Arrieta (AG2R La Mondiale), che guadagnarono quasi quattro minuti, portando il basco Landaluze virtualmente in testa alla classifica generale. La reazione del gruppo, nel quale collaborano molte squadre, non si fece attendere ed Arrieta fu il primo a venire ripreso e, ad una quindicina di chilometri dall'arrivo, toccò pure agli altrie due spagnoli. Albasini proseguì da solo per alcuni minuti poi fu costretto a cedere. La tappa si concluse in uno sprint di gruppo, vinto dal lussemburghese Kim Kirchen del Team High Road davanti a Paolo Bettini, con David Herrero nuovamente terzo.

3ª tappa[modifica | modifica sorgente]

Risultati
Classifica di tappa
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Spagna David Herrero Karpin-Galicia 4h54'24"
2 Spagna Luis León Sánchez C. d'Epargne s.t.
3 Italia Paolo Bettini Quick Step s.t.
Classifica generale
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Spagna Alberto Contador Astana 12h14'28"
2 Spagna Ezequiel Mosquera Karpin-Galicia a 3"
3 Spagna David Herrero Karpin-Galicia a 8"
Descrizione e riassunto

Anche la terza tappa si svolse in buona parte sotto la pioggia. Morris Possoni (Team High Road) e Paul Martens (Rabobank) andarono all'attacco dopo circa un'ora, ma il tandem di testa, arrivato a guadagnare oltre sei minuti, con l'italiano maglia gialla virtuale, si spezzò quando il tedesco finì a terra sull'asfalto viscido e venne ripreso dal gruppo, condotto dall'Astana. Possoni continuò la sua fuga solitaria, ma anch'egli dovette arrendersi ad una quindicina di chilometri dal traguardo. Si arrivò così allo sprint di gruppo, vinto da David Herrero, primo dopo due terzi posti consecutivi. Luis Leon Sánchez (Lotto), molto attivo nel finale di tappa, e Paolo Bettini (Quick Step) si aggiudicano le posizioni d'onore. Alberto Contador, seppure caduto durante la tappa, mantenne la testa della classifica generale con tre secondi di vantaggio su Ezequiel Mosquera ed otto su Herrero ed altri corridori.

4ª tappa[modifica | modifica sorgente]

Risultati
Classifica di tappa
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Lussemburgo Kim Kirchen High Road 4h17'33"
2 Italia Morris Possoni High Road s.t.
3 Spagna David Herrero Karpin-Galicia s.t.
Classifica generale
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Spagna Alberto Contador Astana 16h32'01"
2 Spagna Ezequiel Mosquera Karpin-Galicia a 3"
3 Spagna David Herrero Karpin-Galicia a 8"
Descrizione e riassunto

Grazie al lavoro svolto dall'Astana, Alberto Contador rimase in testa alla corsa pure al termine della quarta tappa, conclusasi nella capitale dei Paesi Baschi spagnoli. I protagonisti di questa frazione furono due corridori del Team High Road, l'italiano Morris Possoni ed il lussemburghese Kim Kirchen. Il primo andò all'attacco per il secondo giorno consecutivo e, assieme ai compagni di fuga Matthew Lloyd (Silence-Lotto), Tom Stubbe (Française des Jeux), Dario Cataldo (Liquigas) ed Amets Txurruka (Euskaltel-Euskadi), guadagnò oltre tre minuti sul gruppo. I fuggitivi, ridotti a tre dopo che Cataldo (prima) e Stubbe (poi) persero contatto, sembrarono poter arrivare al traguardo, ma vennero raggiunti proprio sulla linea d'arrivo. Possoni si piazzò secondo dopo essere stato in fuga praticamente per tutta la tappa ed a negargli la vittoria fu proprio il compagno di squadra Kirchen.

5ª tappa[modifica | modifica sorgente]

Risultati
Classifica di tappa
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Italia Damiano Cunego Lampre 4h02'48"
2 Spagna Alberto Contador Astana s.t.
SQ Paesi Bassi Thomas Dekker Rabobank s.t.
Classifica generale
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Spagna Alberto Contador Astana 16h32'01"
2 Italia Damiano Cunego Lampre a 8"
3 Lussemburgo Kim Kirchen High Road a 8"
Descrizione e riassunto

La quinta tappa, ennesima frazione svoltasi in un clima piovoso, vide il primo successo italiano con Damiano Cunego, che si impose precedendo in una volata a due Alberto Contador, il quale rafforzò il primato in classifica generale, davanti allo stesso Cunego di otto secondi. Entrambi scattarono nel chilometro conclusivo ed aprirono un piccolo ma decisivo varco nei confronti del gruppo di testa, ridotto ad una dozzina di elementi dopo la salita - e la relativa discesa - dell'Alto de Aria, lunga meno di due chilometri ma dalle pendenze fino quasi al venti per cento. Lì era scoppiata la bagarre, dopo un attacco di Joaquín Rodríguez (Caisse d'Epargne) cui aveva risposto Contador. Nella discesa successiva si erano aggiunti diversi atleti tra i quali Cunego. Precedentemente, i protagonisti erano stati il basco Egoi Martínez (Euksaltel-Euskadi) e l'austriaco Bernhard Kohl (Gerolsteiner), in fuga per oltre settanta chilometri e ripresi a circa venti dall'arrivo.

6ª tappa[modifica | modifica sorgente]

  • 12 aprile: Orio - Cronometro individuale – 20 km
Risultati
Classifica di tappa
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Spagna Alberto Contador Astana 29'10"
2 Australia Cadel Evans Silence a 22"
SQ Paesi Bassi Thomas Dekker Rabobank a 27"
Classifica generale
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Spagna Alberto Contador Astana 21h03'59"
2 Australia Cadel Evans Silence a 30"
SQ Paesi Bassi Thomas Dekker Rabobank a 35"
Descrizione e riassunto

Alberto Contador conquistò la vittoria anche nella sesta tappa, la decisiva sfida contro il tempo lunga venti chilometri attorno ad Orio. La battaglia con Cadel Evans parve già segnata dopo appena quattro chilometri, con l'iberico in vantaggio sull'australiano di oltre venti secondi. Contador amministrò il suo margine fino al traguardo, concludendo con 22" su Evans. Thomas Dekker della Rabobank finì terzo a 27", estromettendo dal podio Damiano Cunego, quarto sia nella classifica di tappa che in quella generale.

Evoluzione delle classifiche[modifica | modifica sorgente]

Tappa Vincitore Classifica generale Classifica a punti Classifica scalatori Classifica sprint Classifica squadre
Alberto Contador Alberto Contador Alberto Contador Egoi Martínez Iban Mayoz Saunier Duval-Scott
Kim Kirchen David Herrero
David Herrero
Kim Kirchen
Damiano Cunego Silence-Lotto
Alberto Contador Damiano Cunego Rabobank
Classifiche finali Alberto Contador Damiano Cunego Egoi Martínez Iban Mayoz Rabobank

Classifiche finali[modifica | modifica sorgente]

Classifica generale[modifica | modifica sorgente]

Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Spagna Alberto Contador Astana Team 21h03'59"
2 Australia Cadel Evans Silence a 30"
SQ Paesi Bassi Thomas Dekker Rabobank a 35"
3 Italia Damiano Cunego Lampre a 57"
4 Belgio Maxime Monfort Cofidis a 1'35"
5 Spagna Mikel Astarloza Euskaltel a 1'37"
6 Lussemburgo Kim Kirchen High Road a 1'43"
7 Francia Sandy Casar F. des Jeux a 2'03"
8 Spagna Ezequiel Mosquera Karpin-Galicia a 2'03"
9 Lussemburgo Frank Schleck Team CSC a 2'05"
10 Italia Davide Rebellin Gerolsteiner a 2'15"

Classifica a punti[modifica | modifica sorgente]

Pos. Corridore Squadra Punti
1 Italia Damiano Cunego Lampre 79
2 Lussemburgo Kim Kirchen High Road 75
3 Spagna Alberto Contador Astana 70
SQ Paesi Bassi Thomas Dekker Rabobank 32
4 Italia Davide Rebellin Gerolsteiner 32

Classifica dei traguardi volanti[modifica | modifica sorgente]

Pos. Corridore Squadra Punti
1 Spagna Iban Mayoz Karpin-Galicia 15
2 Italia Morris Possoni High Road 14
3 Spagna Egoi Martínez Euskaltel 10
4 Svizzera Michael Albasini Liquigas 8
5 Austria Bernhard Kohl Gerolsteiner 6

Classifica scalatori[modifica | modifica sorgente]

Pos. Corridore Squadra Punti
1 Spagna Egoi Martínez Euskaltel 46
2 Italia Morris Possoni High Road 33
3 Spagna Amets Txurruka Euskaltel 24
4 Spagna Iñigo Landaluze Euskaltel 22
5 Spagna Joan Horrach C. d'Epargne 17

Classifica a squadre[modifica | modifica sorgente]

Pos. Squadra Tempo
1 Paesi Bassi Rabobank 63h19'24"
2 Belgio Silence-Lotto 1'12"
3 Spagna Karpin-Galicia 2'27"
4 Spagna Saunier Duval-Scott 2'54"
5 Germania Team Gerolsteiner 3'13"

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

ciclismo Portale Ciclismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ciclismo