Volo ValuJet 592

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Volo ValuJet Airlines 592
Illustrazione del N904VJ immediatamente prima dello schianto al suolo
Illustrazione del N904VJ immediatamente prima dello schianto al suolo
Tipo di evento Incidente
Data 11 maggio 1996
Ora 14:04
Tipo Incendio a bordo
Luogo Everglades
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Coordinate 25°54′47″N 80°34′41″W / 25.913056°N 80.578056°W25.913056; -80.578056Coordinate: 25°54′47″N 80°34′41″W / 25.913056°N 80.578056°W25.913056; -80.578056
Tipo di aeromobile Douglas DC-9-32
Operatore ValuJet Airlines
Numero di registrazione N904VJ
Partenza Aeroporto internazionale di Miami
Destinazione Aeroporto Internazionale di Atlanta-Hartsfield-Jackson
Passeggeri 105
Equipaggio 5
Vittime 110
Feriti 0
Sopravvissuti nessuno
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Stati Uniti d'America

[senza fonte]

voci di incidenti aerei presenti su Wikipedia

Volo ValuJet 592 era un volo di linea della compagnia aerea a basso costo ValuJet schiantatosi nelle Everglades in Florida, l' 11 maggio 1996, a causa di un incendio nella stiva.

Perirono tutti i 110 passeggeri (compreso equipaggio) a bordo del DC9 partito dall'aeroporto internazionale di Miami in rotta verso l'Aeroporto Internazionale di Atlanta-Hartsfield-Jackson di Atlanta, Georgia (USA).

Candi Kubeck, che operava sul volo, fu la prima donna capitano a morire in un incidente.


Antefatto[modifica | modifica wikitesto]

Nel pomeriggio dell'11 maggio 1996, alle 14:04 il DC9 della ValuJet, dopo un 1 ora e 4 minuti di ritardo a causa di problemi meccanici decollò dalla pista 9L dell'aeroporto di Miami e cominciò una normale salita.

Incidente[modifica | modifica wikitesto]

A distanza di pochi minuti dal decollo, violenti sobbalzi che scossero l'aereo, fumo ed eccessivo calore in cabina resero l'aeromobile ingovernabile. Il capitano Candi Kubeck[1] ed il Primo Ufficiale Richard Hazen tentarono un atterraggio d'emergenza all'aeroporto di Miami ma, prima di potervi tornare, l'aereo precipitò nelle paludi delle Everglades. Inghiottito dalle paludi, dell'aeromobile restò visibile soltanto un'enorme macchia di carburante sulla superficie dell'acqua. L'aereo, infatti, si era completamente distrutto schiantandosi su un ammasso roccioso presente sul fondo della palude.

Indagini[modifica | modifica wikitesto]

Partirono subito le indagini tramite elicotteri e barche sulle Everglades. Purtroppo la posizione dell'incidente rese difficile le indagini a causa dell'acqua torbida e degli alligatori che popolavano le Everglades. Le indagini furono condotte soprattutto da Greg Feith, investigatore del consiglio nazionale americano per la sicurezza dei trasporti (NTSB).

Cause[modifica | modifica wikitesto]

La vera causa non è mai stata del tutto chiarita. Le indagini dichiararono che scoppiò un incendio nella stiva. Infatti, erano stati caricati,alcuni scatoloni contenenti generatori di ossigeno racchiusi in bombole. Si trattava dei generatori usati generalmente negli aerei durante le emergenze,di quelli collegati alle mascherine.Quando quest'ultime vengono calate i generatori si attivano e producono ossigeno a causa di reazioni chimiche. A causa di queste reazioni la temperatura del generatore sale a 260°. Nel volo 592 i generatori erano stati prelevati da due MD-82 perché scaduti. A questi ultimi erano stati troncati alcuni fili ed incollati tramite nastri isolanti allo stesso generatore e quindi le procedure di sicurezza non erano state seguite. I generatori vennero messi in scatole di cartone, imballati in un involucro di plastica a bolle d'aria e infine imbarcati. Durante il rullaggio, i generatori si attivarono, innescando un incendio che bruciò i bagagli attorno. Infine esso fuse il pavimento e l'aereo precipitò.

Memoriale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1999, dopo soli tre anni, nei pressi delle autostrade Tamiami Trail e Krome Avenue, nella Contea di Miami-Dade, venne costruito un memoriale per ricordare le vittime dell'incidente. Il monumento è costituito da 110 pilastri di cemento che nell'insieme formano un triangolo indicante il luogo del disastro.

Incidenti simili[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1986 un DC-10 a Chicago è stato distrutto da un incendio a causa di generatori di ossigeno. Nel 1988 sempre un DC-10 è stato costretto ad atterrare a causa di un incendio causato da acqua ossigenata.

Il volo 592 nei media[modifica | modifica wikitesto]

Il volo della ValuJet 592 è stato analizzato nella puntata "Disastro nella palude" del documentario Seconds From Disaster e nella puntata "Fuoco nella stiva" del documentario Indagini ad alta Quota trasmesso su National Geographic Channel

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Candalyn Chamberlain (nata il 10/5/1961 a Los Angeles), fu la prima donna comandante d'aereo a perire in un incidente di volo The free library

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]